di Beppe Cucco - 05 novembre 2019

Un motore, due caratteri: dopo la R18 nasce la nuova BMW R18/2

BMW svela il suo secondo prototipo realizzata intorno al grande motore boxer di 1.800 cc. Il Concept R 18/2 è una cruiser moderna e dinamica che punta sul fascino della prestazione

1/34

BMW R18/2

1 di 4

Come ben ricorderete, allo scorso Concorso di Eleganza di Villa d’Este BMW ha tolto i veli alla Concept R18, una cruiser che trasporta l’essenza delle grandi moto classiche di BMW degli anni passati ai giorni nostri. Ora, sei mesi dopo, in occasione di Eicma 2019 la Casa di Monaco presenta la sua seconda concept bike basata sul grande motore boxer di 1.800 cc: la Concept R 18/2 (si pronuncia proprio "Slash Two"). Stilisticamente è l’opposto della R18: una cruiser moderna e dinamica che punta sul fascino della prestazione. Con il Concept R 18/2 BMW vuole dimostrare una nuova potenziale espressione del concetto di heritage, fornendo un esempio della flessibilità e delle personalizzazioni che possono essere effettuate intorno all’architettura base della moto. Dopo la "Departed" dal customizer giapponese Custom Works Zon, "The Revival Birdcage" dei texani di Revival Cycles, la Concept R 18, la R 18/2 è ora, infatti, la quarta interpretazione che nasce intorno al big boxer di BMW!

Il Concept R 18/2 celebra il fascino delle cruiser con un'interpretazione sportiva e moderna. Il manubrio minimalista e la forma della moto allungata promette un'esperienza di guida dinamica. La carenatura, il serbatoio del carburante a goccia e la sella formano una linea fluida che trova la sua conclusione nel parafango posteriore accorciato. Tutte le parti della moto sono rifinite in rosso “Candy Apple Red” metallizzato, che dona alle linee un effetto di movimento fluido. Questa tinta dona molta profondità alla moto, passando dal rosso vivo al quasi nero a seconda dell'incidenza della luce. Altra caratteristica sono le linee grafiche che si estendono lunga tutta la moto e conferiscono alla concept bike un fascino unico.

1/17

BMW R18/2

Come nel Concept R 18, il fulcro della R 18/2 è il grande motore boxer a 2 cilindri, il nuovo motore boxer di 1.800 cc raffreddato ad aria/olio e alimentato da un doppio carburatore Solex, simile a quello della BMW 2002. Su questa nuova realizzazione il motore è rifinito in grigio e anche grazie ai carter, ai coprivalvole e al telaio in nero, dona alla moto un aspetto più “sportivo”.

Il badge del motore porta il nome della moto, aggiungendo un tocco di alta qualità. I cerchi da 19” e 16" donano alla moto un look da dragster, discreto e dinamico. Componenti come le pinze freno Brembo e lo scarico Hattech in acciaio dimostrano la grande attenzione ai dettagli con cui è stata progettata la nuova Concept R 18/2.

1/19

BMW R18/2

Edgar Heinrich, responsabile del design BMW Motorrad, spiega così questo nuovo progetto della Casa di Monaco: “Contrariamente alla classica ed elegante BMW Motorrad Concept R 18, la Concept R 18/2 si basa sul suo grande motore boxer e sul telaio per creare una moto moderna e personalizzate. Il Concept R 18/2 è estroverso in modo univoco. Elementi del passato e del futuro di BMW Motorrad si fondono qui per creare una cruiser accattivante, che facendo una dichiarazione potente potrei definire una bici altamente emotiva progettata per la guida attiva. Allo stesso tempo, il Concept R 18/2 riflette la gamma di caratterizzazioni e sogni dei clienti che siamo in grado di realizzare utilizzando la stessa spina dorsale".

Bart Janssen Groesbeek, designer BMW per i concept “Big Boxer”, aggiunge “il concept R 18/2 propone una nuova interpretazione di una cruiser dinamica ad alte prestazioni che non solo attacca un'area precedentemente inesplorata da BMW, ma dimostra anche la vera versatilità della piattaforma "big boxer”. Dopo il Concept R 18, il nostro obiettivo con Concept R 18/2 è dimostrare quanto siano flessibili il motore e le sospensioni di base come punto di partenza per la customizzazione e quanto sia facile realizzare stili diversi sulla stessa base. E devo ammettere: siamo rimasti molto colpiti dal modo in cui è stato possibile portare avanti questo concetto di boxer dagli anni '30 agli anni '80 fino agli anni '20”.

1/16

BMW R18/2

Chi si aspettava di vedere la versione di serie della R18 al Salone di Milano è rimasto dunque deluso, ma siamo sicuri che non manchi molto alla sua presentazione. Anche perché, nel mese di settembre la divisione francese di BMW Motorrad ha già aperto le prenotazioni per questo nuovo modello. Poi, ad anticipare la Casa di Monaco con l’unveiling della nuova R18 ci ha pensato pero un gruppo di trasportatori “distratti”, che durante le fasi di trasporto della moto si sono fatti pizzicare da un fotografo, e ci sono anche le immagini spia che immortalano il “muletto” della R18 catturato su strada durante i collaudi.

Non resta che pazientare ancora un po' per saperne di più!

1/17

BMW R18 2020 durante i collaudi su strada (foto Ángel Sánchez - Motociclismo.es) 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli