SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Benelli svela la nuova TRK 702

È spinta da nuovo bicilindrico parallelo di 693 cc raffreddato a liquido in grado di erogare una potenza massima superiore ai 75 CV. Ricca la dotazione di serie, che comprende anche la dash cam anteriore. Due le versioni: standard, con cerchi da 17", e la più avventurosa “X”, con cerchi a raggi da 19"-17". La Benelli TRK 702 2023 è stata svelata in Cina

1/11

Benelli TRK 702 2023

1 di 2

Dopo la TRK 251 e la TRK 502 (la moto più venduta in Italia), Benelli amplia la gamma con la sorella maggiore, la nuova TRK 702 2023. Specifichiamo: la moto è stata ufficialmente svelata da Benelli sul proprio sito cinese ma, al momento, non ci sono informazioni in merito al suo possibile arrivo anche in Europa. Anche se, ipotizziamo, questo modello sia pensato anche per i mercati europei, visto che il gruppo offre già sui mercati asiatici la moto equivalente con il marchio QJ Motor, ovvero la SRT800.

Ma torniamo alla nuova TRK 702. A spingere la moto non troviamo il bicilindrico parallelo di 754 cc della Leoncino 800, della 752S e della TRK 800, ma un nuovo bicilindrico, sempre parallelo, sempre con trasmissione a doppio albero in testa e sempre a quattro valvole per cilindro, ma di 693 cc. In pratica il propulsore anticipato sulla “cugina” QJ Motor SRT 700, che poi sembra anche lo stesso della CFMoto 700 CL-X, che a sua volta si è ispirato al motore bicilindrico Kawasaki 650. Alesaggio e corsa sono 83x64 mm, il rapporto di compressione 11,6:1, il raffreddamento è a liquido. Si tratta di un propulsore in grado di erogare una potenza massima di 76,1 CV a 8.500 giri/min., con un picco di coppia di 68,2 Nm a 6.250 giri/min.

1/11

Benelli TRK 702 2023

Telaio in acciaio a traliccio, sospensioni, cerchi e freni sono molto simili a quelli del TRK 800 (svelata allo scorso Eicma, ma poi scomparsa dai riflettori), con forcella a steli rovesciati e le stesse pinze Brembo.

Come per la TRK 502, anche questa nuova TRK 702 è disponibile in due versioni: la “standard”, con cerchi da 17” e pneumatici 120/70 e 160/60, e la più avventurosa “X”, con cerchi a raggi da 19” e 17” e pneumatici 110/80R19 e 150/70R17.

La sella si trova a 825 mm da terra e il serbatoio è da 20 litri. Il peso della moto non è stato dichiarato.

Lo stile della nuova TRK 702 è molto simile a quello della TRK 800, con faro anteriore incassato, becco aggressivo e sella su due livelli. Ricca la dotazione di serie, che include manopole e selle riscaldabili, strumentazione TFT a colori e una telecamera ad alta definizione integrata nella parte anteriore del muso.

Già in passato Benelli aveva sperimentato questa tecnologia, introducendola sulla 1200GT, la tourer tre cilindri, che è stata presentata in Cina nel 2020. Sulla nuova TRK 702 la fotocamera anteriore, visibile appena sotto il faro, è in grado di inviare immagini live al cruscotto TFT della moto o registrarle per essere scaricate in seguito. L'idea è di fornire prove in caso di incidente o semplicemente per poter rivedere i propri viaggi.

Tre le colorazioni disponibili: nero, verde o bianco. Il prezzo, nemmeno quello per il mercato cinese, non è ancora stato comunicato.

Con la presentazione ufficiale da parte di Benelli della nuova TRK 702 ora resta da capire se, e quando, questo nuovo modello arriverà da noi. Può anche essere che la Casa decida di importare in Europa solo la TRK 800, per non avere una sovrapposizione di modelli.

1/11

Benelli TRK 702 2023

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA