Yamaha al lavoro su un TMax a 3 ruote

La Casa di Iwata ha brevettato un nuovo scooter a tre ruote dotato di telaio e motore del TMax 560. A differenza della Niken e del Tricity, qui le sospensioni anteriori sono di "tipo Brudeli". Questo nuovo veicolo è previsto nei piani di crescita della Casa

1/11

Il disegno del brevetto ci mostra un nuovo scooter a tre ruote dotato di telaio e motore del TMax 560

1 di 3

Nella gamma ti veicoli a tre ruote Yamaha troviamo la Niken e gli scooter Tricity 300, Tricity 155 e Tricity 125. Ma la famiglia presto potrebbe crescere, con l’arrivo di… un TMax a tre ruote!

La Casa di Iwata ha infatti brevettato un nuovo veicolo a tre ruote spinto dal motore del nuovo TMax 560. I disegni di brevetto ci mostrano inoltre che l’Azienda sta pensando di allontanarsi dal suo attuale layout delle sospensioni anteriori visto sugli altri veicoli a tre ruote, che utilizza quattro gambe telescopiche della forcella montate su un sistema di maglie a parallelogramma, a favore di un doppio layout a braccio trasversale, brevettato originariamente dalla società norvegese Brudeli.

L'attuale sospensione anteriore dei veicoli a tre ruote inclinabili Yamaha, utilizzata sulla Niken e sugli scooter Tricity, è composta da due steli telescopici per ogni ruota anteriore, montati su una coppia di collegamenti paralleli che consentono ai veicoli di inclinarsi mantenendo entrambe le ruote a terra. Questa soluzione è sicuramente efficace, ma contribuisce ad avere un frontale pesante e un baricentro alto.

Nel 2017 Yamaha ha acquistato i diritti di brevetto per una sospensione anteriore inclinata sviluppata 15 anni fa da Brudeli Tech in Norvegia, che vendeva trike basati su motore KTM. Con questa mossa si era fatta chiara l’intenzione della Casa di Iwata di voler sviluppare un veicolo dotato di questo schema di sospensioni. A differenza della soluzione usata finora da Yamaha, che come detto sfrutta forcelle USD, la soluzione di Brudeli presenta due barre trasversali, poste una sopra l’altra, per fissare gli ammortizzatori. Inoltre, questo tipo di soluzione all’avantreno dà la possibilità al baricentro della moto di muoversi, rendendo più facile l’inclinazione e la progettazione del veicolo.

1/21 Brudeli 654L

La stessa Yamaha aveva già mostrato un veicolo con sospensioni di tipo “Brudeli”, il concept MW-Vision mostrato al Tokyo Motor Show dell'anno scorso (lo vedete nelle foto qui sopra). Questo prototipo era un veicolo a tre ruote spinto da un motore elettrico, l'ultimo brevetto depositato mostra invece una simile disposizione delle sospensioni anteriori imbullonata però al telaio e al motore dell'attuale TMax 560.

Ciò significa avere un veicolo a tre ruote con telaio in alluminio con motore bicilindrico parallelo di 562 cc e 47,2 CV di potenza montato in posizione quasi piatta. Rispetto al TMax, invariata la trasmissione finale a cinghia trapezoidale e il monoammortizzatore posteriore.

Un elemento aggiuntivo nella soluzione Yamaha rispetto alla configurazione originale di Brudeli è la presenza di un attuatore, che può essere utilizzato per controllare l'angolo di inclinazione del veicolo. Si tratta di un motore elettrico montato dietro la staffa dell'ammortizzatore centrale. Questo attuatore potrebbe venir utilizzato affianco al controllo della stabilità per controllare l'angolo di piega e prevenire gli incidenti. Di fronte all'attuatore sono presenti anche un disco e una pinza freno aggiuntivi, utilizzati per bloccare la sospensione anteriore e impedirne l'inclinazione, eliminando la necessità di un cavalletto laterale.

1/8

Il disegno di brevetto ci mostra la presenza di un attuatore alle spalle della sospensione anteriore

Ulteriore conferma del possibile arrivo di un TMax a tre ruote è il documento con il piano dei nuovi modelli Yamaha LMW (Leaning Multi Wheel) previsti per il periodo 2019-2021 rilasciato direttamente dalla Casa due anni fa. Nei progetti Yamaha, oltre ai Tricity 125/155 e alla Niken già in produzione, il concept 3CT che è diventato il Tricity 300, il monopattino elettrico Tritown che ora ha raggiunto la produzione su piccola scala e la sagoma di un altro modello… che potrebbe benissimo rappresentare lo scooter a tre ruote basato sul TMax che abbiamo visto in questo nuovo brevetto.

Non ci resta che pazientare qualche mese per scoprire se questo veicolo a tre ruote su base TMax diventerà realtà.

1/3

I piani di crescita Yamaha nel campo dei veicoli a tre ruote

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA