“Moto troppo veloci sulla corsia di emergenza!”

Per il consueto appuntamento con le lettere, parliamo dell’abitudine dei motociclisti (vietata ma tollerata) di usare la corsia d’emergenza in autostrada. Qualcuno esagera. Che ne pensate?

“moto troppo veloci sulla corsia di emergenza!”

Questa settimana pubblichiamo il giusto sfogo di un lettore che si lamenta dello scellerato comportamento degli scooteristi, ma anche di qualche motociclista, che sfrecciano sulla corsia di emergenza per dribblare le code. In effetti è sicuro che, se succedesse un incidente, questo escamotage verrebbe vietato anche nella sostanza, oltre che nella forma, visto che si tratta di un comportamento solo tollerato. Dite la vostra commentando l'articolo.

 

TROPPO VELOCI SULLA CORSIA DI EMERGENZA!

Caro direttore, sono un vecchio e convinto Mototciclista (M maiuscola) da circa 40 anni, assiduo lettore da 30. Volevo fare una segnalazione e soprattutto un serio monito a tutti quegli scellerati "dueruotisti" (soprattutto scooteristi… e non ditemi che non è vero) che forse non ricordano che la corsia di emergenza è tale anche per noi che usiamo le moto. Inoltre mi permetto di ricordare che, se fermati dalle Forze dell'Ordine mentre percorriamo la suddetta, siamo passibili (come è logico che sia) delle sanzioni del caso. Detto questo, abbiamo l'enorme fortuna che chi di dovere, tollera e chiude gli occhi permettendoci di non fare code e di snellire il traffico. Questo però non giustifica assolutamente la percorrenza della corsia di emergenza  a 100/120 km/h, magari clacsonando quando le auto e i camion sono fermi in coda. Se qualcuno avesse la necessità, l'urgenza, nonché il pieno diritto di utilizzare questa corsia "dedicata" e dovesse toccare quello che sta passando a 120 kmh, le conseguenze sarebbero facilmente immaginabili. L'uso del cervello è alla base di tutto e un po’ di buon senso non guasterebbe.

Andrea – e-mail

 

IN USA E NORD EUROPA SI VIAGGIA TRA LE FILE

In Belgio, Olanda e Austria, oltre che in California, è permessa la “marcia interfila”: tra le due corsie più a sinistra le moto possono sfilare il traffico, ma rispettando delle regole ben precise: non più di 50 km/h con traffico fermo o lento e non più di 20 km/h più veloci delle auto con file scorrevoli. Anche da noi sarebbe auspicabile questa norma, ma solo con una importante campagna informativa, visto che da noi il traffico è molto indisciplinato. La foto che correda questo articolo mostra la campagna informativa in vigore in California. Il cartello dice: “Condividi la strada – fai doppia attenzione ai motociclisti”.

 

ALTRE LETTERE PUBBLICATE E DISCUSSE

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA