A Lorenzo la pole e il record di Jerez nelle qualifiche della MotoGP 2015

Se ci fossero dubbi su chi sarà l’uomo da battere nel GP di Spagna, le qualifiche parlano chiaro: Jorge è l’unico a girare in “37”. Sua la pole position, suo il record di Jerez! Eroico Marquez (2°), ottimo Iannone (3°). In seconda fila Pol Espargaro, Rossi e Aleix

A lorenzo la pole e il record di jerez nelle qualifiche della motogp 2015

In FP3 Lorenzo fa il record del circuito (per ora non il best lap assoluto): il suo 1'38”493 conferma che l’uomo da battere stavolta sarà lui (qui i risultati delle FP1 e FP2). Lo seguono Pol Espargaro, Crutchlow, Aleix, Dovizioso, Rossi, Marquez (caduto poi alla prima curva in FP4), Iannone, Smith e Redding. Per questi 10 c’è l’accesso diretto alla Q2, gli altri se la vedranno in Q1. Prima di andare con la cronaca delle qualifiche, vi ricordiamo gli orari TV delle gare e FantaMOTOCICLISMO: fate il vostro pronostico sulla gara della MotoGP, il migliore a fine stagione diventerà tester di Motociclismo per un giorno.

 

 

Ducati pramac davanti a tutti in q1

La sessione parte con Hernandez e Barbera al top, mentre un veloce Petrucci ha commesso un errore a ha sprecato il giro veloce. Viñales va forte, così come Laverty. Ma Petrux non demorde, infatti al secondo tentativo buono fa un 1’30”594 che gli dà la prima piazza davanti a Hernandez e Viñales . Due Ducati Pramac davanti, almeno fino a quando Viñales non scalza Yonni stampando un  1’39”603. Siamo a metà sessione, c’è ancora tempo per provare a entrare in Q2: tutti ai box a montare la gomma buona. TTra quelli che ci possono realisticamente provare, escono Petrucci, Viñales  Hernandez e Barbera, ma Yonni ha qualche problema e fa un giro al rallentatore. Brillante invece Bautista, che si piazza 3° a 18 millesimi dal top (1’39”612). Hernandez e Petrucci danno gas, ma il primo a portarsi in testa è Barbera . Poi torna Petrucci, il suo 1’39”250 gli dà la leadershp, ma Hector insiste, anche perché Hernandez (1’39”427) lo ha passato a sua volta. Ma non c’è nulla da fare, Barbera non centra il giro perfetto: alla Q2 accedono le due Ducati Pramac di Petrucci e Yonni. Un bravo a Bautistta, capace di portare l’Aprilia al 15° posto, mentre Melandri è ultimo, preceduto da De Angelis.

 

Lorenzo distrugge tutti con un giro record: 1’37”910

Le Q2 si aprono nel segno di Lorenzo 1’38”497 e Iannone, 1° e 2° seguiti da Crutchlow e Rossi, il primo a non riuscire a scendere sotto il “39”. Tra gli outsider, arriva Pol Espargaro, 2°, seguito subito da Marquez, che continua a tirare, con un primo e un terzo intermedio da record. Ma poi non riesce a finalizzare: sempre 3°, anche se solo a 77 millesimi. La pole del 2014 era stata fatta da Marquez stesso, col tempo di 1'38”120. Si trattava del record della pista: cadra grazie allo splendido stato di forma di Jorge a Jerez?

La seconda metà della sessione inizia con Rossi e Lorenzo veloci: il primo fa 38”717 (6°), Lorenzo conferma la prima posizione con 1’38”243. Crutchlow sale al 5° posto, ma anche Iannone sta tiranddo. Al contrario del Dovi, che naviga in ottava posizione, Iannone riesce a risalire fino al 2° posto, col tempo di 1’38”468. Per gli ultimi due minuti, Rossi fa un terzo tentativo, con un solo giro buono a disposizione, anche perché Marquez è particolarmente inviperito, così come il Dovi: Marc 2° con 1’38”300, Andrea 7° (1’38”823). Gran giro finale per Rossi e Lorenzo: se Valentino riesce però solo a risalire al 5° posto (1’38”632), Jorge fa una cosa strepitosa, girando in 1’37”910, ed è record assoluto della pista. Qualifiche finite, con un grandissimo Lorenzo al top, seguito da Marquez, Iannone, Pol Espargaro, Rossi, Aleix Espargaro, Crutchlow, Dovizioso, Hernandez, Smith, Petrucci e Redding. Iannone e Marquez non hanno dato il 100%, dicono, hanno usato “il cervello” pensando alla gara. Per  Marquez il 2° posto è praticamente una pole position, viste le condizioni, ce la farà a reggere tutta la gara? Certo è che un Lorenzo così  forte sarà proprio difficile da battere.

 

Ora manca solo il warm up di domattina, poi sarà gara vera (gli orari TV)

 

Motogp 2015, jerez: griglia di partenza

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacchi

1

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'37.910

 

2

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'38.300

0.390 / 0.390

3

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'38.468

0.558 / 0.168

4

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

1'38.539

0.629 / 0.071

5

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'38.632

0.722 / 0.093

6

Aleix ESPARGARO

SPA

Suzuki

1'38.638

0.728 / 0.006

7

Cal CRUTCHLOW

GBR

Honda

1'38.714

0.804 / 0.076

8

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'38.823

0.913 / 0.109

9

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

1'39.464

1.554 / 0.641

10

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

1'39.491

1.581 / 0.027

11

Danilo PETRUCCI

ITA

Ducati

1'39.789

1.879 / 0.298

12

Scott REDDING

GBR

Honda

1'39.825

1.915 / 0.036

13

Hector BARBERA

SPA

Ducati

1'39.569

0.319 / 0.142

14

Maverick VIÑALES

SPA

Suzuki

1'39.603

0.353 / 0.034

15

Alvaro BAUTISTA

SPA

Aprilia

1'39.612

0.362 / 0.009

16

Hiroshi AOYAMA

JPN

Honda

1'39.866

0.616 / 0.254

17

Eugene LAVERTY

IRL

Honda

1'39.974

0.724 / 0.108

18

Nicky HAYDEN

USA

Honda

1'40.025

0.775 / 0.051

19

Stefan BRADL

GER

Yamaha Forward

1'40.166

0.916 / 0.141

20

Karel ABRAHAM

CZE

Honda

1'40.177

0.927 / 0.011

21

Loris BAZ

FRA

Yamaha Forward

1'40.280

1.030 / 0.103

22

Jack MILLER

AUS

Honda

1'40.365

1.115 / 0.085

23

Mike DI MEGLIO

FRA

Ducati

1'40.817

1.567 / 0.452

24

Alex DE ANGELIS

RSM

ART

1'41.108

1.858 / 0.291

25

Marco MELANDRI

ITA

Aprilia

1'41.273

2.023 / 0.165

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA