Terremoto in Harley-Davidson

Dopo 26 anni in Harley-Davidson si è dimesso Matt Levatich, che ricopriva il ruolo di Presidente e Amministratore delegato. La decisione in seguito al crollo delle vendite degli ultimi anni. Al suo posto arriva Jochen Zeitz, ex boss di Puma

1/6

Matt Levatich con Donald Trump 

Dopo 26 anni in Harley-Davidson si è dimesso Matt Levatich. Il 55enne americano, che ricopriva il ruolo di presidente e amministratore delegato, ha ufficialmente dato le dimissioni da entrambi i ruoli che ricopriva all’interno dell’azienda di Milwaukee. A pesare sulla sua decisione il crollo delle vendite degli ultimi anni: nel 2019, con 218.300 moto vendute nel mondo, il calo è stato del -4,3%, dopo che nel 2018 era stato del 6,1% e nel 2017 del 6,7%. In tre anni Harley ha perso il 16%, calo che cresce al 22% se analizziamo gli ultimi 7 anni. Per lo stesso motivo, pochi giorni fa, anche il CEO di Harley-Davidson Europe dal 1999, Christian Arnezeder, ha annunciato le sue dimissioni dalla Casa di Milwaukee.

Il consiglio di amministrazione Harley-Davidson ha nominato amministratore delegato pro tempore e presidente al posto di Levatich Jochen Zeitz (già membro del consiglio H-D). Zeitz manterrà la carica di presidente anche dopo la nomina del prossimo CEO. Levatich seguirà questa transizione restando in azienda fino al prossimo 31 marzo.

1/6

Jochen Zeitz

“Cerchiamo una nuova guida per ridare slancio alle attività”

Queste le parole attraverso le quali Zeitz ha annunciato il cambio al vertice: “Il Board e Matt hanno concordato di comune accordo che per Harley-Davidson era giunto il momento di una nuova leadership. Matt è stato determinante nel definire il piano di crescita More Roads to Harley-Davidson e adesso cercheremo una nuova guida per ridare slancio alle nostre attività. A nome del consiglio, desidero ringraziare Matt per i suoi 26 anni di servizio in Harley-Davidson. Ha lavorato instancabilmente per guidare l'azienda attraverso un periodo di grandi cambiamenti del settore, garantendo al contempo la conservazione di uno dei marchi più iconici al mondo. Il consiglio di amministrazione e il gruppo dirigente della società continueranno a lavorare insieme mentre cercheremo un nuovo CEO”.

Si guarda al futuro

Levatich era entrato in Harley-Davidson nel 1994 ed era stato promosso presidente ed Amministratore delegato nel maggio 2015. Durante il suo periodo di gestione Levatich ha dato il via al programma “More Roads to Harley-Davidson”, con l’obiettivo di entrare in nuovi segmenti di mercato, allargare l’accesso al brand e incrementare la rete distributiva. Oltre a ciò ha pianificato l’arrivo di nuovi modelli, come la LiveWire, la Pan America o la Bronx, e stretto accordi commerciali con la Cina per produrre la piccola HD350. Purtroppo però il suo mandato di 26 anni è stato caratterizzato da una profonda crisi, con le vendite nel mercato interno statunitense in calo per il quinto anno consecutivo nel 2019. Anche a livello internazionale, le attività non vanno per il meglio, con Harley-Davidson soffre della disputa commerciale condotta dal governo degli Stati Uniti con la Cina e l'UE, che comporta elevati dazi all'importazione sui prodotti del produttore con un'inevitabile calo delle vendite.

Come detto, il posto di Levatich viene ricoperto ora da Jochen Zeitz, ex CEO del produttore di articoli sportivi Puma per 18 anni (1993-2011) che era riuscito a trasformare il gruppo in difficoltà in una società da miliardi di dollari di fatturato.

1/16

Harley-Davidson Pan America 2020

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA