Kawasaki al Salone di Tokyo: un motore turbo e un 4 ruote futuristico

Gli stand del Motor Show giapponese pullulano di novità e anche la Casa di Akashi si pone in prima linea esponendo un nuovo motore quattro cilindri sovralimentato e un concept a quattro ruote con motore elettrico e soluzioni tecnologie futuristiche

Kawasaki al salone di tokyo: un motore turbo e un 4 ruote futuristico

Il Salone di Milano è terminato da poco (cliccate qui per scoprire tutte le novità di Eicma 2013), ma le Case non ci hanno ancora mostrato tutto. In occasione del Salone di Tokyo, che inizierà ufficialmente il 23 novembre ma che in questi giorni è già aperto per gli operatori, le marche giapponesi continueranno a stupirci con i prototipi, le moto e gli scooter che anticipano le soluzioni su cui saranno basati i veicoli del prossimo futuro.  Vi abbiamo anticipato le novità di Yamaha, tra cui la nuova sportiva da 250 cc 4 tempi e una leggerissima moto elettrica, e quelle di Honda (le CBR, CTX e il monomarcia Dunk, senza dimenticare le nuove CB1100). Suzuki invece riporterà in vita, dopo trent’anni, il motore con il turbo (cliccate qui per i dettagli) e non sarà l’unica, perché anche Kawasaki promette pepate novità, oltre allo scooter J300 e alla nuova Z1000 visti a Milano (leggete cosa ha da dirvi il nostro Fabio Meloni che ha testato in questi giorni la naked di Akashi sulle strade della Spagna).

 

RITORNO AL TURBO

Qualche anno fa giravano voci secondo cui Kawasaki aveva in progetto di creare un motore sovralimentato per la ZZR (cliccate qui per l’articolo). Ebbene, parte di queste voci vengono confermate allo stand Kawasaki del Salone di Tokyo 2013, dove è esposto un propulsore quattro ciclindri in linea bialbero con turbo. Era dal 1984 e dalla mitica GPz 750 che la Casa di Akashi non riproponeva una simile soluzione e molto probabilmente ora gli ingegneri giapponesi la metteranno a punto per un futuro utilizzo. Poiché le iper potenze si trovano benissimo anche coi motori aspirati, anche se per ora non si sa nulla di questo motore, è ipotizzabile una cubatura media, col turbo a minimizzare gli effetti negativi del downsizing e l'elettronica ad attenuare i difetti del turbo stesso, che poi sono stati la causa ddel suo abbandono da parte delle Case. Comunque ormai si può parlare di tendenza: se alle due giapponesi che pensano al turbo aggiungiamo le notizie in nostro possesso circa lo studio della stessa soluzione tecnica da parte di altre case (italiane), ecco che possiamo immaginare quale potrebbe essere una delle direzioni in cui si muoverà il futuro delle due ruote. 

 

NOVITÀ ESTREME

Ma non è finita qui: Kawasaki ha messo in mostra al Salone anche un rivoluzionario e futuristico prototipo, chiamato Concept J. Ciò che caratterizza questo particolare mezzo è la presenza di quattro ruote (anche se si guida come una moto) e il motore elettrico frutto della tecnologia del settore marino e spaziale di Kawasaki e alimentato da batteria a elevata capacità all’idruro metallico di nickel. Inoltre, come si può vedere delle foto nella gallery, il prototipo di Akashi è in grado di variare la configurazione e la seduta di guida, da una più sdraiata e sportiva a una più rialzata e confortevole. La soluzione delle ruote posteriori gemellate l'abbiamo vista anche a Milano, sul Quadro 4 (cliccate qui per la video intervista in cui ce lo spiega direttamente chi l'ha fatto).

La sigla “J” ci fa pensare che il progetto della Casa giapponese sia di creare una nuova gamma di moto o scooter che andranno ad affiancare il J300, anche se per il momento lo style del Concept J e le poche indicazioni di Kawasaki difficilmente fanno credere che questo mezzo diventerà un progetto definitivo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA