Top of the week: la gallery, la novità, le special, i viaggi

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni sono il riassunto della passione motociclistica: usare la propria moto, desiderarne una nuova, sognare un motociclismo ribelle e mete lontane, da raggiungere malgrado gli ostacoli

Top of the week: la gallery, la novità, le special, i viaggi

Questa settimana vi proponiamo gli articoli e gli argomenti che occupano i primi 4 posti della classifica di gradimento su Motociclismo.it. Lo facciamo perché sembra davvero una cosa studiata, invece il risultato riflette probabilmente il modo in cui gli italiani vivono oggi la passione per la moto (ma l’hanno mai fatto in maniera diversa?).

 

NOI E LA (NOSTRA) MOTO

Al primo posto viene la moto posseduta, comprata magari con grandi sacrifici: con lei si vive una storia d’amore, forse non sempre liscia liscia ma intensa. I viaggi fatti, le persone incontrate, le esperienze condivise… tutto resta più vivo nella memoria se reso epico dal coinvolgimento di “lei”. E allora non c’è da stupirsi se il top clicker di questa settimana è la gallery dei lettori con le foto di uscite invernali in moto.

 

NOI E LA MOTO CHE VORREMMO

Ma mentre si vive con la propria moto, se ne sogna sempre una nuova. Il modello che vi ha fatto più battere il cuore e scatenare la fantasia tra gli ultimi che abbiamo presentato è la Honda CBR1000RR, rappresentante di una categoria di supersportive “pure” destinata inesorabilmente a scomparire ma che, evidentemente, ha ancora una grossa schiera di estimatori.

 

NOI E IL MOTOCICLISMO CHE UN PO’ CI MANCA

A volte il motociclista è un po’ nostalgico, specie se ha vissuto alcuni dei momenti più mitici della storia della nostra passione. Uno di questi è stata l’epoca della “swingin’ London”, anni in cui l’Inghilterra era il centro del mondo (anche motociclisticamente, ma lo sarebbe stata ancora per poco…), in cui il modo in cui i giovani inglesi vivevano le due ruote divenne… patrimonio dell’umanità. Negli anni 50/60 del ‘900 nacque il fenomeno “rockers” e prosperarono le café rafer. La storia si è lasciata definitivamente alle spalle quel periodo, ma non i motociclisti: le café racer non moriranno mai e continuano imperterrite a scatenare la fantasia di Case, preparatori, appassionati. E tornano nomi mitici, come Triton.

 

NOI E I VIAGGI

Non poteva, infine, mancare il viaggio. Da un paio di settimane il racconto più gettonato, quello che fa venire la voglia di partire, al di là della stagione, delle difficoltà, delle diffidenze e dei problemi organizzativi, è quello che ci ha regalato Mario Ciaccia sul suo capodanno a Sarajevo.

 

Cliccate sui link per rileggere gli articoli e guardare le foto.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA