Honda Daxter by K-Speed

Nella botte piccola c’è il vino buono. Così dal simpatico e inoffensivo Honda ST125 Dax lo specialista thailandese K-Speed ha realizzato una minibobber truce e arrogante. Tanti gli spunti creativi da cui, probabilmente, nascerà un kit di preparazone. Se la Daxter vi intriga, è in vendita

1/15

Honda Daxter by K-Speed

Da noi non se le filano in pochi, le minimoto, ma nel sudest asiatico vanno alla grandissima, soprattutto se di nome fanno Monkey e di cognome Honda. E l’ultima versione Dax (ST125) ne è la riprova, tanto da essere diventata una delle basi preferite dei customizzatori locali.

Tra questi c’è K-Speed, preparatore thailandese specializzato anche nella realizzazione di kit specifici per la modifica dei modelli iconici di Honda, tra cui lo scooter Super Cub, oltre ai vari Monkey.

Ma torniamo a bomba sul Dax, che sotto le mani del preparatore orientale è diventato Daxter, una minibobber da sparo (nell’aspetto, non nelle prestazioni). Il look è tanto essenziale quanto arrogante, il nero impera e ogni dettaglio è studiato per essere indispensabile, come le cover lenticolari da applicare alle ruote originali per un bellissimo effetto “pieno”, i larghi pneumatici IRC tassellati da 130/80, la sella in pelle marrone che dà un po’ di “vita” al total-black e il portapacchi posto sul tubone della Diablo, la linea di accessori realizzata proprio da K-Speed in cui rientrano anche la seduta, le manopole, le frecce...

Piace poi il sinuoso scarico realizzato da K-Speed che corre lungo il lato destro del telaio a “T” in acciaio stampato, e ancor di più la soluzione adottata per il manubrio, ottenuto con due elementi separati e stretti da riser “ruotati” verso l’interno: una soluzione non solo stilistica (sembrano due vere corna di bue) ma che consente anche di regolarne la distanza e l'angolo di apertura alla ricerca di una propria ergonomia di seduta.

Ma gli spunti non finiscono qui: il quadro strumenti circolare è ancorato sul lato sinistro del telaio, c’è un portapacchi posteriore (che funge anche da paracolpi per il gruppo ottico a LED) mentre i micro indicatori di direzione a LED sono posizionati appena sopra la testa del motore, immacolato nelle sue specifiche tecniche: mono raffreddato ad aria da 124 cc, 9,4 CV e 10,8 Nm di coppia.

Per ottenere lo stile bobber, con il dietro basso e il frontale muscoloso, i ragazzi dell’officina K-Speed hanno messo mano alla ciclistica, adottando una forcella a steli rovesciati di maggiore diametro e interasse (per permettere l’uso di pneumatici larghi), una coppia di ammortizzatori più corti e "muscolosi" per abbassare il retrotreno, oltre a un forcellone allungato rinforzato con tanto di capriata inferiore e “spanciato” per farci stare il grosso pneumatico.

La colorazione nero opaco e la scritta Daxster sul telaio che riprende la font originale della minimoto Honda sono gli ultimi tasselli di un'operazione di trasformazione riuscita. Da questa customizzazione è facile che nasca un kit dedicato ma intanto, se l'oggetto stuzzica i vostri sensi e appetiti, la Daxster by K-Speed è in vendita sul sito del preparatore: 1.570.000 di Yen, all'incirca 11.000 euro.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA