Superbike: Vallelunga round di riserva per il biennio 2015-2016

Nessuna tappa del mondiale SBK è a rischio (per ora) ma, per evitare di ricadere nella delicata situazione dello scorso anno, Dorna ha messo le mani avanti eleggendo Vallelunga come circuito di riserva nel caso di un annullamento inaspettatato (che però per il round russo non sarebbe così inaspettato...)

Superbike: vallelunga round di riserva per il biennio 2015-2016

Lo scorso anno, la questione “calendario gare Superbike” è stata abbastanza critica: la gara in Russia è stata cancellata per motivi politici e di sicurezza (vi ricordiamo che nel 2015 non si corre a Mosca a causa di problemi finanziari legati al magnate della finanza russo Alexander Yakhnich) e il circuito Sudafricano di Phakisa Freeway si è autoescluso per non aver rispettato i requisiti di sicurezza...

Per evitare di ricadere nella stessa situazione, Dorna WSBK Organization e la FIM hanno deciso di trovare un circuito sostitutivo nel caso di inconveniente con le altre piste già in calendario (che trovate in fondo all’articolo): per il biennio 2015-2016, l’Autodromo Vallelunga “Piero Taruffi” sarà il circuito ufficiale di riserva del Campionato Mondiale Superbike. Al tempo stesso, la Dorna intende sottolineare che nessuno degli eventi di questo biennio è a rischio cancellazione e che, conseguentemente, tutti i round si svolgeranno secondo i piani. Insomma... La Russia già è cancellata per il 2015 e la Dorna sembra proprio aver messo le mani avanti per il 2016: può anche darsi che quest'anno i tifossi romani dovranno aspettare, ma per il prossimo campionato l'ipotesi "Vallelunga" non è per niente marginale. Pare infatti che il mantenimento del round russo in calendario sia dovuto a mere questioni coontrattuali, ma non ci siano in realtà le garanzie finanziarie. Per cui aspettiamoci l'ennesima cancellazione delle gare al Moscow Raceway.

 

Le parole dei protagonisti

Javier Alonso, WSBK Executive Director: “Il calendario 2015 di tredici round garantisce la stabilità che andavamo cercando dall’inizio della gestione del campionato da parte di DWO. Sfortunatamente, cause di forza maggiore possono sempre presentarsi ed è per questo che, insieme ai manager del Circuito di Vallelunga, siamo arrivati a questa soluzione. Pur sperando di non dover incorrere in questa eventualità in futuro, questo accordo porta benefici ad entrambe le parti."

Ruggero Campi, Presidente di ACI Vallelunga: “Come Autodromo Vallelunga ‘Piero Taruffi’ siamo lieti di essere stati scelti come circuito di riserva per il mondiale delle derivate della serie e, di conseguenza, per un possibile ritorno sulla scena iridata. Quella di Vallelunga è sempre stato considerata una pista molto tecnica ed amata sia dai fan che dai piloti. Viene utilizzato spesso come tracciato per svolgere test ed ha tutti i requisiti necessari per ospitare un round del Mondiale. Situato a pochi chilometri dalla capitale, Vallelunga è a tutti gli effetti il ‘Circuito di Roma’ e sarebbe in grado di accogliere fan provenienti sia dal centro che dal sud italia e di permettere loro di godersi lo spettacolo di questo evento motoristico di altissimo livello."

 

Vallelunga, patria di grandi battaglie

L’ultima volta che il circuito romano ha accolto il Mondiale delle derivate di serie è stato nel 2008, quando il mitico Noriyuki Haga ha conquistato la doppietta con la Yamaha R1 rosso-nera marchiata Santander (gustatevi il fantastico duello con Troy Bayliss in Gara2).

Nel 2009, il WSBK ha lasciato Vallelunga per spostarsi a Imola, in calendario anche quest’anno (8-9-10 maggio). La pista però non è caduta nel dimenticatoio, anzi. Moltissimi piloti e Team la sfruttano per testare le moto: Luca Salvadori con la Ducati Panigale STK 1000 del Team Althea e il velocissimo Max Biaggi con l’Aprilia SBK 2015 (avete visto il video on board?). Anche noi di Motociclismo nel 2013 ci siamo recati spesso a Vallelunga, ad esempio per provare la Honda CBR600RR sul mitico Curvone da paura.

 

La superbike a monza: bisogna aspettare

Perché non Monza, si chiederanno diversi appassionati delle corse? La nuova gestione del circuito brianzolo sta consolidando l’impianto per ripartire a tutto gas nel 2016. I lavori da fare per riportare le due ruote nel “Tempio della Velocità” sono ancora tanti (cliccate qui per le ultime news) ma la speranza del ritorno dell’Autodromo di Monza nel calendario della Superbike è l’ultima a morire!

 

Calendario sbk 2015

22 febbraio, Australia - Phillip Island (SBK, SS)

22 marzo, Thailandia - Chang International Circuit (SBK, SS)

12 aprile, Spagna – Aragon  (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

19 aprile, Olanda - Assen  (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

10 maggio, Italia - Imola (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

24 maggio, Regno Unito - Donington (SBK, SS, Stock 1000)

7 giugno, Portogallo - Portimao (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

21 giugno, San Marino - Misano (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

19 luglio, Stati Uniti - Laguna Seca (SBK)

2 agosto, Malesia - Sepang (SBK, SS)

20 settembre, Spagna - Jerez (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

4 ottobre, Francia - Magny-Cours (SBK, SS, Stock 1000, Stock 600)

18 ottobre, Qatar - Losail (SBK, SS)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA