"Perché le moto sono sempre più piccole?"

Un lettore di alta statura lamenta il fatto che non esistano più moto adatte alla sua corporatura, a meno di avere un budget importante. Gli scooter, invece, sarebbero comodi per tutti, ma sono… scooter. Per noi non è solo bianco o nero

"perché le moto sono sempre più piccole?"

Per la lettera di questa settimana abbiamo scelto la missiva di un lettore “motociclista di ritorno”: ammette che lo scooter è più razionale, comodo, spazioso e pure parco, ma… Ma resta uno scooter. E l’appassionato di moto, invece, vuole una moto, a costo di una minore praticità. Il nostro, però, ha anche una teoria curiosa, che le moto siano troppo piccole o troppo grandi (e costose). Noi non siamo d’accordo, voi? Dite la vostra commentando l’articolo.

 

“LE MOTO SONO DIVENTATE TASCABILI”

Caro Direttore, sono da sempre un appassionato motociclista. Per motivi diversi sono attualmente costretto a usare un "orrido scooter" per recarmi al lavoro ma ho deciso di fare il grande passo e tornare alla moto. Dico "orrido" perché non lo amo, non ne sono attratto, non mi appassiona ma, non lo neghi, è troppo più comodo quando piove, devi portare con te il computer, il tutto con giacca e cravatta. Comunque non ne posso più, preferisco stare scomodo ma guidare una moto. E invece ecco i problemi. Sono alto un po' più di 190 cm e peso 90 kg. Gli scooter sono quasi tutti confortevoli e accoglienti, anche per uno con le mie misure. Le moto invece le fanno sempre più piccole! E pure voi apprezzate sempre molto la "seduta bassa", perché? La popolazione mondiale continua a crescere. Oppure ci sono i mostri: BMW GS, KTM Adventure, Ducati Multistrada, eccetera. Moto diverse, emozionanti, comode, bellissime e… Tutte costosissime! Giusto per esplorare diverse tipologie di moto, direi che per me andrebbe benissimo una Yamaha MT-07, una Kawasaki Ninja 300 o una Moto Guzzi V7, ma non ci entro proprio. Devo rassegnare a usare lo scooter?

Andrea Angelini – e-mail

 

CI SONO MOTO PER TUTTE LE TAGLIE

I modelli di moto che citi sono effettivamente piuttosto “compatti”, vuoi per il pubblico giovane (ma anche femminile) cui sono destinati, vuoi per l’anzianità del progetto. Ma non tutte le moto sono piccole, solo per citarne alcune, di vari prezzi, senza pretesa di elencarle tutte: la famiglia delle BMW F 800, le Honda NC750, crossover come la Kawasaki Versys 650 (nella foto) o la Suzuki V-Strom 650 (queste ultime due moto e la Honda NC750X le trovate in comparativa sul numero di giugno, il prossimo link manda invece all’ultima video comparativa tra la Kawasaki e la Suzuki) o le varie Triumph Tiger 800 o infine la Yamaha TDM900. Per contro, abbiamo trovato scooter dall’abitabilità ridotta, sopratutto a livello delle ginocchia (ma il motivo quasi sempre è che pure quei mezzi sono pensati per i giovani o le ragazze). Per quanto riguarda la seduta bassa, è apprezzata perché permette di piantare bene i piedi per terra in fase di manovra, riducendo i rischi di caduta da fermo.

 

ALTRE LETTERE PUBBLICATE E DISCUSSE

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA