MotoGP 2015, Indy: Lorenzo 1° al venerdì, Marquez incollato, Rossi 10°

Sul mitico circuito di Indianapolis, la MotoGP apre le danze con le prove libere. Davanti a tutti c’è un consistente Jorge Lorenzo, seguito a 3 millesimi da Marquez. Bene le Ducati ufficiali, Rossi in difficoltà con l’avantreno

Motogp 2015, indy: lorenzo 1° al venerdì, marquez incollato, rossi 10°

Si inizia a fare sul seriuo a Indianapolis. Dopo il giovedì passato tra improbabili sfide “promozionali” e la classica conferenza stampa, i piloti hanno dato finalmente gas nelle libere del venerdì in vista delle qualifiche e della gara (qui gli orari TV).

 

Nella prima giornata “a motori accesi”, gioisce particolarmente Jorge Lorenzo, autore di un tempone nelle FP2 che gli assicura il primo posto nella classifica di giornata davanti (sebbene di pochissimo) ad un brillante Marquez. Podio virtuale per Andrea Dovizioso, seguito dal compagno di squadra, Iannone, mentre Valentino Rossi è 10. Prima di addentrarci un po’ di più nella cronaca e nelle dichiarazioni, guardate le foto in gallery e ricordate di prendere spunto per giocare a FantaMOTOCICLISMO: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della MotoGP e, a fine campionato, chi di voi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno. Per partecipare cliccate sul pulsante arancione.

 

http://www.motociclismo.it/moduli/articoli/attachments/comuni/images/partecipa.png

 

Fin dalla sessione di FP1 la mattina del venerdì, le Yamaha si dimostrano in palla, con Valentino Rossi che guida il gruppo fin dalle prime battute, per poi cedere la posizione a Lorenzo. Gli attacchi finali di Marquez, Dovizioso e Pedrosa non gli tolgono il primato, servono solo a far retrocedere al 5° posto un Rossi concentrato più che altro sul trovare soluzioni che ottimizzino il consumo delle gomme.

Nelle FP2 cambiano le condizioni ambientali e salgono le temperature. Si assiste ad un generale miglioramento dei tempi, ma la classifica si fa anche più compatta, con ben 11 piloti racchiusi in meno di un secondo. Al top c’è ancora Lorenzo, che ha fatto 1'32”860 senza usare la gomma morbida; alle sue spalle Marquez, a soli 3 millesimi. I ducatisti, grazie anche all’utilizzo della soft, seguono a circa 3 decimi e separati tra loro da soli 11 millesimi, con Crutchlow a spingere da vicinissimo. In poco più di un decimo e mezzo sono racchiusi i piloti dal 6° al 10° posto: Pol Espargaro, Pedrosa, Redding, Smith e Rossi. Per Valentino, va detto che il so tempo è migliorato molto rispetto al mattino, infatti il distacco dal Jorge è diminuito (ma Rossi ha usato la morbida), ma in generale ci sono problemi di avantreno che impediscono al Dottore di avere il giusto feeling in frenata ed entrata di curva.

Segnaliamo le belle prestazioni generali delle Ducati, comprese anche quelle dei team satellite. La Avintia di Mike Di Meglio si insedia al 9° posto della mattina, mentre la Pramac di Petrucci è all’11° in FP2 (Hernandez 12°).

 

Jorge lorenzo

Sono molto contento, grazie ai cambiamenti fatti siamo riusciti a migliorare la moto. Ho guidato molto bene e sentivo di avere un buon feeling e sono riuscito a spingere fino al limite. Abbiamo avuto lo stesso feeling con la gomma dura, mentre altri piloti hanno utilizzato un nuovo tipo di gomma morbida e non sono riusciti ad avvicinarsi al nostro tempo. Ci eravamo trovati bene la mattina e abbiamo deciso di continuare con lo stesso pneumatico nel pomeriggio. Se continuiamo a lavorare così potremo migliorare ancora di più la moto.

 

Marc marquez

È stata la prima giornata di ritorno dopo la pausa e penso che sia andata abbastanza bene. Mi sentivo a mio agio sulla moto e questa è la cosa più importante. La pista ha una maggiore aderenza ma dobbiamo continuare a lavorare per migliorare sempre di più. Oggi Jorge si è dimostrato il più forte, ma cercheremo di avvicinarci a lui domani.

 

Andrea dovizioso

Sono abbastanza contento del feeling di oggi con la mia GP15. La base è buona, però abbiamo ancora alcuni limiti e soprattutto delle vibrazioni fastidiose sul davanti. Ci sono vari punti della pista dove non riesco a spingere forte come vorrei e nel mio giro veloce ho anche rischiato di cadere perdendo l’anteriore. Dobbiamo quindi lavorare sodo per migliorare il nostro passo, anche perché i primi due sono ancora piuttosto lontani.

 

Andrea iannone

Tutto sommato oggi non è andata male, però non sono pienamente soddisfatto perché dobbiamo ancora lavorare su vari aspetti se vogliamo avere la velocità giusta per affrontare il weekend in modo competitivo. Sicuramente siamo messi molto meglio che nelle ultime tre gare, e questa è una cosa positiva: nel pomeriggio siamo riusciti a migliorare molto il tempo sul giro, ma dobbiamo ancora trovare il modo per darmi un feeling migliore con la mia moto.

 

Valentino rossi

È stato un venerdì difficile, non ero veloce a sufficienza, fin dalla mattina. Abbiamo problemi e non ho feeling con la moto, non riesco a guidare al limite. La cosa principale è che non ho fiducia nell’avantreno in frenata, in entrata di curva. Anche nei cambi di direzione sono lento, la moto è pigra e pesante, non abbiamo il giusto bilanciamento. Con la gomma morbida ero più veloce, ma non abbastanza. Ora è importante capire il problema, lavorare usando i dati e cercare di essere competitivi fin dalle FP3, cosa importante per la griglia di partenza. Il problema è diventato più pressante perché qui Jorge e Marquez sono forti e costanti. Dobbiamo migliorare.

 

Danilo petrucci

Sono soddisfatto per come sono andate oggi le cose. Nel pomeriggio abbiamo lavorato bene dopo le difficoltà del mattino. Ancora ci manca qualcosa ma la squadra ha capito subito quale fosse la strada migliore da percorrere. Dobbiamo ancora risolvere qualche problema relativo al feeling con l’anteriore che non è perfetto e questo incide soprattutto sul passo gara perché non mi consente di trovare i giusti punti di riferimento giro dopo giro. Ma sono fiducioso. Siamo vicini alla Top 10 e credo che domani potremo fare un ulteriore step per provare a recuperare qualche posizione.

 

Mondiale motogp 2015, indianapolis – classifica prove libere 1

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacchi

1

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'33.654

 

2

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'33.747

0.093 / 0.093

3

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'33.871

0.217 / 0.124

4

Dani PEDROSA

SPA

Honda

1'34.050

0.396 / 0.179

5

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'34.374

0.720 / 0.324

6

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'34.380

0.726 / 0.006

7

Cal CRUTCHLOW

GBR

Honda

1'34.461

0.807 / 0.081

8

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

1'34.669

1.015 / 0.208

9

Mike DI MEGLIO

FRA

Ducati

1'34.794

1.140 / 0.125

10

Maverick VIÑALES

SPA

Suzuki

1'34.897

1.243 / 0.103

11

Hector BARBERA

SPA

Ducati

1'34.925

1.271 / 0.028

12

Aleix ESPARGARO

SPA

Suzuki

1'34.966

1.312 / 0.041

13

Scott REDDING

GBR

Honda

1'35.022

1.368 / 0.056

14

Alvaro BAUTISTA

SPA

Aprilia

1'35.066

1.412 / 0.044

15

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

1'35.131

1.477 / 0.065

17

Danilo PETRUCCI

ITA

Ducati

1'35.249

1.595 / 0.118

21

Alex DE ANGELIS

RSM

ART

1'36.416

2.762 / 0.480

 

Mondiale motogp 2015, indianapolis – classifica prove libere 2

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacchi

1

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'32.860

 

2

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'32.863

0.003 / 0.003

3

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'33.155

0.295 / 0.292

4

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'33.166

0.306 / 0.011

5

Cal CRUTCHLOW

GBR

Honda

1'33.186

0.326 / 0.020

6

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

1'33.362

0.502 / 0.176

7

Dani PEDROSA

SPA

Honda

1'33.377

0.517 / 0.015

8

Scott REDDING

GBR

Honda

1'33.443

0.583 / 0.066

9

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

1'33.474

0.614 / 0.031

10

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'33.532

0.672 / 0.058

11

Danilo PETRUCCI

ITA

Ducati

1'33.763

0.903 / 0.231

12

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

1'33.934

1.074 / 0.171

13

Maverick VIÑALES

SPA

Suzuki

1'33.973

1.113 / 0.039

14

Hector BARBERA

SPA

Ducati

1'34.083

1.223 / 0.110

15

Aleix ESPARGARO

SPA

Suzuki

1'34.139

1.279 / 0.056

21

Alex DE ANGELIS

RSM

ART

1'35.185

2.325 / 0.250

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA