20 February 2012

Test Superbike Phillip Island 2012, giorno uno: Checa sulla Ducati comincia con il miglior tempo

Carlos Checa, sulla Ducati del team Althea Racing, è stato il più veloce nel primo giorno di test ufficiali della Superbike, che si sono svolti a Phillip Island, in Australia. Lo spagnolo ha girato in 1'31.947, precedendo Max Biaggi, sull’Aprilia, e Marco Melandri, sulla BMW. Brutta caduta per Leon Haslam (BMW), che rischia di perdere la prima gara della stagione

Test superbike phillip island 2012, giorno uno: checa sulla ducati comincia con il miglior tempo

Phillip Island (AUSTRALIA) – Sono iniziati i test ufficiali della Superbike sul circuito australiano, con tutti i piloti presenti, che si stanno preparando alla prima gara del Mondiale che si correrà questo fine settimana, a Phillip Island. Il più veloce, nella prima giornata di prove, con un crono di 1'31.947, è stato ancora una volta Carlos Checa, che già aveva concluso i precedenti test privati con il miglior tempo (1’32.2), ottenuto sulla Ducati del team Althea Racing.

Al termine dei test ufficiali fatti a Phillip Island nel febbraio dell’anno scorsoCheca, sempre con la Ducati, aveva girato in 1'30.578. Per gli altri riferimenti, teniamo presente che nel round australiano del 2011Max Biaggi, con l’Aprilia aveva fatto il giro veloce in gara con un 1'32.012. Il record della pista in gara appartiene a Troy Corser, che lo aveva realizzato nel 2007 con 1'31.826. Il record della pista è invece di Régis Laconi, che nel 2009 hagirato in 1'31.050. Lo spagnolo, che è il Campione del mondo in carica, all’età di 39 anni comincia un’altra stagione con il piede giusto: migliore nel primo confronto ufficiale con tutti gli altri piloti, si è mostrato in gran forma e ha già un tempo corrispondere a quello di un passo di gara competitivo.

Ha detto Carlos Checa: “Ho l'impressione di essere arrivato al limite. Ho provato tante novità fra regolazioni, bilanciamento e sospensioni, ma il tempo è rimasto quello della settimana scorsa. Ho provato sia la gomma larga, sia quella stretta, sono molto diverse tra loro, ma non ho ancora capito quale delle due sia migliore per noi”.

Il secondo più veloce della giornata è stato Max Biaggi sull’Aprilia RSV4, che ha girato in 1'32”132, migliorando nella sessione pomeridiana, quando l’asfalto ha registrato una temperatura di 50° C. Biaggi ha fatto sapere che “il tempo sul giro mi interessa poco, punto piuttosto a trovare il miglior passo gara possibile. Domani proveremo un assetto diverso, più radicale, e vedremo che succede”.

Chi ha guadagnato di più, in questo primo girono di test, è stato Marco Melandri, che, in sella alla BMW ufficiale, ha terminato terzo, dopo aver fermato i cronometri a 1'32”232, nel momento in cui in pista faceva più caldo. “Macho” ha limato circa un secondo rispetto al tempo dei suoi test di una settimana fa.

Non è stata, invece, una buona giornata per Leon Haslam, il compagno di squadra di Melandri è caduto in malo modo mentre usciva dall’ultima curva, durante il turno della mattina. L’inglese è rimasto a terra dolorante ed è stato portato all’ospedale di Dandenong, dove gli hanno riscontrato una frattura del malleolo tibiale della gamba destra. Al momento, Halsam sta valutando se farsi operare per ridurre la frattura (con l’inserimento di una vite in titanio) e tentare di partecipare alla gara di domenica. Ma, ovviamente, è abbastanza improbabile che riesca a rimettersi in sella, dopo l’intervento, in soli sei giorni.

Ecco i tempi della prima giornata di test ufficiali della Superbike a Phillip Island:

1. Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'31.947;

2. Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'32.132;

3. Melandri M. (ITA) BMW S1000 RR 1'32.232;

4. Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'32.379;

5. Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.397;

6. Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1'32.465;

7. Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1'32.768;

8. Canepa N. (ITA) Ducati 1098R 1'32.836;

9. Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'32.848;

10. Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1'33.005;

11. Camier L. (GBR) Suzuki GSX-R1000 1'33.104;

12. Fabrizio M. (ITA) BMW S1000 RR 1'33.141;

13. Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1'33.246;

14. Giugliano D. (ITA) Ducati 1098R 1'33.366;

15. Aoyama H. (JPN) Honda CBR1000RR 1'33.479;

16. Zanetti L. (ITA) Ducati 1098R 1'33.566; etc.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA