Allievi per un giorno con la GSX-R Academy al Mugello

Suzuki propone un nuovo corso di guida: oltre alla V-Strom Academy, pensata per l'offroad, da ora è possibile scendere tra i cordoli di Misano e del Mugello con la Racing Academy. Chi non ha una GSX-R può noleggiare la versione Race, messa a disposizione dalla Casa. Abbiamo partecipato alla giornata inaugurale, dove grazie agli istruttori della scuola abbiamo affinato le nostre tecniche di guida

1/9

1 di 3

Per chi vuole migliorare le proprie tecniche di guida in pista in tutta sicurezza, Suzuki ha pensato alla nuova GSX-R Racing Academy. Vi abbiamo già dato tutti i dettagli sulla scuola, li trovate qui, ma vi basti sapere che il fulcro della giornata, al Mugello o a Misano, punta ad approfondire tutti i temi cari a chi vuole essere più efficace in pista: traiettorie, posizione in sella, sicurezza, uso dei freni e del gas, conoscenza della moto. Noi siamo stati allievi per un giorno in sella alla GSX-R1000R: vi raccontiamo com'è andata la giornata e cosa abbiamo imparato.

Qui trovate tutti i dettagli, le date dei corsi e la modalità per partecipare con la propria Gixxer così come noleggiarne una dalla Casa.

“Fai troppa percorrenza e stare così tanto in piega aumenta i rischi; non è una 600, la 1000 va guidata diversamente: spigola di più così apri il gas prima, esci più veloce e con minor sforzo vai più forte”.

Al Coach della GSX-R Racing Academy son bastati pochi minuti in pista, al Mugello, per notare tante piccole aree su cui intervenire per rendere migliore la mia guida. Non si tratta solo di tempo sul giro, ma di come sfruttare al meglio la moto per essere efficaci con maggiore sicurezza e stancandosi meno. Ad esempio, vi è capitato mai di tornare ai box con le braccia affaticate? A me sì. Spesso si crede che serva un gran lavoro di braccia per mettere la moto dove vogliamo, senza accorgerci di quanta importanza abbiano le gambe e la pressione dei piedi sulle pedane. È proprio la parte bassa del nostro corpo a doversi sobbarcare la fatica maggiore: “Se guidi come si deve, ti alzi dalla sella, ti sposti fino a bloccare la coscia esterna sul serbatoio e premi con il piede interno alla curva sulla pedana. Così le braccia non ti servono che per tenere il manubrio”. In effetti, consigli come questo portano gli avambracci a non essere altro che un sostegno, così da riposarli nell’attesa delle staccate. Allo stesso modo, turno dopo turno, si toccano tutti gli argomenti; traiettorie ideali: “Per fare bene le Arrabbiate devi allargare e puntare il cordolo esterno tra la prima e la seconda curva. L’ingresso dell’Arrabbiata 2 è cieco, ma se giri stretto e spalanchi il gas ti trovi giusto in uscita”; posizione in sella: “In piega, distendi il braccio esterno in modo che si appoggi sul serbatoio. Poi, tenendo lo sguardo sul punto di uscita della curva, immagina di spingere il mento verso il polso interno. Il peso della testa è importante e aiuta a voltare. Più ti sai spostare bene, meno inclini la moto e questo ti permette di dare gas prima”; punti di staccata: “Attaccati ai freni quando inizia il cordolo alla fine del rettilineo. Poi man mano, con gradualità, trovi un riferimento più avanti ed entri più svelto alla San Donato”; marce: “Appoggia la terza poco prima delle Biondetti e una volta impostata la prima tieni puntato il gas”.

Troppe cose? No. Perché c’è tempo, giro dopo giro, di provare e riprovare. I coach sono a disposizione per ogni chiarimento e pronti a ripetere all’infinito i consigli utili. Alla fine di ogni turno ci si siede insieme, si guarda la cartina della pista, ci si confronta e si approfondisce un argomento alla volta. Questo aiuta a focalizzarsi, man mano, su un aspetto diverso. A fine giornata, poi, si mettono insieme i pezzi, per scoprire di essere migliorati non poco.

E la GSX-R1000R? Beh, lei è un’ottima compagna di scuola. È una moto a cui occorre dare del Lei, come tutte le supersportive moderne, ma sa anche concedere qualche sbavatura grazie a un’elettronica a punto e alla capacità di essere amichevole fin da subito. Qualora foste interessati al noleggio, sappiate che a garantire il grip necessario durante il corso sono le Dunlop GP Racer D212.

1/7
DATAPISTA
18 luglioAutodromo del Mugello
2 agostoMisano World Circuit
settembre (da definire)Autodromo del Mugello
17 ottobreAutodromo del Mugello

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA