30 October 2014

Stoner: "Che gusto tornare in sella alla Honda!"

Tanti giri completati per il due volte iridato MotoGP, ma nessun tempo dichiarato ufficialmente. Secondo Livio Suppo, Casey "Fast Daddy" stoner ha girato su ottimi tempi e non ci ha messo molto a riprendere la mano con una MotoGP. Provate anche le gomme Michelin in vista del 2016. Probabilmente L'australiano sarà ancora tester HRC in futuro

Stoner: "che gusto tornare in sella alla honda!"

Dodici mesi (circa) di assenza dalla pista e non sentirli. Casey Stoner è tornato sul nastro d'asfalto di Motegi (dopo aver completato la sua biografia) per aiutare la Honda con i test della RC213V 2015  e, in contemporanea, iniziare lo sviluppo degli pneumatici Michelin in vista della stagione 2016. Anche se non sono stati forniti dati ufficiali, sembra che "Fast Daddy" sia andato davvero forte.

 

CHE PROGRAMMI HAI PER IL 2015?

Casey si è affrettato a raffreddare gli entusiasmi utilizzando un hashtag di twitter (qui il suo profilo) dove dichiara che farà solo il tester, e a tal proposito sembra che Shuhei Nakamoto stia cercando di convincerlo a continuare questa collaborazione con Honda. L'impresa non sembra facile ma per il momento Casey non dava l'idea di annoiarsi mentre girava su un passo che ha portato Livio Suppo a dichiarare :"Il primo giorno era addirittura da solo, senza nessun altro pilota in pista, ma gli è bastata la mattinata per togliersi la ruggine di dosso. Il pomeriggio era già il solito Casey". Sembra però che, ad esclusione dei test, Stoner non abbia alcuna intenzione di rientrare nelle competizioni motociclistiche internazionali. Ma questo non ci toglie il diritto di sognare...

 

DALLA MICHELIN RINGRAZIANO

Stoner è sceso in pista testando all'inizio i setting di Marquez e Pedrosa per poi concentrarsi sullo sviluppo di alcune componenti nuove che ha portato la Honda. Lo sviluppo della moto 2015 procede serrato e oltre ad alcuni particolari per le impostazioni della ciclistica si è provata un evoluzione del motore che dovrebbe far guadagnare guidabilità alla RC213V. Ma il test, soprattutto nel secondo giorno, si è incentrato sulle gomme portate dalla Michelin, che andranno a sostituire le Bridgestone nel 2016. É un peccato che non siano stati rilasciati tempi ufficiali, ma possiamo consolarci con la dichiarazione di Stoner alla fine del Day2: “All'inizio mi ci è voluto un po' per riabituarmi alla moto, dopo un anno che non vi salivo su! Poi le cose sono venute in modo abbastanza naturale e tutto è andato secondo il programma stabilito da HRC. Il primo giorno è stato molto interessante: abbiamo provato i setting di Marc e Dani sul prototipo 2015, analizzando alcune significative differenze nei dati raccolti. Abbiamo inoltre provato un’evoluzione del motore ed altre parti che Honda ha portato qui per questo test. Infine, abbiamo avuto modo di testare gli pneumatici Michelin del 2016. E’ stata una due-giorni positiva e abbiamo completato molti giri”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA