di Beppe Cucco - 20 maggio 2019

“Tra le quattro Yamaha ho la top speed minore. Al Mugello sarà dura.”

Al termine della gara di Le Mans Valentino Rossi si lamenta delle prestazioni della sua Yamaha. Due in particolare i problemi evidenziati. Ecco le parole del Dottore
1/34 MotoGP 2019, Valentino Rossi - Yamaha Factory Racing

Valentino Rossi ha chiuso la gara di Le Mans in quinta posizione, alle spalle di Marquez, delle due Ducati ufficiali di Dovizioso e Petrucci e alla Rossa di Jack Miller. Al termine della gara però il Dottore non si dice pienamente soddisfatto delle prestazioni della sua Yamaha. Ecco le parole di Rossi rilasciate ai microfoni di SKY:

È stata una gara molto migliore di quella di Jerez. Sono riuscito a patire davanti e il mio passo non era tanto lontano da quello dei migliori. Non sono arrivato tanto lontano da Marquez, ma soprattutto vicino al secondo posto e alle Ducati. Però perdevamo troppo in accelerazione, era veramente difficile. Loro nell’uscita di curva ci vanno via. Durante il week end abbiamo lavorato bene, la moto andava bene. Nel guidato ero veloce, sono riuscito a stare attaccato, ma non sono riuscito a fare di più.

Quando sono vicino alle Ducati, ma anche alla Honda di Marquez, abbiamo due problemi: abbiamo problemi in accelerazione, perché loro riescono a dare il gas più di noi fuori dalle curve, a mettere più potenza a terra, accelerano di più, la moto si impenna di meno e in fondo al rettilineo siamo in difficoltà. E poi non abbiamo top speed e quindi anche in quinta-sesta, pure con la scia, non riusciamo a stare vicini. Abbiamo sofferto molto in questo week end, ma molto in generale anche durante l’anno perché come come top speed andiamo peggio dell’anno scorso. Poi io particolarmente, delle quattro Yamaha sono sempre quello che va più piano. Quindi adesso dobbiamo capire come fare un po` meglio, come migliorare.

Nel rettilineo perdiamo sempre tanto, quindi è sempre difficile. La cosa buona è che negli ultimi giri andavo forte, sono riuscito a riprendere le Ducati ma mi è mancato quel guizzo per poter battere Miller. Al Mugello sarà un grande weekend, è una delle gare più belle e importanti dell’anno. Ci saranno meno accelerazioni da bassa velocità, però c’è un lungo rettilineo e quindi saranno cavoli amari. Ci prepareremo al massimo perché ci saranno tanti tifosi, faremo il meglio".

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport