KTM 1290 Super Adventure: richiamo per verifica alle sospensioni

L'unità semi attiva posteriore della maxi globetrotter austriaca potrebbe non funzionare correttamente a causa di un connettore. Le moto richiamate devono essere portate presso un concessionario, sottoposte a controllo ed eventualmente (se risultano non conformi) ad aggiornamento software. Scoprite se la vostra moto è coinvolta
 

ammiraglia arancione

Dall’uscita sul mercato nel 2015, la più grande “avventuriera” della Casa austriaca, la 1290 Super Adventure (qui il nostro test), non ha certo sbancato il mercato, ma ha raccolto bei consensi di critica e si è aggiudicata una discreta fetta nella torta delle immatricolazioni (nel 2015 sono state immatricolate 276 Super Adventure, mentre nei pochi mesi trascorsi fin’ora nel 2016 le immatricolazioni sono a quota 144 unità). La conosciamo bene, ma globetrotter austriaca, d'altronde è stata una delle protagoniste della nostra comparativa macedone
 

Modelli 2015 e 2016 vengono richiamati

Sulle 420 moto vendute in Italia nel biennio 2015-2016 sarà necessario un controllo di sicurezza, completamente gratuito, da eseguire in una concessionaria KTM o in un’officina autorizzata per assicurarsi della bontà di tutte le componenti del monoammortizzatore posteriore. Le unità semi attive della maxi globetrotter austriaca potrebbero, infatti, non funzionare correttamente a causa di un connettore. Le moto richiamate, sottoposte a controllo, saranno eventualmente (se risultano non conformi) sottoposte anche ad aggiornamento software. 

Il comunicato ufficiale

A seguito di recenti segnalazioni pervenute al Customer Service KTM, si è resa necessaria una verifica del connettore del mono ammortizzatore semi-attivo che equipaggia il modello 1290 Super Adventure. Tale inconveniente potrebbe compromettere il corretto funzionamento dell’ammortizzatore stesso.
KTM Italia ha già inviato a mezzo raccomandata una comunicazione scritta ai propri clienti, affinché questi si rechino presso un Concessionario ufficiale KTM per verificare ed eventualmente sostituire la parte interessata dal richiamo.
A tutte le moto risultate non conformi, verrà contestualmente eseguito un aggiornamento del software della Suspension Control Unit (SCU), che gestisce il funzionamento delle sospensioni semi-attive WP.
I controlli sul mono ammortizzatore e l’aggiornamento del software potranno essere effettuati gratuitamente presso tutti i concessionari ufficiali KTM, gli unici ad essere autorizzati ad intervenire sulla motocicletta oggetto del richiamo.
Tutti i Clienti che hanno acquistato la KTM 1290 Super Adventure potranno inoltre verificare online se la loro moto è interessata o meno dal richiamo, visitando la sezione Service su www.ktm.com

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA