La R6 2017 e la BMW del… 2040 fanno il vuoto

Yamaha ha presentato la nuova YZF-R6 2017 un paio di giorni dopo che BMW ha esposto la propria idea del futuro della moto, la Vision Next 100. Questi due modelli hanno sbancato le classifiche dei pezzi più letti della settimana, davanti alle novità di Colonia e alla nostra campagna #metapedaggio (FIRMA QUI LA PETIZIONE)

Ecco a voi la “sorellina” della R1

Non avevamo fatto ancora in tempo a smaltire la sbornia di novità presentate al Salone di Colonia (ecco quali sono le vostre preferite) che da BMW e Yamaha sono arrivate due vere e proprie bombe. Le presentazioni delle nuova R6 e della futuristica Vision Next 100, avvenute l’11 e il 13 ottobre, erano state ampiamente annunciate, eppure queste due novità hanno avuto un effetto sorprendente sia sulla redazione che sugli appassionati.
In testa alla classifica Top Of The Week c’è la più concreta delle due proposte: l’articolo di presentazione della Yamaha YZF-R6 2017 ha letteralmente sbancato i contatori. Cliccate qui per sapere tutto su questa moto, guardare le foto e godervi il video. Per il resto, non perdete l’appuntamento col Salone di Milano, dove la R6 sarà esposta dall’8 al 13 novembre.

La BMW del futuro e quelle del presente

Un paio di giorni prima della presentazione della Yamaha, era stata BMW a salire agli onori della cronaca, con un mega evento in California in cui aveva mostrato la propria visione del futuro della mobilità sotto forma di 4 incredibili prototipi, uno per ogni marchio del gruppo: BMW, Mini, Rolls Royce e BMW Motorrad.
L’unico che non si era ancora visto era appunto la moto, una straordinaria realizzazione proiettata ad un futuro che, secondo BMW, non arriverà prima di 20 o 30 anni. Cliccate qui per ripassare l’argomento con testo, foto e video. Se ancora non avete visto la Vision Netx 100, preparatevi a qualcosa di molto diverso anche rispetto al più eccentrico e strambo dei prototipi mostrati in questi anni dalle Case. Qualche chicca giusto per riassumere: la moto sta in piedi da sola e non cade; non ha il manubrio vero e proprio ed è tutto il telaio a sterzare; il motore è a emissioni zero ma la sua forma è quella di un boxer futuristico; il pilota non ha necessità di casco o abbigliamento protettivo; la moto è interconnessa col mondo, da cui riceve informazioni da trasmettere al pilota tramite un visore e da usare per gestire quasi autonomamente la marcia. Eccetera, eccetera, eccetera… Dimenticavamo: all’evento di Santa Monica BMW ha presentato anche la più concreta K 1600 B, la bagger secondo Monaco, mentre a Milano una delle più importanti novità della Casa tedesca sarà ancor più vicina alle esigenze di chi vuole una moto senza spendere un capitale. Stiamo parlando della G 310 GS, le cui foto spia sono andate a ruba!

Chi dice che non c’erano novità?

Al terzo posto della classifica troviamo il Salone di Colonia. Intermot 2016 è finito ormai da un po’ e c’è chi dice che non ci sono state grandi novità. Noi la pensiamo abbastanza diversamente, specie tenendo conto di quanto fatto vedere da BMW, Ducati, Honda, Kawasaki, KTM, Kymco, Suzuki, Triumph e Yamaha. E questo citando solo i marchi maggiori, ma ce n’erano molti altri. Cliccate qui per tutte le novità esposte da tutti i Marchi, e non dimenticate che anche Intermot , come tutti i saloni, ha dato la possibilità ai visitatori e agli appassionati che l’hanno seguito via web di fare indigestione di special e ragazze.

Il successo del Mugello Day #metapedaggio

Il 7 ottobre siamo andati al Mugello a consegnare al Viceministro dei trasporti, Riccardo Nencini, le prime 30.000 firme raccolte con la petizione #metapedaggio (per chi non l’avesse ancora fatto, si firma cliccando sul bottone sotto).
L’evento è stato un successo, chi c’era lo sa. Chi invece non c’era, può leggere l’articolo in cui abbiamo raccontato la bellissima giornata: cliccate qui, ci sono anche le foto e il video. Ricordatevi che la nostra battaglia per la riduzione dei pedaggi autostradali non è finita: la petizione è sempre attiva e non aspetta altro che la vostra firma! Noi invece vi aspettiamo a Eicma, potrete votare anche al Salone.

Long Test

Chiudiamo con l’articolo che, come tutti i mesi, aggiorna i nostri lettori del web sull’andamento dei nostri Long Test. Stavolta abbiamo parlato di quello con l’Africa Twin, che ha affrontato l’importante tagliando dei 24.000 km. Cliccate qui per qualche dettaglio in più, ma sappiate che il “grosso” lo trovatte solo su Motociclismo di ottobre.
 
Cliccate qui per rileggere gli articoli e rivedere foto e video.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA