di Beppe Cucco
- 11 August 2020

Lorenzo incolpa Zarco: “giusto che sia stato sanzionato”

Sul contatto di Brno tra Johann Zarco e Pol Espargaro (che ha messo fuori dai giochi il pilota KTM) Jorge Lorenzo ha un punto di vista totalmente differente rispetto a quello di Casey Stoner. Secondo il maiorchino la responsabilità del contatto è del pilota francese ed è gisuto che sia stato punito per questo

1/104

Se Casey Stoner vede il contatto avvenuto domenica a Brno tra Zarco e P. Espargaro come un semplice contatto di gara e ritiene che il pilota del Team Ducati Avintia non andava penalizzato, c`è un altro ex pilota che la pensa diversamente, all'opposto. È Jorge Lorenzo, che affida ai social network il suo pensiero sull’incidente.

Quello davanti dovrebbe avere sempre la precedenza (a maggior ragione se non vede quello dietro). È responsabilità del pilota che arriva da dietro cercare di sorpassare senza mettere a rischio il pilota che lo precede. Se lo metti a rischio e cade, è giusto che venga sanzionato. Nel caso di Pol lui è andato solo un paio di metri fuori traiettoria, Zarco ne ha approfittato (pur sapendo che Pol sarebbe tornato dentro) per accelerare più del solito ed entrare. Ma non è riuscito a superarlo”.

Secondo Jorge, quindi, la responsabilità della caduta di P. Espargaro è da attribuire solamente a Zarco, che non doveva infilarsi in quel modo. Inoltre, a detta del maiorchino la punizione inflitta al francese dalla direzione gara è stata giusta.

Oltre ad esprimere il suo punto di vista sul contatto Zarco-Espargaro Lorenzo si è anche complimentato con Brad Binder per aver portato a KTM la prima vittoria in MotoGP e ha fatto i complimenti a Daniel Pedrosa per il lavoro fatto sulla RC16.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli