SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa
20 May 2013

Mondiale Enduro: Alex Salvini fa volare l’Italia in Portogallo

L’azzurro domina il GP ed è sempre più leader della categoria E2. Nella E1 Antoine Meo domina, mentre nella E3 Nambotin è lanciato verso il secondo titolo

Mondiale enduro: alex salvini fa volare l’italia in portogallo

Siamo alla quarta prova del Mondiale Enduro (EWC) e Alex Salvini è ormai una certezza. Dopo essere uscito da leader nella doppia trasferta Cile-Argentina, che ha aperto la stagione, Alex ha conquistato due secondi posti nella terza prova spagnola, per poi dare un gran colpo alla classifica vincendo entrambe le giornate, questo weekend, in Portogallo. Il suo diretto rivale sembra proprio essere lo spagnolo Ivan Cervantes e non il Campione del Mondo in carica Pierre Alexander Renet, che esce indebolito dalla doppia trasferta iberica. Salvini e Cervantes sono separati da 15 punti che, considerati i punteggi del mondiale enduro, sono davvero molti, quasi una giornata di gara. E l’eventuale rientro di Renet potrebbe favorire proprio Salvini in prospettiva campionato.

Il passaggio al Team HM Honda Zanardo ha giovato alla grande al pilota emiliano, che non nasconde di puntare concretamente al primo titolo in carriera. Fisicamente, tecnicamente e psicologicamente è a posto, si tratta solo di tenere duro per altri tre GP, Romania, Grecia e Francia. L’altro azzurro di classe, Oscar Balletti, è decimo.

 

DOMINATORI

Nella E1 prosegue l’egemonia di Antoine Meo anche se l’iridato in carica ha concesso qualche punto in Spagna al finlandese Matti Seistola, per poi rifarsi vincendo entrambe le giornate in Portogallo, nonostante una caduta il primo giorno. Terzo in campionato Juha Salminen, in piena lotta per il secondo posto con il compagno Seistola. Il nostro Thomas Oldrati mantiene la quinta posizione, pagando un po’ di costanza di risultati. Settimo posto per Simone Albergoni e undicesimo per Micheluz.

Nelle maggiorate della E3 si segnala il poker nei due GP di Spagna e Portogallo di Chris Nambotin, già lanciato verso il secondo titolo consecutivo. Lo svedese Ljunggren è, infatti, più occupato a gestire un esuberante Leok con la TM per il secondo posto, piuttosto che pensare di puntare a vincere il titolo. Monni è quinto e Deny Philippaerts ottimo sesto

 

RAGAZZI E DONNE

Giovani arrembanti nella EJ con Giacomo Redondi che insegue un ottimo Mattew Phillips, più concreto in questa parte centrale di campionato, mentre Redondi paga qualche errore e qualche problema tecnico. Il resto della pattuglia tricolore vede Rudi Moroni settimo, Niccolò Mori nono, Gianluca Martini tredicesimo, Jonathan Manzi quattordicesimo ed Edoardo D’Ambrosio quindicesimo.

I giovanissimi della Youth Cup 125 hanno in Jamie Mc Canney il loro leader, mentre c’è una lotta tutta italiana per il quarto posto tra Dawid Ciucci e Matteo Bresolin, vicinissimi in classifica.

Tra le ragazze della Woman Jane Daniels comanda davanti a Laia Sanz e Jessica Gardiner. Le tre superwoman sono separate da soli due punti. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA