SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Mondiale Enduro 2014, Grecia: lotta Renet-Meo, frattura per Salvini

Clavicola rotta a due speciali dalla fine per l'italiano Campione del Mondo E2 in carica (era in testa!). Nambotin finisce secondo la domenica ma vince la classe E1, sfida a pari livello tra i due francesi in E2 e prima vittoria di giornata per Phillips in E3. Dominio italiano tra i giovani con Redondi e Soreca

Mondiale enduro 2014, grecia: lotta renet-meo, frattura per salvini

Il Mondiale Enduro, dopo le tappe in Spagna e Portogallo che hanno visto dominare i piloti KTM Farioli e Beta Boano, sbarca in Grecia. Paesaggi da brividi circondano le difficili speciali caratterizzate da un terreno prevalentemente sabbioso, “con tanta polvere e poco grip”, come racconta Davide Soreca in esclusiva per noi. Terreno amato da piloti come Remes, che vince in E1 la seconda giornata (ma arriva in parco chiuso sul cerchione), e terreno odiato da Alex Salvini: il bolognese cade malamente proprio quando era in testa e si rompe una clavicola (nella gallery la foto). A questo punto si può affermare che è un anno sfortunato per il Campione del Mondo in carica. Tre infortuni (abbastanza seri) in pochi mesi ne sono la conferma: il braccio alla Six Days 2013, il pollice in allenamento prima delle due tappe del Mondiale e adesso la clavicola in Grecia. Forza Alex, riprenditi! La corsa al titolo è ancora aperta, tutto può ancora succedere.

Ma se da questo lato l’Italia vede perdere il suo pilota di punta, dall’altro può vantare un ricco “serbatoio” di giovani promesse con “la manetta di fuoco”. Stiamo parlando di Giacomo Redondi e Davide Soreca. Il primo le suona a tutti in Enduro Junior con distacchi abissali a Larrieu, McCanney, Battig e Mori (a proposito, anche questi ultimi due sono italiani e hanno dato del gran gas in Grecia, bravi). Il secondo conquista la sua seconda doppietta nel Mondiale dopo il GP della Spagna. La classe Enduro Youth Cup vede anche un Nicolas Pellegrinelli nelle primissime posizioni. Prima di analizzare classe per classe, gustatevi questo fantastico video riassuntivo della prima giornata.

 

 

 

 

E1: NAMBOTIN-REMES

Non capita tutti i giorni di vedere un certo Eero Remes depositare la propria TM 250 in parco chiuso senza gomma anteriore. Sì, è entrato in parco chiuso sul cerchione. Non ci credete? Guardate la nostra gallery!

Il finlandese, dopo aver lottato per la seconda posizione tutto il giorno contro Jeremy Tarroux (Sherco), con tutta probabilità è arrivato al parco chiuso con pochissimo tempo a disposizione per cambiare la gomma per il giorno successivo e così si è beccato una bella penalità: la squalifica di giornata, vale a dire 0 punti. Ma il finlandese riparte la domenica, più convinto che mai a tenere dietro quel Nambotin che vince tutti i GP. E ce la fa! Per 2”, ma ce la fa! Ottima prestazione anche per i piloti Sherco (Tarroux e Boissiere), mentre il nostro Thomas Oldrati chiude quinto la domenica. Un risultato eccellente considerando che non è al 100% della forma. Più arretrati Moroni e Micheluz.

 

E2: RENET-MEO

Due francesi dominano la classe più tosta del Campionato: si chiamano Antoine Meo (KTM) e Pierre-Alexandre Renet (Husqvarna). Entrambi ex crossisti, se le suonano di santa ragione dal SuperTest della Spagna e vincono alternati per pochi secondi l’uno dall’altro. Il sabato vince Renet per 2”, la domenica vince Meo per 19”. Anzi, avrebbe vinto Alex Salvini se non fosse caduto nell’ultimo Cross Test della seconda giornata, ma queste sono le gare. I punti di distacco dai due francesi comincia a diventare pesante, ma speriamo che Alex riesca a rimettersi in forma presto. L’ho sentito al telefono e mi ha detto che sta rientrando in Italia. Appena arriva corre sotto i ferri in modo da aver molto tempo a disposizione per recuperare. A parte questa nota negativa, dobbiamo sottolineare le prestazioni di Lorenzo Santolino (pilota Sherco CH Racing). Lo spagnolo è abituato a correre con una 300 4T, accusando uno svantaggio di motore contro le più potenti 450cc, ma quest’anno è sempre a ridosso dei “fantastici quattro”: Meo, Renet, Salvini e Aubert.

 

E3: CERVANTES-PHILLIPS

Nella giornata di sabato tutto va secondo i piani, seguendo la falsa riga dei GP precedenti. Phillips e Cervantes giocano sul filo dei secondi fino a metà giornata, poi Phillips commette un errore e Cervantes aumenta il ritmo andando a vincere. Tra i due questa volta si infila Bellino, con l’Husky 500. La domenica invece, Phillips non sbaglia, anzi, aumenta il ritmo e scappa in solitaria, rifilando ben 27” al compagno di squadra. Per quanto riguarda gli italiani troviamo un Deny Philippaerts in forma, che si riscatta dalla trasferta in penisola iberica andando a conquistare un ottavo e un settimo posto (ha sfiorato la top five per pochi secondi). Balletti naviga attorno alla decima posizione, mentre Albergoni (che festeggia i 15 anni di Mondiale!) dopo la 13esima piazza del sabato si ritira alla PS1 la domenica.

 

EJ: REDONDI, REDONDI E ANCORA REDONDI!

A differenza di quanto successo in Spagna e Portogallo, dove ha dominato Daniel McCanney e Redondi a inseguire l’inglese, in Grecia la situazione si ribalta: Giacomo sta bene, è in forma. Vince molte speciali (9 su 12 la domenica!) e il sabato chiude sesto nella classifica virtuale assoluta! Confrontando i suoi tempi con quelli delle classi maggiori, “Red” sarebbe salito addirittura a podio! McCanney e Larrieu si scambiano la seconda e terza piazza, così come Battig e Mori per la quarta e quinta. Tre italiani nell prime cinque posizioni: viva l’Italia!

 

EY: DICHIARAZIONE DI SORECA IN ESCLUSIVA PER MOTOCICLISMO!

Doppietta per Davide Soreca nella categoria riservata alle ottavo di litro. Il ligure del team Boano sbaglia poco o niente, come racconta in esclusiva a Motociclismo: “Trenta punti di vantaggio in campionato sono un buon bottino. Il sabato è stato relativamente semplice vincere, i miei avversari hanno sbagliato tanto, mentre la domenica è stato più difficile. Pellegrinelli spingeva parecchio, così anch’io ho dovuto alzare il ritmo. Confrontando i tempi, io e Nicolas saremmo nella top five della Junior, un risultato di prestigio tenendo conto che corriamo nella 125. Mi sentivo a mio agio nell’enduro test e nel cross test, mentre l’estrema non riuscivo a interpretarla come volevo. Negli ultimi due giri ho spinto veramente forte, prendendomi i rischi necessari e riuscendo a vincere anche l’estrema. Sono molto soddisfatto”.

 

CLASSIFICA GARA GRECIA E1

  1. Christophe Nambotin 37
  2. Jeremy Tarroux 30
  3. Cristobal Guerrero 28
  4. Anthony Boissiere 25
  5. Thomas Oldrati 21
  6. Eero Remes 20
  7. Jaume Betriu 20
  8. Rudy Moroni 15
  9. Maurizio Micheluz 14
  10. Kevin Rohmer 13

 

CLASSIFICA GARA GRECIA E2

  1. Antoine Meo 37
  2. Pierre-Alexandre Renet 37
  3. Johnny Aubert 28
  4. Oriol Mena 22
  5. Lorenzo Santolino 20
  6. Jonathan Barragan 19
  7. Mirko Gritti 16
  8. Alex Salvini 15
  9. Romain Dumontier 15
  10. Jamie Lewis 14

 

CLASSIFICA GARA GRECIA E3

  1. Ivan Cervantes 37
  2. Matthew Philips 35
  3. Mathias Bellino 32
  4. Luis Correia 24
  5. Matti Seisrola 20
  6. Jeremy Joly 19
  7. Aigar Leok 19
  8. Deny Philippaerts 17
  9. Fabien Planet 16
  10. Oscar Balletti 12

 

CLASSIFICA GARA GRECIA EJ

  1. Giacomo Redondi 40
  2. Loic Larrieu 32
  3. Daniel Mccanney 32
  4. Alessandro Battig 24
  5. Nicolò Mori 24
  6. Rannar Uusna 18
  7. Lars Lofgren 17
  8. Eloi Salsench 15
  9. Oliver Nelson 13
  10. Diogo Ventura 12

CLASSIFICA GARA GRECIA EY125

  1. Davide Soreca 40
  2. Nicolas Pellegrinelli 34
  3. Albin Elowson 28
  4. Benjamin Herrera 26
  5. Jèrèmy Miroir 24
  6. Jesper Borjesson 19
  7. Michele Marchelli 19
  8. Matteo Bresolin 15
  9. Nicholas Trainini 12
  10. Artemis Sfinarolakis 10

CLASSIFICA CAMPIONATO E1

  1. Christophe Nambotin 117
  2. Cristobal Guerrero 88
  3. Eero Remes 80
  4. Anthony Boissiere 78
  5. Jeremy Tarroux 78
  6. Jaume Betriu 62
  7. Thomas Oldrati 40
  8. Maurizio Micheluz 40
  9. Rudy Moroni 40
  10. Kevin Rohmer 37

 

CLASSIFICA CAMPIONATO E2

  1. Antoine Meo 114
  2. Pierre-Alexandre Renet 106
  3. Johnny Aubert 86
  4. Alex Salvini 66
  5. Oriol Mena 63
  6. Lorenzo Santolino 62
  7. Jonathan Barragan 56
  8. Jamie Lewis 42
  9. Mirko Gritti 36
  10. Manuel Monni 34

 

CLASSIFICA CAMPIONATO E3

  1. Ivan Cervantes 117
  2. Matthew Philips 99
  3. Mathias Bellino 83
  4. Matti Seisrola 77
  5. Luis Correia 70
  6. Jeremy Joly 58
  7. Aigar Leok 57
  8. Antoine Basset 43
  9. Fabien Planet 36
  10. Deny Philippaerts 33

 

CLASSIFICA CAMPIONATO EJ

  1. Daniel Mccanney 112
  2. Giacomo Redondi 106
  3. Loic Larrieu 92
  4. Nicolò Mori 70
  5. Diogo Ventura 53
  6. Alessandro Battig 50
  7. Eloi Salsench 48
  8. Jamie McCanney 46
  9. Rannar Uusna 44
  10. Kirian Mirabet 30

 

CLASSIFICA CAMPIONE EY125

  1. Davide Soreca 105
  2. Jeremy Miroir 76
  3. Nicolas Pellegrinelli 72
  4. Michele Marchelli 70
  5. Albin Elowson 69
  6. Benjamin Herrera 67
  7. Jesper Borjesson 58
  8. Nicholas Trainini 43
  9. Mikael Persson 41
  10. Anthony Geslin 35

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA