14 December 2012

KTM: presentata la squadra della Dakar

Una festa in grande stile con al centro i motori, quelli che tra poche settimane si giocheranno il rally più famoso del mondo

Ktm: presentata la squadra della dakar

Per presentare la squadra ufficiale della Dakar, KTM ha fatto le cose in grande. È stato scelto come scenario della conferenza l'Hangar7 di Salisburgo, un luogo incredibile dove Dietrich Mateschitz, il patron di RedBull, tiene la sua collezione di “giocattoli”, dagli aerei alle F1, messi in mostra al pubblico. Imponenti anche i numeri che KTM mostra orgogliosa durante l'appuntamento austriaco, dalle 70 moto in gara quest'anno, alle 11 Dakar vinte consecutivamente dal 2001 (due volte Meoni, poi Saint, Roma, poi dal 2005 Despres e Coma si alternano regolarmente un anno ciascuno): la Casa di  Mattighofen  è la più vittoriosa di sempre. Dei piloti era presente solo Cyril Despres, in quanto Marc Coma è rimasto in Marocco ad ultimare la sua preparazione in vista dell'imminente. Cyril è apparso in grande forma e ha animato la serata come un one-man-show televisivo.

LA CALMA DEI FORTI
Non si dice preoccupato dell'arrivo di team avversari importanti come Husqvarna con Barreda e Botturi, o HRC con Rodriguez, anche se questo non può fare che bene all'ambiente. Le KTM ufficiali non hanno avuto evoluzioni importanti, ma Cyril è più che soddisfatto di come va la moto e non guarda troppo a cosa fanno gli altri anche se, ad esempio, in Marocco Husqvarna ha messo in evidenza una maggiore velocità di punta. Despres non chiede un motore con il massimo dei CV, gli interessa che sia affidabile.

STAR TELEVISIVE NEL DESERTO
È stata l'occasione per presentare anche un altro progetto nato dalla mente di Heinz Kinigadner, uno dei più grandi interpreti della Dakar negli anni 90 (anche se non ne ha mai terminata una, nemmeno in auto!), che ha portato al debutto KTM nei rally nel 1994. Kini ha pensato di portare in un rally impegnativo come l'Africa Race un personaggio di grande successo in Austria e Germania, da noi noto come il protagonista della serie TV “Il commissario Rex”. Tobias Moretti (di origini Alto Atesine) e il fratello Gregor Bloeb sono stati coinvolti in questa avventura anche se avevano solamente qualche esperienza di motocross ed enduro, ma hanno potuto contare su maestri d'eccezione che li hanno istruiti a dovere, pur partendo da zero.

Negli allenamenti in Marocco li ha seguiti Marc Coma, mentre in Tunisia proprio Cyril Despres, oltre all'onnipresente Kini. Questa operazione ha già avuto grande riscontro ancora prima di partire, tanto che si sono iscritti all'Africa Race una decina di piloti teutonici dopo che si è diffusa questa notizia. KTM fornirà due 450 rally per l'iniziativa, ma non viene coinvolta direttamente nella gara africana.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA