SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Comparativa kit pronto soccorso: compatto o grande?

In numerosi Paesi europei (ma non in Italia) è obbligatorio portare in moto un kit di primo soccorso omologato. Ne abbiamo messi a confronto otto: sono piccoli e poco costosi. Ecco perché portarli con sé e cosa aggiungere

1/20

Amphibious-frog-aid-kit-pronto-soccorso-moto

1 di 11

di Beppe Cucco e Alberto Motti

Da anni in alcuni Paesi europei è obbligatorio avere a bordo di auto e moto un kit basico di pronto soccorso. Da noi non è imposto, ma è assolutamente consigliabile averne uno nel sottosella o nelle valigie. Il kit risponde alla norma DIN 13167 (specifica per le moto) ed è obbligatorio, tra i Paesi nostri confinanti, in Austria e Slovenia mentre è raccomandato in Francia e Svizzera.

Gli altri Paesi europei dove è necessario averlo a bordo sono: Albania, Bulgaria, Montenegro, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Ucraina e Ungheria. Il kit è standard: in linea di massima ci sono bende, garze, cerotti, forbici e coperta termica, oltre a un manuale di primo soccorso dai contenuti codificati.

Occhio alla scadenza

Le varie componenti del kit hanno una data di scadenza e nei Paesi dove è richiesto, ovviamente, i presìdi devono essere mantenuti al completo e in corso di validità. Controllate sempre la data di scadenza dei vari prodotti, su otto kit in nostro possesso due erano già scaduti e un terzo lo avrebbe fatto a gennaio 2024. Considerate che gli altri hanno vite utili comprese tra il 2026 e la fine del 2027.

Se è vero che questa cassetta del pronto soccorso difficilmente può essere risolutiva in caso di incidenti molto gravi, in tutta una serie di situazioni intermedie può rivelarsi estremamente utile, fosse anche solo per la coperta termica per scaldare un infortunato o delle garze per fasciare una piccola ferita. Ricordiamo, tra l’altro, che anche senza kit, il nostro Codice della strada prevede l’obbligo di prestare soccorso nei limiti delle proprie capacità. Questo non vuol dire, attenzione, intervenire per forza sul ferito. La norma impone di fare il possibile per proteggere l’infortunato e allertare i soccorsi.

Si potrebbe fare un rapido ragionamento sulla potenziale utilità di un corso di pronto soccorso (obbligatorio in molti Paesi europei: Austria, Croazia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Serbia, Slovenia e Svizzera) in occasione della preparazione all’esame per la patente, visto che un sondaggio dell’Adac sui guidatori europei ha messo in luce come il 97,5% degli italiani non sappia cosa fare per assistere una vittima quando si arriva per primi sulla scena di un incidente, contro, per esempio, il 67,5% dei tedeschi.

Anche BMW e KTM

Gli otto kit che abbiamo selezionato arrivano da noti produttori europei di accessori, ma anche - in tre casi - dai cataloghi di quei Marchi che li propongono come accessori: BMW e KTM. La Casa di Monaco, addirittura, ne propone due, uno tascabile che, tuttavia, non è certificato DIN, e un altro con la dotazione completa richiesta dalla norma. Quello non certificato, ovviamente, non ha valore nei Paesi dove è obbligatorio il kit certificato, ma in altri, come in Italia o in Francia, è un "meglio che niente". Inoltre essendo estremamente piccolo può essere alloggiato in quasi tutti i vani sottosella, a differenza degli altri, un po' più voluminosi. Questi ultimi andranno nelle valigie o nella borsa da serbatoio.

Forbici, guanti e manuale

Con garze e bende dalle misure standardizzate, abbiamo concentrato la nostra analisi del contenuto su tre elementi: le forbici, unico presidio duraturo del kit e importanti, per esempio, per tagliare il cinturino di un casco, i guanti in lattice (taglie e resistenza) e il manualetto di pronto soccorso. Il contenuto di quest’ultimo è standardizzato, ma impostazione, dimensioni, illustrazioni e lingue disponibili possono variare.

E in una situazione concitata come un soccorso, non riuscire a trovare l’italiano o non capire cosa fare perché l’immagine è piccola e sfocata può fare la differenza tra aiutare un infortunato e non combinare nulla. Il nostro consiglio è quindi quello di leggere il manuale appena comprato almeno una volta, in modo che non sia una primizia totale quando serve. Inoltre, il libretto, per esempio, spiega - molto - sommariamente come togliere il casco a un motociclista incosciente: è davvero l’ultima spiaggia, basta un piccolo errore e si rischia di compromettere la colonna vertebrale.

Nel caso si dovesse assistere a un incidente stradale è obbligatorio intervenire, lo stabilisce il Codice della strada. La prescrizione non riguarda solamente chi è rimasto coinvolto, ma anche chi dovesse sopraggiungere ed avesse la "chiara percezione della presenza di feriti".

La prima e fondamentale cosa da fare è mettere in sicurezza la scena, cioè proteggere i feriti e sé stessi segnalando a eventuali altri veicoli che sopraggiungono la presenza dell'incidente, per evitare di aggravarne il bilancio. Una volta protetta l'area, il secondo passo è valutare la gravità, cioè stabilire sommariamente il numero dei feriti e l'entità delle lesioni.

Questo serve per il terzo passo, cioè la fondamentale chiamata ai soccorsi attraverso il numero unico europeo 112. La prima informazione da dare è la localizzazione dell'incidente, con la massima precisione possibile. In questo può aiutare la app "112 Where ARE U", che, dove è attiva, condivide con i soccorritori la posizione di chi chiama. Poi il numero di persone ferite, il tipo di veicoli coinvolti, la supposta gravità delle lesioni, se i feriti sono bloccati all'interno del veicolo.

L'operatore potrà così valutare il numero di ambulanze da inviare, il tipo di personale che dovrà avere a bordo, l'eventuale necessità dei pompieri. A questo punto si può prestare soccorso, nei limiti delle proprie capacità: lo scopo per chi non ha una preparazione specifica è non peggiorare la situazione. Quindi, nei limiti del possibile, non spostare il ferito, mantenerlo fermo, calmo e al caldo con la coperta isotermica presente nel kit.

Se il paziente respira, non togliere il casco. Solo se fosse in arresto respiratorio e i soccorsi non imminenti, i manualetti del kit hanno le istruzioni per questa delicata manovra, che ribadiamo, andrebbe effettuata solo da personale esperto. L'unica giustificazione per spostare un paziente stabile è un rischio imminente per la sua vita, come un incendio. Cercate di non strattonarlo e di mantenere la colonna vertebrale più allineata possibile durante lo spostamento.

Kit omologato, il contenuto e cosa si può aggiungere

  • 1 x Rotolo cerotto (5 m x 2,5 cm)
  • 14 x Cerotti
  • 2 x Rotoli benda (10 cm x 12 cm/8 m x 10 m)
  • 1 x Telo sterile TNT (60 x 80 cm)
  • 1 x Coperta isotermica (160 x 210 cm)
  • 2 x Salviette umidificate
  • 1 x Forbice
  • 4 x Guanti monouso
  • 1 x Manuale di primo soccorso

Il kit di pronto soccorso omologato contiene il minimo indispensabile per fare fronte a piccole ferite, ma non è certo completo, anche perché si rivolge a utenti privi di specifica preparazione nel primo soccorso. Noi aggiungeremmo poche cose, in grado di entrare almeno in alcuni dei kit qui presentati. Forse la più importante è una lampada frontale, visto che gli incidenti possono capitare anche al buio e non sempre si può usare una moto per illuminare la scena. Inoltre, la frontale lascia le mani libere per intervenire. Secondo elemento che aggiungeremmo, una soluzione fisiologica da 100 ml, adatta per pulire una ferita prima di fasciarla. Infine un coltellino o delle pinze multiuso, più versatili delle forbici presenti nel kit

Pagella, cosa abbiamo valutato

  • Qualità kit è relativa alla funzionalità e robustezza delle forbici e taglie/resistenza dei guanti monouso
  • Ingombro per quanto riguarda le dimensioni del kit
  • Versatilità di trasporto che si rifà alle soluzioni proposte per agganciare, fermare o bloccare il kit sulla o nella moto
  • Chiarezza delle istruzioni che dà un voto all'importante manuale di primo soccorso: lingue disponibili, qualità di foto e istruzioni, chiarezza della procedura e dimensioni del carattere, le caratteristiche analizzate

Sito: www.bmw-motorrad.it

Prezzo: 12 euro

Caratteristiche: Borsa in nylon con chiusura lampo con equipaggiamento di base compatto e maneggevole per ferite leggere (marca Hans Hepp), non conforme alla norma DIN 13167. Contenuto: rotolo di benda (6 cm x 8), coperta isotermica, garza sterile (10 x 6 cm), salvietta umidificata, 4 guanti monouso

Dati dichiarati: Dimensioni cm 13,5x9x2; Capacità n.d.; Peso 95 g; Made in Germania

Dati rilevati: Dimensioni cm 14x9x2; Peso 92 g

Pagella: Qualità kit 6; Ingombro 9; Versatilità trasporto 9; Chiarezza istruzioni 3; Totale 27

Pregi: Compattezza

Difetti: Dotazione scarsa

Commento: È un kit che fa delle dimensioni il suo punto di forza. È piccolo e facile da trasportare, può essere infilato comodamente nella tasca di una giacca da moto e non si sente nemmeno. Peccato che l’equipaggiamento incluso sia davvero scarso: mancano persino i cerotti e le "istruzioni" (solo in inglese, francese e spagnolo) sono presenti solo sulla coperta isotermica. Non è conforme alla norma DIN 13167, per cui nel caso in cui dobbiate viaggiare in un paese in cui è obbligatorio avere il kit di pronto soccorso a bordo fate ricadere la vostra scelta su altro. Anche in questo caso fate attenzione alla data di scadenza, il nostro scadeva nell'ottobre del 2021

Sito: shop.touratech.it

Prezzo: 16,25 euro

Caratteristiche: Kit di pronto soccorso (marca Leina-Werke) conforme alla norma DIN 13167 rifrangente

Dati dichiarati: Dimensioni cm 15x10x5; Capacità n.d.; Peso 240 g; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 16x10,5x6,5; Peso 238 g

Pagella: Qualità kit 8; Ingombro 8; Versatilità trasporto 6; Chiarezza istruzioni 7; Totale 29

Pregi: Cinghie con velcro per il fissaggio

Difetti: Guanti deboli

Commento: Il First Aid di Touratech è l'unico ad avere una custodia nera, pensiamo che un colore più sgargiante (come il rosso di tutti gli altri) potrebbe aiutare nella ricerca all'interno di un sottosella di uno scooter o in una borsa laterale di una moto. La qualità dei presìdi è buona, non ci hanno convinto solo i guanti. Tutti gli altri kit hanno guanti adatti a una mano taglia "L", questi sono leggermente più piccoli e più fragili: nel nostro caso sono gli unici che si sono rotti indossandoli. Il libretto di istruzioni è organizzato bene, è scritto in 7 lingue e ognuna ha una colonna dedicata. Peccato solo per i caratteri piccoli e il numero di emergenza difficile da trovare

Sito: www.oxfordproducts.com

Prezzo: 18,20 euro

Caratteristiche: Borsetta sanitaria con kit marca Gauche per alloggiamento sottosella conforme alla norma DIN 13167

Dati dichiarati: Dimensioni cm 15x10x5; Capacità n.d.; Peso n.d.; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 15x11,5x6; Peso 244 g

Pagella: Qualità kit 9; Ingombro 8; Versatilità trasporto 6; Chiarezza istruzioni 6; Totale 29

Pregi: Qualità prodotti

Difetti: Non impermeabile

Commento: Come detto il contenuto del kit Oxford è identico a quello GIVI, cambia solo il logo stampato sulla sacca/custodia rossa che li contiene: anche in questo caso, non è impermeabile e non è dotata di cinghie per il fissaggio. I presìdi, prodotti da Gauke, sono di buona qualità. Le forbici, completamente in metallo, danno una sensazione di solidità. Ritroviamo, quindi, anche gli stessi difetti evidenziati in precedenza sul libretto di istruzioni: non c'è nulla che distingua le varie lingue (6), i caratteri sono piccoli e le illustrazioni sono poco chiare, ma soprattutto da nessuna parte è riportato il numero da chiamare in caso di emergenza

Sito: www.givi.it

Prezzo: 18 euro

Caratteristiche: Kit di primo soccorso (marca Gauke) conforme alla normativa DIN 13167 contenuto in una pratica e compatta custodia rosso acceso, facilmente individuabile nella valigia o nel sottosella. Utile anche in auto o in bici, non dovrebbe mancare nello zaino di chi pratica sport e attività outdoor

Dati dichiarati: Dimensioni n.d.; Capacità n.d.; Peso n.d.; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 16,5x11,5x5,5; Peso 236 g

Pagella: Qualità kit 9; Ingombro 8; Versatilità trasporto 6,5; Chiarezza istruzioni 6; Totale 29,5

Pregi: Qualità prodotti

Difetti: Non impermeabile

Commento: Il kit GIVI è identico a quello Oxford: entrambi sono prodotti da Gauke. Il contenuto rispetta quanto imposto dalla norma di omologazione DIN 13167 e i prodotti sono di buona qualità. Anche in questo caso, però, peccato per l'assenza di una custodia impermeabile e di cinghie per il fissaggio. Anche se il kit di Amphibious è prodotto da un'altra marca (PVS) curiosamente il libretto di istruzioni è lo stesso. Anche in questo caso, quindi, ha illustrazioni poco chiare e caratteri piccoli. Chi non ha una vista da falco avrà qualche difficoltà a leggere. Manca anche una distinzione tra le varie lingue (6) e da nessuna parte è presente il numero di emergenza da chiamare

Sito: www.bmw-motorrad.it

Prezzo: 25,5 euro

Caratteristiche: Borsa in nylon con chiusura lampo con kit di pronto soccorso (marca Holthaus Medical) a norma DIN 13167. Contiene cerotti adesivi, assortimento di bende, compresse di garze, guanti monouso, forbici, coperta isotermica, panni detergenti e istruzioni di primo soccorso

Dati dichiarati: Dimensioni cm 16x12x4; Capacità n.d.; Peso 210 g; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 17x13x5; Peso 230 g

Pagella: Qualità kit 8; Ingombro 7; Versatilità trasporto 6,5; Chiarezza istruzioni 8; Totale 29,5

Pregi: Istruzioni chiare

Difetti: Forbici delicate

Commento: Il contenuto del Set di p.s. grande di BMW rispetta ciò che impone la norma DIN 13167. La qualità di guanti, bende e cerotti è paragonabile a quella degli altri kit, peccato solo per le forbici, che hanno impugnatura in plastica e sono meno solide di quelle completamente in metallo. Il suo libretto di istruzioni è uno dei più chiari: c'è il numero di emergenza da chiamare (differenziato per ogni paese), le immagini per una rapida comprensione della scena e la spiegazione delle manovre da fare. Le istruzioni sono in sei lingue, ognuna con il simbolino della nazione accanto per una più rapida identificazione. Purtroppo il kit non è impermeabile e non ha cinghie per il fissaggio. I suoi prodotti sono quelli più "duraturi", la scadenza va fino al 2027!

Sito: www.amphibious.it

Prezzo: 39 euro

Caratteristiche: Borsello waterproof in PVC HD 500 D, con all'interno il KIT Primo Soccorso (marca PVS) certificato DIN 13167. Sistema di chiusura modulare Quick Proof Zip (alta o laterale) con cerniera. Dotato di blocco di sicurezza (High Lock). Versatile per le numerose possibilità di trasporto. Logo rifrangente

Dati dichiarati: Dimensioni cm 18x12x8; Capacità 1,7 l; Peso 193 g; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 18x12x8; Peso 451 g (241 kit+210 custodia)

Pagella: Qualità kit 8,5; Ingombro 5; Versatilità trasporto 10; Chiarezza istruzioni 6; Totale 29,5

Pregi: Impermeabilità

Difetti: Ingombro

Commento: Grazie alla sua borsa esterna il Frog Aid è uno dei soli due kit impermeabili presenti in sfida, ma proprio per via di questo è il set più ingombrante di tutti, difficilmente entrerà nel sottosella di una moto. Il trasporto, però, è facilitato dalle due cinghie sul retro, che semplificano il fissaggio; inoltre è l'unico ad avere una tracolla che permette di metterlo in spalla per avere le mani libere. I presìdi sono gli stessi identici dei kit di Givi e Oxford, di qualità le forbici. Peccato per il libretto di istruzioni, poco orientato agli incidenti in moto, con illustrazioni poco chiare e scritte molto piccole. Al momento dell'acquisto fate attenzione alle scadenze, il nostro kit è arrivato con i presìdi scaduti (04/2022)

Sito: www.ktm.com/it

Prezzo: 14,95 euro

Caratteristiche: Kit di pronto soccorso (marca Rauscher) a norma DIN 13167. Il kit, in colore rosso per essere individuato meglio tra i bagagli, ha due cinturini in velcro per aggancio alla moto o ad altri bagagli

Dati dichiarati: Dimensioni cm n.d.; Capacità n.d.; Peso n.d.; Made in Cina

Dati rilevati: Dimensioni cm 17x13x6; Peso 264 g

Pagella: Qualità kit 9; Ingombro 7; Versatilità trasporto 8; Chiarezza istruzioni 6; Totale 30

Pregi: Cinghie con velcro per il fissaggio

Difetti: Istruzioni chiare ma solo in inglese o tedesco

Commento: L'ingombro del kit di pronto soccorso KTM è paragonabile a quello di tutti gli altri kit non impermeabili (a esclusione di quello BMW "piccolo”), ma questo ha dalla sua due cinghie posteriori con velcro che possono facilitare il fissaggio sulla moto. Un altro suo punto di forza è il rapporto qualità/prezzo. Costa tre euro in più rispetto al set di P.S. piccolo di BMW, ma qui abbiamo tutto quanto richiesto (e di buona qualità!) dalla norma di omologazione DIN 13167. Il suo libretto di istruzioni è molto chiaro, con ideogrammi che vi guidano nelle manovre da effettuare in situazioni critiche; peccato che le indicazioni siano solo in inglese o in tedesco! Utile il numero di emergenza stampato in grande sulla prima pagina

Sito: www.held.de

Prezzo: 22,95 euro

Caratteristiche: Kit di pronto soccorso (marca Gramm) a norma DIN 13167 contenuto in una borsa impermeabile in PVC saldato con cinghia di chiusura o aggancio. La borsa riporta il numero unico d'emergenza europeo (112)

Dati dichiarati: Dimensioni cm 14x16x5; Capacità n.d.; Peso n.d.; Made in Germania

Dati rilevati: Dimensioni cm 13,5x18,5x6,5; Peso 269 g

Pagella: Qualità kit 8,5; Ingombro 6; Versatilità trasporto 8; Chiarezza istruzioni 9; Totale 31,5

Pregi: Numero d'emergenza in bella vista

Difetti: Ingombro

Commento: Frog Aid di Amphibious e First-Aid-Kit di Held sono gli unici due kit in comparativa ad avere una custodia impermeabile. Il tedesco, però, oltre a essere più compatto, ha dalla sua anche il fatto di essere l'unico set con il numero di emergenza (112) stampato in bella vista sulla custodia. Un dettaglio che può far la differenza in situazioni concitate. La cinghia di chiusura può essere utilizzata anche per fissare il kit sulla moto. Il libretto di istruzioni è lo stesso di quello del set di P.S. grande di BMW, ma qui è stampato su fogli di dimensioni maggiori, per cui è ancor più pratico da consultare. Aumenta anche il numero di lingue presenti: ben otto!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA