SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Laia Sanz: la regina della Dakar 2015

La pilota ufficiale Honda HRC ha concluso il rally più duro al Mondo in nona posizione in classifica generale, mettendo dietro di sé molti piloti (maschi) e facendo segnare il miglior risultato di sempre per una ragazza. L’altra donna al via, Rosa Romero Font, ha chiuso in 52esima posizione

Laia sanz: la regina della dakar 2015

Chi pensa che portare a termine la Dakar sia un’impresa riservata solo ai maschi, quelli duri e puri, si sbaglia! Certo, non sarà alla portata di tutte, ma non è detto che una donna non possa fare bene in una gara così massacrante. Quest’anno al via nella categoria moto c’erano due donne: Laia Sanz nel Team Honda HRC e la moglie di Nani Roma, Rosa Romero Font, in sella alla KTM del Team Himoinsa. Entrambe hanno portato a termine la loro gara e Laia l’ha fatto in modo egregio. La Sanz ha chiuso la Dakar 2015 in nona posizione nella classifica generale, mettendosi alle spalle 70 uomini! Quello della pilota Honda HRC è il miglior risultato di sempre per una motociclista nella storia della Dakar: fino a questa edizione, la "top girl" era la francese Christine Martin, decima nel 1981. In assoluto, invece, la miglior donna di sempre alla Dakar a prescindere dalla categoria è la tedesca Jutta Kleinschmidt, che ha vinto nelle auto nel 2001, portando a casa anche un 2° posto e due terzi in 16 partecipazioni in auto e moto. I complimenti vanno anche a Rosa che ha chiuso la sua Dakar in 52esima posizione. Nella gallery trovate le foto delle due donne in sella alle loro moto, nel backstage della gara, nei momenti di relax e... nelle sapienti mani del massaggiatore! Tra le altre donne che hanno preso parte all'edizione 2015 nelle varie categorie, vi segnaliamo l’ottima prestazione di Camelia Liparoti: l’italiana, in sella ad un quad Yamaha, ha concluso la sua settima Dakar in 15esima posizione.

 

La dakar 2015 di laia sanz

Laia Sanz non è di certo un nome nuovo nel mondo delle moto, a 29 anni ha già vinto 13 mondiali di trial e 3 di enduro (più una serie impressionante di altri titoli: cliccate qui). Quella di quest’anno è stata la sua quinta Dakar dal 2011, la altre volte che vi ha partecipato Laia ha sempre portato a termine la gara e quest’anno è riuscita nell’intento di migliorare il 16esimo posto ottenuto nella scorsa edizione. Partita subito bene, Laia è riuscita  a mantenersi nella parte alta della classifica per tutta la durata della gara, migliorando di giorno in giorno e avanzando nella generale. L’ottava posizione finale le è scappata per un soffio, a causa di una caduta (l’unica in tutta la Dakar) nell’ultima tappa; Laia si è "dovuta accontentare" della nona posizione, a 2 ore e 24 minuti dal vincitore Marc Coma. La pilota HRC ha ottenuto Il suo miglior piazzamento di giornata nella massacrante tappa 8, chiudendo in quinta posizione a soli 2’36” dal vincitore di tappa Quintanilla; grazie al video qui sotto ripercorriamo le fatiche di Laia quella tappa.

 

 

Queste le parole di Laia al termine della Dakar: “Sono molto felice di come sia andata la gara e del mio risultato, al di sopra delle aspettative. Sono talmente felice che non c’è l’ho fatta a trattenere le lacrime. È stata una gara difficile e ho sofferto fino alla fine. Nell’ultima tappa sono incappata nell’unica caduta di tutta la mia gara, nel fango tra il chilometro 84 e il 100. Mi si è stortato il manubrio e perso tempo per sistemarlo, questo mi ha fatto perdere l’ottava posizione. Ma già finire in nona posizione è un risultato incredibile per me. Grazie alle due gare di preparazione siamo riusciti a mettere a punto la moto e ho aumentato le mia capacità di navigazione e il mio ritmo. Voglio ringraziare Honda e HRC per la fiducia che hanno avuto in me e per avermi dato una moto perfetta. Ringrazio tutto il Team, tutti coloro che mi hanno aiutato, la mia famiglia e gli amici”.

 

La dakar 2015 di rosa romero font

La 44enne spagnola ha accompagnato (si fa per dire) il marito alla Dakar; Rosa è infatti la moglie di Nani Roma, vincitore della Dakar nel 2004  (in moto) e nel 2014 (in auto). Quest'anno Nani, al volante di una Mini All4 Racing, è stato costretto al ritiro a causa di un incidente nella decima tappa; ben più fortunata Rosa che, dopo essersi ritirata nelle sue altre tre partecipazioni alla Dakar (2006, 2012 e 2014), ha terminato la gara in 52esima posizione. Un risultato di tutto rispetto se si considerano gli oltre 9000 km di sofferenze che i piloti hanno dovuto affrontare! Il miglior piazzamento in una speciale l’ha ottenuto anche lei nella tappa n°8 chiudendo in 41esima posizione.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA