di Beppe Cucco - 25 maggio 2018

BMW svela la 9cento, sorella minore della XR

Un concept turistico, veloce e stiloso sviluppato intorno al bicilindrico della F 850 GS. Linee futuristiche e numerosi dettagli in alluminio lavorato dal pieno. Una delle peculiarità è il sistema di borse laterali, che amplia la superficie di appoggio della sella del passeggero
1/20 Vista frontale della nuova BMW Concept 9cento
Negli ultimi anni al Concorso di Eleganza Villa d’Este BMW ha sempre presentato dei prototipi che anticipano le linee dei futuri modelli di serie: nel 2013 “Ninety” (che poi è diventato la R nineT), nel 2014 “Concept Roadster” ( R 1200 R), nel 2015 “101” (K 1600 GT), 2016 “Hommage”, che dovrebbe diventare la futura bobber della Casa di Monaco, e lo scorso anno lo scooter futuristico Concept Link.

Ed eccoci al nuovo appuntamento con questa tradizione: in occasione del Concorso di Eleganza Villa d’Este 2018 BMW presenta 9cento, un concept turistico, veloce, stiloso, quello che la Casa definisce "Adventure Sport".
La 9cento è una concept-bike sviluppata intorno al nuovo propulsore bicilindrico in linea fronte marcia che equipaggia la F 850 GS. Il design è fortemente sbilanciato verso l’avantreno, dove troviamo alcune somiglianze con le linee della sorella maggiore S 1000 XR. Sulla 9cento ha numerosi dettagli in alluminio lavorato dal pieno, come la sottoscocca del codone, la cover del serbatoio e i supporti delle pedane. Tutti questi dettagli hanno una fresatura diretta verso la ruota anteriore, visibile solo da vicino, che replica l'effetto di una mappa con rilievi topografici.
A livello di ciclistica, c’è un telaio in lega di alluminio che abbraccia perimetralmente il motore, mentre le sospensioni a lunga escursione (forcella a steli rovesciati e forcellone con monoammortizzatore senza leveraggi) promettono comfort, così come la posizione di guida eretta e il riparo aerodinamico offerto dal cupolino. Il telaietto reggisella è rinforzato con fogli di CFRP (Carbon Fibre Reinforced Plastic), che riduce il peso complessivo della moto e congiunge il design tridimensionale delle sovrastrutture anteriori con il supporto posteriore in alluminio. Per un look più snello, e per cercare di rendere la moto il più leggera possibile, sotto alla sella del pilota è stato lasciato un triangolo d'aria.
Una delle peculiarità della 9cento è poi il sistema di borse laterali che, oltre a fornire spazio per i bagagli, amplia la superficie di appoggio della sella del passeggero. Il sistema di ancoraggio al telaio sfrutta due ganci superiori e elementi magnetici nella parte inferiore.

Una moto altamente emozionante

Edgar Heinrich, a capo del design di BMW Motorrad, dichiara: “I focus di questa moto raggiungono un senso di bilanciamento: non sempre bisogna essere più audaci, più grossi, più brillanti”. E continua: “Capacità turistiche, spazio per i bagagli, protezione da acqua e vento: questo concept dimostra che tutti questi aspetti razionali possono convivere con un design dinamico e creare qualcosa di davvero eccitante e altamente emozionale”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli