04 May 2017

“Aqua” , la Ducati Scrambler special pronta a solcare le strade

Ducati Scrambler special: dettagli e foto di “Aqua”, la realizzazione di OCGarage ispirata ad un motoscafo Riva. La moto riprende l’eleganza dell’imbarcazione, con dettagli curati nei minimi particolari
1/13 La sella della special "Auqua" è realizzata in pelle bianca, proprio come i sedili del motoscafo Riva Aquarama

Da anni sulla cresta dell’onda

Oscar Tasso, di OCGarage, è un nome molto conosciuto nel mondo delle special. Di lui, e delle sue realizzazioni, vi abbiamo già parlato in passato: dalla prima apparizione sulla scena custom con la Cupa fino alle più recenti Millenovecento36 e Bruma (ma cliccate qui per vedere altre realizzazioni). Ora, Oscar ci presenta la sua ultima creazione: Aqua, una special realizzata sulla base di una Ducati Scrambler e ispirata al motoscafo Riva Aquarama. Come tutte le altre moto di OCGarage, anche su Aqua tutto è curato nei minimi particolari: mogano a ricordare i maestri d'ascia, “linee di galleggiamento” in turchese, sella ed impuntura bianca come i sedili, dettagli del motore in blu della stessa tonalità della vernice che copre il propulsore del motoscafo, parti cromate… Cliccate qui per le foto della moto.
La sella della special "Auqua" è realizzata in pelle bianca, proprio come i sedili del motoscafo Riva Aquarama

Dettagli curati nei minimi particolari

I fianchetti del serbatoio della special "Aqua" di OC Garage sono realizzati in mogano
"Aqua" segue, e chiude, il capitolo di interpretazione dell’eleganza dello stile nautico aperto da Oscar con il sidecar “Avventura”. Su questa nuova special sono molte le rifiniture e le parti realizzate a mano che, a detta di Oscar, “racchiudono e portano su strada la classe e l’eleganza delle acque delle lagune, dove i Riva planano a pelo dell’acqua”. La Scrambler Aqua è un un mix di sportività, aggressività ed eleganza: in mogano sono realizzati i fianchetti del serbatoio, la cover del faro anteriore e la targhetta celebrativa posta sotto alla parte terminale della sella. Quest’ultima ricorda molto le linee di una moto retrò ed è realizzata in pelle bianca, con cuciture a vista dello stesso colore. Serbatoio e parafanghi sono dipinti in marrone e delimitati da sottili linee turchesi. Tra le altre modifiche apportate troviamo nuove cartucce forcella Andreani, monoammortizzatore Öhlins, strumentazione , manopole e leve by Rizoma. Completano la special alcuni dettagli cromati (i supporti del parafango, i paracalore dello scarico, il faro posteriore… ), la molla del mono e alcuni dettagli del motore in blu e il l’impianto di scarico Termignoni con terminale alto conico.

Tutte le modifiche sono di tipo Plug&Play, così che il proprietario può tornare alla moto originale in qualsiasi momento, semplicemente smontando le nuove parti e reinstallando quelle originali.

“Un nuovo concetto di Ducati Scrambler”

Oscar Tasso
Queste le parole di Oscar: “Francesco, il committente dell’opera, venne nel mio laboratorio dicendomi: vorrei che questa quasi anonima Scrambler diventasse un tributo al Riva Aquarama, fai tu come solo tu sai fare! Queste le parole che mi hanno spinto alla realizzazione del design di questa motocicletta, un lavoro che si è protratto per qualche mese dove ho studiato a fondo, con molte ricerche, la storia dei motoscafi per arrivare a creare un mio nuovo concetto di Ducati Scrambler”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA