Test MotoGP Qatar: Aleix Espargarò domina (anche) sul ritmo gara

Il tempo delle prove è finito, non resta che aspettare l’inizio della stagione, il 23 marzo. Nell'ultimo dei tre giorni sulla pista mediorientale Aleix Espargarò è stato il più veloce anche nel passo, seguito dal fratello Pol (che però si frattura la clavicola) e Bradley Smith. Migliorano i tempi di Andrea Iannone con la Ducati Open

Test motogp qatar: aleix espargarò domina (anche) sul ritmo gara

I test invernali della classe MotoGP sono terminati ufficialmente ieri sul circuito del Qatar. I piloti hanno avuto l’ultima occasione per mettere a punto i propri mezzi, soprattutto per il passo gara: domenica 23 marzo comincerà il Motomondiale, proprio su questo circuito (qui il calendario completo). In questa terza e ultima sessione di prove Aleix Espargarò si è riconfermato il pilota da battere (fantastici 4 esclusi, ovviamente): alle sue spalle si trova il fratello Pol Espargarò, che si è infortunato alla spalla sinistra al termine dei test, e l’altro pilota del Team Tech3, l’inglese Bradley Smith.

 

(GLI) ESPARGARÒ AL COMANDO

Il pilota spagnolo del Team Forward ha conquistato la vetta della classifica con un tempo di 1’54”874, circa un decimo più lento rispetto al giro che ha permesso a Jorge Lorenzo di partire dalla pole position lo scorso anno. Ma ieri Aleix Espargarò non si è concentrato solo sul giro secco, anzi: con la sua Yamaha FTR classe Open ha effettuato una simulazione di gara di 21 giri, la maggior parte sull’1’55. Il secondo migliore della giornata per quanto riguarda il giro veloce è Pol Espargarò, in ritardo di soli 33 millesimi dal fratello Aleix. Sfortunatamente, Polyccio è caduto alla curva 6 (probabilmente, nella fase di scalata dalla seconda alla prima, gli è entrata la folle) e si è fratturato la clavicola sinistra: il giovane pilota spagnolo verrà operato lunedì 10 nel pomeriggio per cercare di accorciare i tempi di riabilitazione, nel tentativo di rientrare per il suo debutto in gara con una MotoGP. Il terzo best lap è del compagno di squadra Bradley Smith: l’inglese ha lavorato molto anche sul passo gara, facendo diversi long run con un ritmo di 1’56.

Quarto e quinto sono Stefan Bradl e Alvaro Bautista, caduti anche loro (ma senza danni fisici) rispettivamente alla curva 6 e alla curva 4.

 

TUTTE LE ALTRE OPEN

Migliorano di giorno in giorno i tempi di Andrea Iannone: il pilota italiano in sella alla Ducati GP14 in versione Open si è piazzato in sesta posizione a 0,644 secondi dal velocissimo Aleix Espargarò. Come ci si poteva aspettare, dalla settima piazza i distacchi crescono, e di molto: Colin Edwards a  1,104 secondi, Yonny Hernandez  1,182 secondi. Nicky Hayden, 9°, è sempre il miglior pilota con la RCV1000R in ritardo di un secondo e tre rispetto al compagno di categoria con la moto numero 41 del Team Forward. Danilo Petrucci ha ancora tanto lavoro da fare, ma i suoi risultati vanno in crescendo: la sua Aprilia ha bisogno di una messa a punto per quanto riguarda la gestione elettronica e il nostro Danilo sta prendendo confidenza con la moto. Il distacco dalle prime posizioni è ancora di 3,2 secondi.

 

Ormai non resta che aspettare l’inizio del Motomondiale, previsto per il 23 marzo sul circuito del Qatar, gara in notturna. Nell’attesa, ecco tutte le foto dei piloti in pista sotto i riflettori che illuminano la pista di Losail e i risultati di questa terza ed ultima giornata di test (cliccate qui per la classifica combinata).

 

Test MotoGP Qatar 2014 – Classifica day3

Pos

Pilota

Team

Miglior giro

Distacco

 

1

ESPARGARO, Aleix

NGM Mobile Forward Racing

1'54"874

 

 

2

ESPARGARO, Pol

Monster Yamaha Tech 3

1'54"907

0,033

 

3

SMITH, Bradley

Monster Yamaha Tech 3

1'55"027

0,153

 

4

BRADL, Stefan

LCR Honda MotoGP

1'55"187

0.313

 

5

BAUTISTA, Alvaro

GO&FUN Honda Gresini

1'55"232

0,358

 

6

IANNONE, Andrea

Pramac Racing

1'55.518

0,644

 

7

EDWARDS, Colin

NGM Mobile Forward Racing

1'55"978

1,104

 

8

HERNANDEZ, Yonny

Energy T.I. Pramac Racing

1'56"056

1,182

 

9

HAYDEN, Nicky

Drive M7 Aspar

1'56"273

1,399

 

10

AOYAMA, Hiroshi

Drive M7 Aspar

1'57"006

2,132

 

11

REDDING, Scott

GO&FUN Honda Gresini

1'57"009

2,135

 

12

BARBERA, Hector

Avintia Racing

1'57"142

2,268

 

13

ABRAHAM, Karel

Cardion AB Motoracing

1'57"342

2,468

 

14

DI MEGLIO, Mike

Avintia Racing

1'57"669

2,795

 

15

PETRUCCI, Danilo

IodaRacing Project

1'58"086

3,212

 

16

LAVERTY, Michael

Paul Bird Motorsport

1'58"555

3,681

 

17

PARKES, Broc

Paul Bird Motorsport

1'58"971

4,097

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA