Test MotoGP Sepang 2: Marquez al top, poi Jorge, Iannone e Dovi

Le temperature tropicali hanno caratterizzato la giornata, che ha visto miglioramenti diffusi a tutti team. Lorenzo è staccato da Marc di pochi millesimi, con le due Ducati appena dietro. Pedrosa e Valentino Rossi non sono lontani. 13 piloti in meno di un secondo, Aprilia molto attardate

Test motogp sepang 2: marquez al top, poi jorge, iannone e dovi

Il 2° giorno della seconda tranche di test MotoGP a Sepang si è concluso: nella notte (e mattinata) italiana i piloti hanno lavorato sulle nuove moto che sono già state aggiornate rispetto ai primi test sul medesimo circuito malese, ma che vanno ancora ritoccate prima dell’inizio della stagione 2015. Fortunatamente, oggi il clima (poco nuvoloso) e le temperature (il picco ha superato i 30 gradi) non hanno disturbato i piloti della Classe Regina, come era successo nel day1. Il migliore di giornata è Marc marquez, unico ad abbattere il muro dei 2 minuti insieme a Jorge Lorenzo. Subito dietro le due Ducati di Iannone e Dovizioso, che si impongono su Pedrosa e Rossi, a distacchi comunque contenuti (cliccate qui per la classifica combinata day1/day2)

Marquez padrone

Iniziano subito fortissimo i test del day 2 (qui le immagini con i migliori “numeri” dei piloti): Jorge Lorenzo non si fa cogliere impreparato e, per evitare che spiacevoli inconvenienti meteo -previsto tempo variabile anche oggi- potessero rovinargli il crono, come successo ieri con l’improvviso temporale, nei primi minuti della giornata inanella una serie strabiliante di giri cronometrati tutti sul passo del 2’01”(a meno di un secondo dal Best di Rossi, registrato ieri). Quando sembra che solo Rossi e Viñales possano avere il passo per stare con Lorenzo, arriva il crono firmato Marc Marquez, che per primo fa fermare le lancette sotto al 2’01”: un tempo comunque ancora ben lontano da quel 1’58”8 record della pista fatto segnare proprio dal Cabroncito nei primi test di Sepang quest’anno. Le temperature calde e il sole che squarcia le nuvole però incoraggiano a spingere, tanto che Lorenzo si impone nuovamente capofila, staccando un 2'00"5 e portandosi dietro, entro mezzo secondo di distacco, Pedrosa, P. Espargaro, Iannone, Cruchlow e Marquez.

Il salto di qualità di fine mattinata lo fanno Marc, Jorge e Valentino che, seguiti da Aleix Espargaro, migliorano il giro più veloce fatto segnare ieri. Solo il catalano e il maiorchino scendono però sotto al muro dei due minuti nonostante il gran caldo e l’afa (“Dopo 4 giri sembra di essere una torta in un forno”,  twitta Aleix Espargaro a giornata non ancora conclusa). Dopo la pausa pranzo, risultati apprezzabili giungono inizialmente solo per Cal Crutchlow. A pomeriggio inoltrato, invece, dopo un rapido scroscio di pioggia, molti piloti migliorano. Due le cadute senza conseguenze, da parte di Marquez e Pol Espargaro, scaraventato sull’asfalto dalla propria Yamaha.

 

Progressi ducati

Ottime e incoraggianti le prestazioni delle Ducati ufficiali, con entrambi i piloti sempre nella top 10 e con il Dovi stabilmente nella top 3. Confortano i distacchi che, grazie al lavoro di messa a punto e alla nuova GP15 (eccone la presentazione), risultano minimi. Miglioramenti notevoli si hanno anche in Casa Pramac, soprattutto con Petrucci, che riesce migliorare di molto il crono registrato ieri, finendo 11°.

LAVORO CERTOSINO
“Lavoro di rifinitura accurato” potremmo definire la giornata del Cabroncito che, dopo aver risolto i problemi ai freni di ieri, si è impegnato tutta la giornata per trovare una messa a punto ”standard” per la propria HRC: il primo posto oggi e il miglioramento di quasi un secondo e mezzo da ieri lo ripaga della fatica dei 63 giri percorsi in giornata.
Un meritato secondo posto di giornata va alla Yamaha di Lorenzo, alle prese con il nuovo cambio seamless che, a suo dire, può migliorare ancora molto. A mezzo decimo di distacco dalla vetta la sua prestazione e ben 1,2 s meglio di ieri.
Ottimo terzo posto per Andrea Iannone, sempre nella top 10. La sua GP15 affonda la stoccata vincente proprio all’ultimo, quando in pochissimi sono riusciti a fare meglio. Quarto Dovizioso, quasi sempre sul podio virtuale, ottiene una quarta piazza che lo sprona a continuare bene il lavoro domani. Subito a seguire, un solido Pedrosa, concentrato sul provare mappature e sospensioni. Stesso lavoro per Valentino Rossi, alle prese con due diversi tipi di forcella. ci sarà tempo per i giri veloci da... spettacolo.
Seguono un concreto Smith, Crutchlow (che dovrebbe aver risolto il problema ai freni) e i fratelli Espargaro alle prese, il primo, con l’elettronica della propria Suzuki, il secondo con problemi di grip. Appena fuori dalla top 10 troviamo un valido Danilo Petrucci che è molto migliorato dai tempi fatti registrare ieri ma ancora fiducioso.
Nota dolente rappresentata dalle moto di Noale, con Bautista ventitreesimo e Melandri preoccupato dal feeling con le Bridgestone e a quasi 5 secondi dalla vetta.

DOMANI ULTIMO GIORNO DI TEST: IN TV SU SKY
Qui sotto trovate, invece, la classifica del day 2 a Sepang  test2, e non perdetevi la gallery con le foto dei piloti in azione e nei box. Gli amanti della MotoGP abbonati a Sky (qui il programma motori 2015) potranno godersi tre appuntamenti speciali di “Race Anatomy - Test Sepang”: ogni sera fino al 26 febbraio, alle 19 su Sky Sport MotoGP HD (canale 208), verranno trasmesse notizie e interviste dal Sepang International Circuit. Inoltre, nello studio condotto da Davide Camicioli ci saranno tanti ospiti (a rotazione: Guido Meda, Mauro Sanchini, Paolo Lorenzi, Carlo Florenzano e Giulio Bernardelle) per analizzare e commentare i tre giorni di test.
 

Test motogp 2015 sepang 2 –  classifica day 1

Pos.

Pilota

Squadra

Giro veloce

Distacco

Giri

1

MARQUEZ, Marc

Repsol Honda Team

1:59.844

 

22 / 63

2

LORENZO, Jorge

Movistar Yamaha MotoGP

1:59.902

0.058

30 / 71

3

IANNONE, Andrea

Ducati Team

2:00.098

0.254

55 / 58

4

DOVIZIOSO, Andrea

Ducati Team

2:00.250

0.406

21 / 58

5

PEDROSA, Dani

Repsol Honda Team

2:00.275

0.431

36 / 57

6

ROSSI, Valentino

Movistar Yamaha MotoGP

2:00.308

0.464

19 / 61

7

SMITH, Bradley

Monster Yamaha Tech 3

2:00.329

0.485

49 / 50

8

CRUTCHLOW, Cal

CWM LCR Honda

2:00.333

0.489

61 / 61

9

ESPARGARO, Aleix

Team Suzuki MotoGP

2:00.409

0.565

18 / 57

10

ESPARGARO, Pol

Monster Yamaha Tech 3

2:00.689

0.845

8 / 44

11

PETRUCCI, Danilo

Pramac Racing

2:00.713

0.869

22 / 57

12

VIÑALES, Maverick

Team Suzuki MotoGP

2:00.731

0.887

42 / 61

13

REDDING, Scott

Estrella Galicia 0.0 Marc VDS

2:00.762

0.918

53 / 57

14

BARBERA, Hector

Avintia Racing

2:00.847

1.003

21 / 53

15

HERNANDEZ, Yonny

Pramac Racing

2:01.012

1.168

28 / 46

16

BRADL, Stefan

Forward Racing Team

2:01.131

1.287

13 / 58

17

HAYDEN, Nicky

Drive M7 Aspar

2:01.633

1.789

17 / 57

18

PIRRO, Michele

Ducati Test Team

2:01.897

2.053

16 / 41

19

LAVERTY, Eugene

Drive M7 Aspar

2:01.944

2.100

54 / 56

20

ABRAHAM, Karel

AB Motoracing

2:01.945

2.101

21 / 40

21

MILLER, Jack

CWM LCR Honda

2:01.968

2.124

65 / 65

22

DI MEGLIO, Mike

Avintia Racing

2:02.006

2.162

41 / 42

23

BAUTISTA, Alvaro

Aprilia Racing Team Gresini

2:02.221

2.377

25 / 40

24

BAZ, Loris

Forward Racing Team

2:02.426

2.582

7 / 37

25

DE ANGELIS, Alex

Octo Ioda Racing Team

2:03.499

3.655

44 / 51

26

NAKASUGA, Katsuyuki

Yamaha Factory Test Team

2:03.755

3.911

43 / 45

27

MELANDRI, Marco

Aprilia Racing Team Gresini

2:04.313

4.469

49 / 49

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA