Rossi si dice preoccupato dal binomio Lorenzo-Honda per il 2019

Valentino Rossi pensa che nel Campionato del Mondo MotoGP 2019 saranno quattro i piloti da battere, quello che lo preoccupa di più sarà Lorenzo sulla Honda. Il Dottore esprime la sua opinione anche riguardo alle moto elettriche
1/39 MotoGP 2018, Buriram: Rossi, Dovizioso e Marquez
Alla vigilia del GP del Giappone, che si terrà questo fine settimana sul tracciato di Motegi, Valentino Rossi ha rilasciato un'intervista ai colleghi tedeschi di Motorsport-total in cui ha parlato del futuro del Motomondiale. Secondo il Dottore il prossimo anno saranno quattro i piloti più duri da battere: "Marquez, ovviamente, è un Campione del Mondo ed è sempre molto forte, ma sono preoccupato per Lorenzo, sarà sulla Honda il prossimo anno. Poi c'è anche il mio compagno di squadra Viñales, che secondo me sarà tra sarà tra i primi tre. E poi ovviamente non possiamo dimenticarci del Dovi,"

Guardando anche alla nuova categoria MotoE, riservata alle moto elettriche, che dall'anno prossimo farà il suo ingresso nel Motomondiale Rossi ha commentato: "il suono di un motore a due tempi è qualcosa di speciale per me, forse il migliore. Mi piace anche quello delle quattro tempi, il modo in cui i motori cantano accompagnati dall'elettronica. Quello delle moto elettriche, non lo so… è un po' come quello delle auto green. Il motorsport non riguarda l'elettricità".

Facendo trapelare un po' di malinconia Rossi ammette che vorrebbe tornare "negli anni '70, perché era un’epoca molto bella. Un'epoca in cui le moto venivano sviluppate all’estremo e c’erano molti grandi piloti. Tutto era più facile e veloce“.
1/41

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA