Suzuki GSX-S125: nella botte piccola...

Prova Suzuki GSX-S125 2017: pregi e difetti della piccola naked di Hamamatsu, provata nelle campagne inglesi. La GSX-S125 condivide la base tecnica della GSX-R125 e conseguentemente i vari pregi: motore, ciclistica, peso. Come per la "so-R-ella" il look è migliorabile
1/13 La vista laterale della nuova Suzuki GSX-S125, nella colorazione "MotoGP"

La piccola streetfighter di Hamamatsu

Poco dopo aver provato la GSX-R125, la sportiva spinta da un motore da 124,4 cc, ora è la volta della naked 125 della Casa di Hamamatsu. La GSX-S125 2017 condivide con la sorella carenata il telaio e il motore, ma si differenzia per l’aspetto da vera naked e linee somiglianti a quelle delle nude di famiglia di cilindrata superiore. Cliccate qui per vedere tutte le immagini nella gallery; cliccando qui, invece, trovate un video della piccola streetfighter in azione, la scheda tecnica e tutte le info riguardanti il modello.

La nuova Suzuki GSX-S125 sarà disponibile in tre livree: rossa, nera o blu (MotoGP). Il prezzo è di euro 4.340 c.i.m.* per le livree rossa e nera, 4.440 euro c.i.m.* per la colorazione "MotoGP". I prezzi sono validi fino a fine 2017.

*Prezzi di listino "chiavi in mano", ottenuti aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.
Suzuki GSX-S125 2017. Nella foto la livrea "MotoGP"

Buona spinta in un ampio range di giri

Dopo la divertente pistata con la piccola sportiva, oggi proviamo la sorella naked in un contesto più tradizionale, belle strade di campagna attorno al circuito di Silverstone. L'andatura rilassata evidenzia ancor più quanto valido sia il piccolo 125 4T, dotato di una buona spinta in un ampio range di giri. Cosa rara nella categoria, dove di solito si trovano o medi convincenti o un buon allungo. Qui invece c'è una schiena più che discreta e una buona grinta agli alti, tanto da raggiungere le 80 mph indicate (oltre 130 km/h) abbastanza in fretta.
In azione con la Suzuki GSX-S125 2017. Nella foto la colorazione "MotoGP"

Leggera e stabile, ma il look è migliorabile

Tra le curve è super leggera - lo è in qualunque situazione, in verità - e stabile in modo rassicurante fino alla velocità massima. Le sospensioni lavorano bene, garantendo un assetto all'altezza di una guida spigliata, e lo stesso fanno i freni, pronti a rallentare con forza quando ci si fa prendere la mano e ben modulabili in tutti gli altri casi. Rispetto alla GSX-R125 (qui trovate il nostro test) l'abitabilità è migliore (quindi decisamente buona) per via del manubrio alto, anche se nel complesso rimane una motina davvero minuta, quasi inconsistente tra le gambe se si è abituati a moto di cilindrata maggiore. L'unico vero difetto, come per la sorella "da pista, è il look, non all'altezza di contenuti al top della categoria.
Suzuki GSX-S125 2017

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA