di Nicolas Patrini - 05 novembre 2019

The Beast in versione 2020: la nuova 1290 Super Duke R

KTM rinnova completamente la maxi-naked 1290 Super Duke R. Nuovi telaio, motore ed elettronica, uniti a un peso inferiore, sono la ricetta Ready To Race per il 2020. Oltre alle novità tecniche, la Casa di Mattighofen rivede anche il look della moto

1/20

La casa di Mattighofen svela al Salone di Milano una 1290 Super Duke R completamente rinnovata. Nuovi il telaio a traliccio in acciaio al cromo-molibdeno e il telaietto posteriore, in alluminio e materiali compositi. Il propulsore è l’LC8 da 1.301 cc (bicilindrico a V di 75°, Euro 4), ora più leggero e capace di erogare 180 CV a 9.500 giri/min e 140 Nm di coppia massima a 8.000 giri/min. Inedito anche il disegno dello scarico. Il lavoro degli ingegneri austriaci si è concentrato sull’incremento di prestazioni a tutto tondo, dato che anche l’elettronica è stata implementata e vanta ora un più fine setting, anche grazie alla piattaforma inerziale a sei assi con sensore di piega. Tre le mappe motore (Track mode come optional). Le modifiche apportate non stravolgono la moto, ma rispetto al vecchio modello si notano numerose novità estetiche e funzionali. Il peso complessivo è sceso di ben 6 kg e ora si attesta sui 189 kg a secco. Il comparto sospensivo è affidato a una forcella WP Apex da 48 mm completamente regolabile e a un forcellone monobraccio con ammortizzatore fissato a un nuovo leveraggio. L’impianto frenante vede l’arrivo, all’anteriore, di pinze Brembo Stylema che mordono dischi da 320 mm. Al posteriore c’è invece una pinza Brembo a due pistoncini che lavora su un disco da 240 mm. L’ABS con funzione cornering è sviluppato con Bosch; esiste anche la funzione Supermoto ABS per “liberare” maggiormente la moto dalle briglie elettroniche. L’altezza della sella da terra è di 835 mm; la capacità del serbatoio è di 16 litri e la 1290 Super Duke R 2020 calza pneumatici 120/70 17” all’anteriore e 200/55 17” al posteriore. Due le colorazioni: nera o arancione e blu.

Il prezzo è di 18.970 euro c.i.m.

Prezzi di listino "chiavi in mano", ottenuti aggiungendo al prezzo di listino "franco concessionario" le spese per la messa in strada, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli