Guai per Marquez, operato di nuovo. A rischio il GP di Brno

Un “sovraccarico di stress” ha danneggiato la piastra di titanio che era stata posizionata nel braccio destro di Marc Marquez. Per sostituirla si è resa necessaria una nuova operazione chirurgica. Incerti i tempi di recupero

1/6

In seguito alla frattura del braccio destro procuratosi durante il GP di Jerez, Marc Marquez si era dovuto sottoporre ad un intervento chirurgico per il posizionamento di una placca di titanio sull’omero. Poi, come ben ricorderete, quattro giorni dopo l’operazione Marquez aveva preso parte alla FP3 e alla FP4 del GP di Andalusia, ma durante le Q1, però, il dolore era diventato insopportabile e il Campione del Mondo in carica era rientrato ai box senza finire la sessione di qualifica. Pochi minuti dopo Marc aveva comunicato che non avrebbe preso parte alla gara.

Per lui si ipotizzava il rientro in pista per il GP di Brno (qui gli orari TV), ma quella foga di voler tornare subito in sella potrebbe essergli costata cara: i medici hanno rilevato un danneggiamento alla placca di titanio generato da un sovraccarico di stress. Per questo motivo si è reso necessario un nuovo intervento chirurgico, per sostituire la placca danneggiata.

Marc è stato operato di nuovo dal dottor Xavier Mir e dalla sua squadra dell’Hospital Universitari Dexeus di Barcellona, che hanno sostituito con successo la placca di titanio. Marquez resterà sotto osservazione per le prossime 48 ore sotto, prima di poter lasciare l’ospedale. Sfumano così le possibilità di vedere il Campione del Mondo in carica in pista questo fine settimana per il GP della Repubblica Ceca. Considerando inoltre che non ci sono pause di mezzo prima delle due gare successive dell’Austria, per Marc le cose potrebbero mettersi davvero male…

Questo il commento del Dottor Xavier Mir: “Marc Marquez è stato operato 13 giorni fa e oggi è tornato in sala operatoria. La prima operazione ha avuto esito positivo, ciò che non era previsto era che la piastra fosse insufficiente. Un accumulo di stress nell'area operata ha causato alcuni danni alla piastra, quindi oggi la piastra in titanio è stata rimossa e sostituita da una nuova. Il pilota non ha sentito dolore durante questo periodo. Ha sempre seguito i consigli del medico e le sensazioni del suo corpo. Sfortunatamente, uno stress eccessivo ha causato questo problema. Ora dobbiamo aspettare 48 ore per capire i tempi di recupero.”

1/6

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA