Rossi: "Ho perso un'occasione importante. Ero uno fra i più competitivi"

MotoGP 2016, Sachsenring: le dichiarazioni di Rossi, Marquez, Dovizioso, Lorenzo, Iannone e dei protagonisti del GP di Germania. Marc sorride, Crutchlow si gode il secondo posto, Dovi è soddisfatto per il podio mentre Iannone lamenta a denti stretti un trattamento differente rispetto al compagno di squadra; Rossi sa di aver perso un'occasione importante Lorenzo di non essere stato all'altezza

Motomondiale 2016, GP di Germania

Nel week end del GP del Sachsenring il podio ha visto Marc Marquez sul gradino più alto, seguito a sorpresa da Crutchlow e Dovizioso. Male Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Cliccando qui trovare com'è andata la gara, di seguito invece le dichiarazioni dei protagonisti.

Marc Marquez: "In altre condizioni avrei dovuto lottare"

“Onestamente è stata una gara davvero difficile. Non so il motivo ma con le gomme da bagnato non mi trovavo bene. Avevo la mescola anteriore morbida come gli altri ma ero più lento di loro e nella prima fase, infatti, ho perso terreno. Ho pensato che la pista si sarebbe asciugata presto e appena ho avuto la prima possibilità di entrare ai box per cambiare gli pneumatici ho imboccato la corsia della pit lane. Ho rischiato molto, ma alla fine ho raggiunto la testa della corsa. Questa è una vittoria importante per tutta la squadra e per il campionato, ho guadagnato molti punti essenziali sui miei avversari. Davvero mi sento di dire che tutto è andato per il meglio, in altre condizioni avrei dovuto lottare per poter raggiungere il podio perchè anche gli alti piloti andavano davvero forte. Considerando come sono andati Rossi e Lorenzo i punti presi oggi valgono oro.”

Cal Crutchlow: "Grande lavoro del team e che soddisfazione"

"Non è stato affatto facile cercare di capire come affrontare al meglio questa gara e capire come gestirla, abbiamo davvero fatto tutto il possibile. Io penso di essere uno fra i piloti migliori in queste condizioni e l'ho dimostrato durante tuto il week end, anche durante la gara. Sono davvero molto contento per questo podio, soprattutto per il duro lavoro svolto dall'inizio della stagione a oggi da parte di tutto il mio team, i ragazzi hanno lavorato sempre sodo. Quando ho visto rientrare Rossi e Dovizioso ho deciso di seguirli per poter stare sempre con i piloti di testa, penso sia stata una buona scelta a posteriori. Ora guardo avanti ma nel frattempo m godo la gioia dei festeggiamenti con il mio team perchè per noi è stato un grande risultato e ci da la carica giusta prima della pausa estiva. Sono davvero felice, anche se a dire il vero mi è mancata mia moglie. Lucy ha perso solo due gare in nove anni, una era questa purtroppo. Avrei voluto averla con me e non vedo l'ora di rivederla".

Andrea Dovizioso: "Ci è voluta concentrazione"

“Sono riuscito a partire molto bene e a far subito parte del gruppo che si alternava al comando. Dopo la caduta di Petrucci ho conquistato nuovamente la testa ed ero concentrato a girare il più forte possibile senza consumare la gomma anteriore, cercando di non essere brusco in inserimento di curva e raddrizzando la moto in uscita il prima possibile. La pista stava iniziando ad asciugarsi, ma io sono rimasto concentrato sulle gomme e per questo ho perso il momento migliore per rientrare e cambiare moto. Probabilmente entrando almeno due giri prima ci saremmo potuti giocare la vittoria. Però guardiamo al lato positivo di oggi: siamo al Sachsenring, su una pista in cui non siamo mai andati bene, e oggi siamo stati in testa per molti giri. Alla fine andiamo a casa con un podio meritato, che voglio dedicare alla mia squadra che lavora davvero sodo”

Valentino Rossi: "Ho perso una occasione importante"

"Non posso dire di essere soddisfatto per quanto è successo, ho perso un'occasione importante. Ero uno fra i più competitivi in caso di pista asciutta e anche prima che si asciugasse andavo forte; in una normale gara sul bagnato oggi sarei stato certamente uno dei piloti in lotta per la conquista del primo posto. Sono molto deluso, entrando ai box qualche giro prima avrei avuto l'occasione per migliorare la mia posizione di arrivo, tuttavia il vero problema non riguarda la scelta di entrare prima o dopo ai box quanto invece il fatto che una volta cambiata moto non sono più riuscito a essere competitivo come speravo. Dovizioso e Crutchlow erano con me al momento dello stop ma una volta rientrati in pista il loro ritmo era decisamente migliore del mio e hanno guadagnato il podio. Non so se con le slick le cose sarebbero andate meglio, non lo sapremo mai. La cosa certa è che fra le cose che mi hanno messo in difficoltà c'è stato il feeling con la moto, su questa pista ho fatto davvero molta fatica. La delusione è davvero tanta, la cosa certa è che rispetto alle altre moto al top, la nostra soffre le condizioni intermedie"

Scott Redding: "Poca comunicazione con il team, ma sono soddisfatto"

"Se qualcuno mi avesse detto ieri che sarei arrivato quarto non gli avrei creduto. Chiaramente mi dispiace per non essere salito sul podio per il secondo GP consecutivo ma sono felice per questa gara. Ho commesso un errore all’inizio ma mi sentivo bene sulla moto ed ho iniziato a recuperare posizioni. La scelta delle gomme? Non potevamo fare diversamente. Non c’è comunicazione con il team durante la gara e questo rende tutto difficile. E poi quando sono rientrato la pista non era ancora asciutta per le slick. Ringrazio tutto il team per il grande lavoro che ha fatto"

Andrea Iannone: "Alla mia moto mancano gli ultimi aggiornamenti"

“Oggi è stata una gara molto complicata. All’inizio stavo girando come i primi, ma avevo comunque dei problemi in accelerazione e dovendo recuperare in curva quello che perdevo in rettilineo ho iniziato a avvertire qualche problema sull’anteriore. In molte curve lo sterzo tendeva a chiudere e mi sono reso conto che stavo prendendo troppi rischi, per cui ho deciso di rallentare il mio ritmo per cercare di tenere la situazione sotto controllo. A quel punto ho deciso di anticipare il cambio moto e abbiamo avuto qualche problema, ma sono cose che possono succedere con la concitazione, e probabilmente i miei ragazzi non si aspettavano che rientrassi così presto. Quando sono rientrato in pista l’asfalto era ancora molto bagnato e ho cercato di limitare i danni non facendo errori. Alla fine ho portato a casa un quinto posto e dei punti preziosi per il campionato, riuscendo a recuperare su chi ci precede in classifica e questo è importante. Per quanto riguarda la moto Dovizioso ha già gli ultimi aggiornamenti, Ducati mi ha garantito che il trattamento fino a che non dovrò lasciare la Casa sarà lo stesso che hanno sempre avuto; in fondo ho esordito in MotoGP con Ducati e ho molta fiducia nel lavoro che fanno. Cercherò di fare del mio meglio fino alla fine della stagione e non importa se già so di dover andare via, ho sempre fatto tutto il possibile e andrò avanti così. Il mio cuore, in parte, rimarrà sempre legato alla Ducati” 

Dani Pedrosa: "Ho gestito bene la gara"

"Sono contento per il risultato ma non mi sentivo al top in sella; avevo più feeling con la moto durante il warm up. Non mi aspettavo, in gara, che l'asfalto si sarebbe asciugato con quella velocità e questo senza dubbio ha messo in crisi i miei piani dato che stavo studiano come e cosa fare. Ciò che ho imparato da questa gara è gestire al meglio le gomme in condizioni meteo come quella della gara, cosa che tutto sommato mi è riuscita anche bene. Non aspetto altro che tornare in pista, voglio fare del mio meglio"

Jorge Lorenzo: "Io sono rientrato ai box appena me lo hanno detto"

"Già dal warm up mi era chiaro che questa non sarebbe stata una di quelle piste dove tentare il tutto e per tutto per arrivare al podio. Purtroppo il mio ritmo non è mai stato quello adatto a cercare la vittoria, nè tanto meno avevo la possibilità di stare con il gruppo dei piloti di testa. In gara mani mano che il tracciato si asciugava perdevo sempre feeling con la moto, in particolare ho avuto problemi a capire il comportamento della gomma anteriore. Non appena il team ha esposto la bandiera con l'indicazione di rientrare ai box sono rientrato ma malgrado questo non ho avuto modo di essere competitivo come speravo. Ormai, ovviamente, è troppo tardi, ma con il senno di poi avrei cercato una soluzione migliore per affrontare strategicamente questa gara"

Jack Miller: "Dovevo ascoltare il team"

"Sono assolutamente felice per come sia andata la gara, anche se avrei dovuto dar retta al mio team e rientrare non appena mi hanno detto di farlo; ho scelto di fare di testa mia e purtroppo ho pagato un pò la mia scelta. Certamente entrando qualche giro prima avrei guadagnato secondi preziosi e avrei lottato per il podio. Sono quasi certo che il podio sarebbe stato alla mi portata. La cosa più frustrante in gara è vedere gli altri piloti con un grip maggiore mentre ti sfrecciano davanti agli occhi, avrei dovuto azzeccare la strategia.Detto questo sono comunque felice e la gara è stata davvero divertente. Sono soddisfatto, ora il mio unico pensiero deve però andare verso il lavoro da svolgere in vista della prossima gara"

Danilo Petrucci: "Spesso andiamo meglio delle Ducati ufficiali"

"È stato fantastico essere lì davanti. Avevamo scelto di mettere la gomma dura anteriore ed è stata la scelta giusta anche perché la pista dopo pochi giri inizia ad asciugarsi. Ero l’unico nel gruppo davanti con quella gomma e Marquez e Redding che avevano fatto la stessa scelta stavano faticando. Stavo cercando di gestire anche se avevo già preso un grosso rischio. Poi l’anteriore si è chiuso senza nessun avvertimento. Mi dispiace moltissimo per la squadra che ha fatto un lavoro strepitoso. Eravamo molto veloci anche sull’asciutto e mi sarebbe piaciuto correre in quelle condizioni. Devo comunque dire che usciamo da questo week end con grande fiducia. Siamo sulla strada giusta e dobbiamo continuare così. La più grande soddisfazione di questo week end è stata quella di poter dimostrare l'ottimo lavoro che stiamo facendo malgrado la nostra moto non sia l'ultima disponibile; corriamo con una moto vecchia di qualche anno ormai e anche senza tutti gli aggiornamenti dei team ufficiali riusciamo a dire la nostra e ad andare forte. Che dire, questa volta non ci sono riuscito, la prossima volta che sarò in testa a una gara magari mi vedrete sul gradino più alto del podio. Io continuerò a lavorare per quello e a fare del mio meglio per portare a casa grandi risultati"
 

Hector Barbera: "La nostra strategia non ha pagato"

"La gara è stata davvero strana e noi non siamo stati per niente fortunati. Dopo 15 giri il circuito ha iniziato ad asciugarsi molto velocemente e nella fase intermedia non siamo stati per niente competitivi. Ho fatto davvero del mio meglio ma non è bastato a portarmi in una buona posizione. Dopo il cambio della moto le cose non sono affatto cambiate purtroppo; i piloti che hanno cambiato moto prima di noi hanno azzeccato la strategia e i tempi lo hanno dimostrato anche in pista. Fra le note positive di questo weekend c'è il grande lavoro svolto dal team, i ragazzi hanno lavorato davvero sodo. Non siamo riusciti a mostrare il nostro potenziale ma sono sicuro che ne avremo l'occasione"

Alvaro Bautista: "Obiettivo centrato, ma che fatica"


“Una gara complicata, siamo partiti col bagnato ma non stava più piovendo, quindi la pista si è andata asciugando. Sono partito bene e, in quelle condizioni, sono riuscito a superare parecchi piloti fino ad arrivare in ottava posizione. A un certo punto, quando la pista stava migliorando, gli pneumatici da pioggia hanno cominciato a perdere prestazione, specialmente l'anteriore. Ho anche provato a cambiare un po’ le linee ma era obbligatorio fermarsi per il cambio moto. Con le intermedie il feeling non è stato perfetto, le abbiamo provate molto poco e sia a livello di ciclistica che di elettronica non avevo un setup ottimale per questo tipo di gomma. In gara poi, su un asfalto così insidioso, non è certo il momento migliore per cercare il limite. La decima posizione è in linea con i nostri obiettivi, sono punti importanti ma soprattutto oggi abbiamo lottato contro avversari di ottimo livello. Rimane qualche rimpianto perché se fossero rimaste le condizioni di bagnato avremmo potuto fare anche meglio, ma il bilancio è decisamente positivo”

Maverick Vinales: "Non sono soddisfatto, pessimo risultato"

"Ovviamente non sono affatto contento per com'è andata la gara, non sono soddisfatto di questo pessimo risultato. Purtroppo non siamo riusciti a essere competitivi e il feeling con la moto non era dei migliori, ho avuto problemi in accelerazione durante tutta la gara. La cosa positiva è che stiamo lavorando bene sulla moto, soprattutto nel tentativo di migliorare la trazione; stiamo anche cercando di risolvere tutti i piccoli problemi che non ci permettono di essere al top, sono fiducioso e il lavoro in programma è ancora tanto"

Bradley Smith: "Meritiamo più di tre punti"

"Ho fatto davvero del mio meglio ma è stata una gara davvero faticosa per me. Speravo di poter fare di più e sapere che il team ha portato a casa in totale solo tre punti durante questo week end è frustrante. Abbiamo lavorato davvero bene e cio saremmo meritati un risultato migliore. Purtroppo abbiamo perso tempo e posizioni durante il cambio moto, ho cercato di recuperare e sono riuscito solo in parte. Il mio obiettivo è quello di lottare per essere il miglior pilota di un team satellite e oggi non mi è riuscito. Sono in forma e il lavoro che stiamo facendo sulla moto è buono, spero che le cose vadano sempre meglio. Sono carico di energie per la seconda parte della stagione"

Aleix Espargaro: "Troppi problemi di trazione"

"La gara è stata una delle più difficili per me, purtroppo ho avuto molti problemi di feeling con la mia moto, soprattutto per quanto riguarda la trazione. Dobbiamo lavorare sodo per capire come risolvere il problema e migliorare il resto. Fra le cose in programma adesso c'è il lavoro sulla parte elettronica perchè è direttamente collegato alla trazione: se la centralina taglia potenza non riusciamo ad avere lo spunto necessario, se non taglia potenza le cose cambiano ma la moto diventa difficilmente gestibile. Sono fiducioso, le cose si sistemeranno il prima possibile ma sono certo che la maggior parte dei nostri problemi sia derivato da questo"

Pol Espargaro: "Ci ho provato, è andata male"

"Sono assolutamente dispiaciuto per com'è andata, soprattutto alla luce delle performance che abbiamo mostrato durante il week end. Potevamo essere competitivi e mi spiace che sia andata male. Sfortunatamente il feeling con la moto no era dei migliori in gara e ho pagato molto questa cosa, soprattutto viste le condizioni della pista.Al momento del cambio moto abbiamo azzeccato tutto e sentivo di poter ottenere un risultato davvero di rilievo, purtroppo quando dai il massimo e tenti di spingere la moto al limite le cose possono anche andare storte e così è successo. Mi spiace davvero perchè sono convinto che avrei potuto fare molto bene. Ora il campionato si ferma per la pausa estiva ma io sono diretto in Giappone per la 8 ore di Suzuka"

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA