Iannone: “Miglioriamo ogni volta che scendiamo in pista”

Le dichiarazioni dei protagonisti dopo il primo giorno dei test MotoGP in Qatar, quasi un momento di transizione, in attesa che la pista migliori. Ma sotto sotto si capiscono molte cose. Ad esempio sia Marquez che Rossi sembrano promettere molto, mentre i ducatisti sfoggiano ottimismo

Iannone: “miglioriamo ogni volta che scendiamo in pista”

Il primo giorno dei test MotoGP 2015 in Qatar è alle spalle e il secondo è in corso. Praticamente tutto deve ancora succedere, ma già i risultati danno qualche informazione interessante (e lo spettacolo non manca, guardate la gallery). Ecco cosa ne pensano i diretti interessati.

 

Andrea iannone

Sicuramente è stata una prima giornata positiva, e stiamo conoscendo sempre di più la Desmosedici GP15 e le sue reazioni. Abbiamo svolto tutto il programma che avevamo stabilito all’inizio della giornata e siamo riusciti a provare tutto quello che dovevamo. Adesso i nostri ingegneri avranno maggiori informazioni per poter valutare la situazione, e comunque siamo stati sempre veloci ed io sono contento perché stiamo migliorando ogni volta che scendiamo in pista.

 

Andrea dovizioso

Sono molto soddisfatto del primo giorno in Qatar, perché siamo partiti subito molto veloci e questo è sempre importante. Sicuramente dobbiamo fare ancora parecchio lavoro perché ci sono dei punti della GP15 che dobbiamo ancora migliorare prima di arrivare in gara, ma sono contento della base che abbiamo qui. Domani sarà un giorno in cui faremo delle prove importanti per capire meglio la nostra nuova moto, ma come dicevo é stato un inizio molto positivo.

 

Marc marquez

Sono contento del primo giorno. In Qatar bisogna sempre stare attenti nella giornata di apertura, a causa della scivolosità della pista maggiore del normale. Ma nel day 1 quest’anno si girava abbastanza bene, si poteva andare forte. Penso però che nel non possiamo che aspettarci miglioramenti. Abbiamo lavorato su piccole cose come la frizione e i freni, ora ci concentreremo sul setup.

 

Aleix espargaro

Ci siamo concentrati sull’adattare il set-up alla pista, che per noi è nuova, il tutto in preparazione alla gara. I tempi sul giro non sono male, ma c’è spazio per miglioramenti. Abbiamo provato entrambe le soluzioni per le gomme, morbide e dure: le prime sono molto competitive, ma non vanno bene per questa pista, perché si consumano in fretta. Mi trovo meglio con le dure: il passo non è molto più lento, ma il grip cala dopo 10-11 giri. Quindi dobbiamo lavorare sull’elettronica e i settaggi per controbilanciare la diminuzione di aderenza. Abbiamo testato anche la configurazione usata nei test di Sepang 2, migliorando a piccoli passi. In particolare il traction control, che probabilmente sarà la chiave per trovare costanza con la gomma dura in vista di lunghe percorrenze. Abbiamo alcuni aggiornamenti da provare nei prossimi giorni, ma la nostra priorità è di trovare più trazione sulla distanza e un buon set-up per la gara.

 

Daniel pedrosa

In Qatar il primo giorno è sempre difficile, a causa delle condizioni della pista. Poi la pista si gomma e il grip migliora, permettendo di guidare in modo più pulito e confortevole. Spero che la superficie nel day 2 vada già meglio, così potremo testare più cose sulla moto.

 

Jorge lorenzo

È stato difficile trovare il passo. Non sappiamo esattamente cosa sia successo, ma pare che ci serva più grip al posteriore in entrata di curva. Credo che siamo molto lontani dal nostro limite. Il grip offerto dalla pista non è ottimale, specie in entrata di curva e sui cordoli, molto scivolosi e sconnessi, quindi le condizioni sono un po’ strane rispetto allo scorso anno.

 

Cal crutchlow

È andata bene e mi sento a mio agio in pista; abbiamo usato soltanto 2 set di gomme dei 4 a nostra disposizione quindi siamo a posto anche per i prossimi giorni. Ci siamo concentrati sulla distanza senza cercare il giro veloce ma mi fa piacere sapere che avremmo comunque potuto essere veloci. Per il day 2 nel piano di lavoro ci sono ancora dei “long-run”, manel day 1 bisognava fare attenzione perché l’asfalto tra le 16 e le 18 era troppo surriscaldato e dopo le 10 c’era parecchia condensa ed era scivoloso. Alla fine non abbiamo fatto molti giri ma ero stupido rischiare e ci siamo limitati a fare il nostro lavoro dalle 19 alle 22.

 

Valentino rossi

Alla fine non è andata male. Ho un passo abbastanza buono, abbiamo lavorato un po’ sulla moto e migliorato il settaggio. Purtroppo sono caduto a inizio sessione: non mi sono fatto male ma ho sprecato una gomma, quindi ho dovuto lavorare tutto il giorno con due treni e non sono stato in grado di fare il time attack alla fine. Il feeling è piuttosto buono, per essere il primo giorno, i tempi sul giro non sono male e sembra cche quest’anno la lotta sarà serrata, poiché tutte le moto e i piloti vanno forte. Ora continuiamo a lavorare sulla moto, non abbiamo molte cose da provare, ma lavoreremo sul bilanciamento e i set-up, cercando di migliorare il tempo sul giro.

 

Bradley smith

Bello tornare in Qatar, una pista che mi ppiace e dove in passato ho avuto buoni risultati. Sono abbastanza soddisfatto della mia performance nel day 1, finire a soli 4 decimi dal terzo è positivo. Non abbiamo cambiato il setup usato a Sepang , tranne per qualche piccola modofica dove necessario. Significa che in Malesia abbiamo fatto un ottimo lavoro. Qui mi sono concentrato sui long run in preparazione alla gara, e le sensazioni sono positive. Sicuramente c’è un certo distacco dalla vetta, ma i ppiloti che stavano usando una gomma più morbida hanno avuto un vantaggio, poiché il grip della pista in Qatar è sempre basso il primo giorno. Comunque, è probabile che migliorerà nei giorni successivi, e quando questo accadrà avremo più grip, specialmente in curva, che è il nostro punto di forza. Quindi ho fiducia nel fatto che abbasserò i miei tempi e salirò in classifica.

 

Scott redding

Sono contento, soprattutto perché non abbiamo davvero cambiare molto sulla moto. Mi sentivo a mio agio sulla moto fin dall'inizio, e questo ha contribuito ad aumentare la mia fiducia, che è la cosa più importante. Sono più veloce, più vicino ai ragazzi lì davanti, ora possiamo e dobbiamo migliorare. Sento di poter scendere ancora di qualche decimo, specie perché abbiamo girato con la gomma dura. Non faremo grandi cambiamenti per il secondo giorno, giusto un paio di modifiche al set-up per vedere come reagisce la moto. Complessivamente, è stato un buon inizio di test.

 

Maverick viñales

Finalmente ho avuto la possibilità di provare la mia GSX-RR su una pista nuova: abbiamo fatto un gran lavoro per permettermi di adattarmi al circuito e sulla ricerca del miglior set-up ciclistico ed elettrronico. Losail è un ambiente particolare, mi serve tempo per abituarmi alle condizioni e adattarmi alla moto, ma siamo riusciti a provare alcuni miglioramenti di elettronica, ad esempio nel traction control. Ho fatto un paio di errori in frenata che hanno causato due cadute, ma non sono preoccupato, perché so che è stata colpa mia, mentre la moto sta seguendo il processo di miglioramento che abbiamo programmato. Dobbiamo ancora progredire, soprattutto nella nuova elettronica e in vista della gara (sia come giri veloci che come passo), ma per ora il feeling è incoraggiante.

 

Danilo petrucci

È stata una giornata un po' particolare. Ho trovato subito un buon feeling con la moto. Stavo girando molto bene ma sono caduto alla curva 2 cercando di provare una traiettoria diversa. Abbiamo continuato con il programma, cercando di lavorare con le stesse gomme perché se la velocità è buona, dopo un po' di giri perdo un po' di grip con il posteriore. La prima caduta purtroppo ci ha fatto perdere tanto tempo. Dovevamo finire prima per evitare i problemi sulla pista invece sono rientrato a fine sessione centrando il miglior tempo sul giro ma cadendo ancora anche per l'umidità. Volevo stare nei primi 10, e alla fine sono solo a 8 decimi dal primo. Ma non va bene cadere una volta, figuriamoci due. Mi dispiace molto per il team (vedi gallery per foto di Petrucci in… volo)

 

Yonny hernandez

Sono contento per il primo giorno di test. La spalla sta molto meglio rispetto alla Malesia. Quando sono in pista non c'è dolore anche se alla fine del test sento un po' di fatica ma questo è normale. Sono soddisfatto anche per quello che sono riuscito a fare in pista soprattutto perché le condizioni non erano facili: c'era molto sporco e la con l'umidità la moto scivolava. Per questo aver fatto il miglior tempo con la gomma dura è un buon segnale. Spero domani di riuscire a fare ancora un passo in avanti.

 

Pol espargaro

I test sono partiti con qualche problema. Per essere onesti, non mi sono sentito a mio agio come mi sarebbe piaciuto, le condizioni erano strane e la moto non mi piaceva del tutto. Il problema principale era la mancanza di feeling con l’anteriore. A causa di questo, non capivo quanto forte stessi frenando né potevo modulare l’azione. Il motivo di questa situazione davvero difficile potrebbe essere la mescola della gomma, diversa da quella che abbiamo usato qui lo scorso anno. Comunque, proveremo l’altra opzione di gomme, più vicina a quella usata nel 2014. Sono ottimista e credo che potremo fare dei passi avanti.

 

Stefan bradl 

All’inizio di questa settimana non sono stato molto bene. Ho avuto problemi di stomaco e non sono al 100% della forma. Ero convinto di stare meglio, invece quando sono salito in sella alla moto il malessere si è riacutizzato. Sono stato costretto a fermarmi senza riuscire a portare a termine il programma concordato. Spero di riprendermi per sfruttare al meglio le ultime due giornate di lavoro.

 

Jack miller

Sono veramente contento di com’è andata la prima giornata di test, perché non siamo poi così lontani da dove vorremmo essere a questo punto. Siamo sotto la soglia dei 2 secondi di distacco, solo 1,9 secondi dalla testa. Ma non possiamo ancora festeggiare, perché sono solo test e c’è ancora molto lavoro da fare perché io possa sentirmi davvero a mio agio sulla moto. Tuttavia è una buona situazione, abbiamo lavorato duro nelle ultime settimane e io sento che anche la mia forma è migliorata.

Loris baz 

È stata una giornata positiva. Il feeling è migliore rispetto a Sepang II e questo è un buon punto di partenza per questa ultima tre giorni di test pre stagionale. Ho provato diverse nuove soluzioni oggi concentrandomi sul passo sulla lunga distanza. Sono contento di quanto fatto e sono convinto domani riusciremo a migliorare sensibilmente il nostro crono.

 

Alex de angelis

È stata una giornata positiva specialmente se confrontata con la prima della Malesia. Il gap rispetto ai primi è molto inferiore e soprattutto, avendo un rettilineo in meno su questa pista soffriamo di meno ed è anche più divertente guidare con gli altri. Abbiamo lavorato già molto di set up anche perché la pista era in condizioni difficili. A causa della sabbia presente sull’asfalto si scivolava molto, quindi abbiamo cercato delle soluzioni tecniche che mi potessero aiutare. Sono molto contento soprattutto dell’ultima sessione perché siamo riusciti a replicare il mio best time anche con la gomma dura quindi questo è sicuramente un buon auspicio per il day 2, quando potremo rimettere la morbida. Credo che nei prossimi giorni riusciremo anche a fare una simulazione di gara, cosa che in Malesia non siamo riusciti a fare e ci concentreremo ancora per migliorare il tempo sul giro e guadagnare qualche posizione. Per quanto riguarda il nostro lavoro sull’elettronica, credo che andremo avanti con la Marelli, anche perché il nuovo software in Malesia siamo riusciti ad usarlo solo per un giorno, quindi se vogliamo fare veramente un paragone è giusto dare l’opportunità a questo sistema di essere tarato al massimo delle sue potenzialità.

 

Alvaro bautista

Abbiamo lavorato molto sull’elettronica per migliorare l’inserimento in curva e il grip al posteriore. Anche dopo un cambio moto ho comunque continuato le prove di elettronica. Verso fine sessione abbiamo anche testato del nuovo materiale. Abbiamo avuto un buon riscontro, per cui nel day2 riprenderemo a lavorare da questa base per migliorare ancora.

 

Marco melandri

Purtroppo stavo molto male fisicamente e ho potuto fare solo pochi giri. È un peccato perdere tempo in questo momento ma preferisco fermarmi per sfruttare meglio le prossime due giornate di test.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA