MotoGP 2013: a Motegi prove e gare tutte di domenica?

A causa delle difficili condizioni atmosferiche che imperversano sul Giappone, penultima tappa del Motomondiale, la Direzione Gara studia tutte le possibilità per poter consentire il corretto svolgimento delle prove e delle gare. Corse "non rimandabili né annullabili", male che vada si fa tutto in un'unica giornata

Motogp 2013: a motegi prove e gare tutte di domenica?

Il meteo (pessimo) è il vero protagonista a Motegi, almeno per ora. Pioggia e nebbia hanno causato l’annullamento delle prove libere, in programma questa notte fino a stamani all’alba (qui gli orari TV, provvisori, come vedremo). Non tanto un problema per i piloti, quanto per gli elicotteri medici che si occupano di trasportare eventuali malcapitati verso l’ospedale più vicino: il maltempo e la scarsa visibilità, infatti, impediscono ai velivoli di volare in sicurezza (lo stop è imposto dal buon senso ma anche dalla legge nipponica). La Direzione Gara sta cercando di tracciare un programma alternativo, vediamo qualche ipotesi.

 

LA SICUREZZA AVANTI A TUTTO

Una scelta, quella della Direzione Gara, volta a garantire la sicurezza dei piloti. Queste le parole di Mike Webb, Direttore di Gara della MotoGP: “Non siamo preparati a correre in queste condizioni, c’è il rischio che un pilota non venga curato in maniera adeguata. L’elicottero in questione si trova a 10 minuti di volo, ma per il momento non ha avuto il permesso di volare a causa del tempo”.

Per domani le previsioni parlano di pioggia al mattino, ma al pomeriggio le cose dovrebbero migliorare. Ecco come intende procedere Webb, nel caso le cose andassero in questa direzione: “La lunghezza delle sessioni dipenderà dal tempo. Abbiamo programmato tutte le opzioni, inclusa quella di correre nel pomeriggio di domani dopo la pioggia che dovrebbe cadere il mattino. Daremo il massimo del tempo in pista alle tre categorie, ma non c’è nulla di sicuro perché dipenderà dal tempo, ma spero si possa effettuare una sessione MotoGP di 75 minuti e una minore per le altre due categorie”.
Nel caso anche domani fosse impossibile correre, in programma sessioni di qualifica di 40 minuti alla domenica e poi subito le gare (soluzione preferita dai team). L'agenda prevederebbe l'inizio dei turni di prove con la Moto2 alle 6,10, poi MotoGP e Moto3. Le gare sarebbero invece agli orari normali per Moto2 e MotoGP, mentre la Moto3 sarebbe posticipata alle 15,30.  Quel che è certo è che non si vuole rimandare le gare né annullarle, scegliendo quindi una soluzione mai adottata nella storia del Motomondiale.

 

Nonostante l'imprevedibilità di questo week end di gare, potete giocare a FantaMOTOCICLISMO, il gioco che vi dà la possibilità di diventare tester di Motociclismo per un giorno.

 

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA