Guzzisti, benvenuti a Mandello!

L'Open House Moto Guzzi sarà un'ottima occasione per visitare anche i dintorni di Mandello approfittando delle iniziative portate avanti dal Moto Club Carlo Guzzi e altre associazioni. In più tutte le info pratiche per gustarvi al meglio l'evento Guzzi

Guzzisti, benvenuti a mandello!

In occasione del Moto Guzzi Open House, in programma dall’11 al 13 settembre, il Moto Club Carlo Guzzi di Mandello del Lario (qui qualche foto delle attività del sodalizio) insieme all’amministrazione comunale e altre organizzazioni volontarie sarà presente per rendere l’esperienza dei visitatori più piacevole e completa con servizi di campeggio, cucina e tanto altro ancora. Per vedere il programma nel dettaglio cliccate qui.

 

Tra piazze e stabilimento, i centri della festa

Degli eventi nello stabilimento di via Parodi 57 sapete già tutto, ma la festa dell’Open House contagerà anche il paese di Mandello a cominciare da Piazza Italia (“piazza dell’imbarcadero” per i mandellesi): qui si terranno i concerti venerdì e sabato sera e la proiezione di “Lago e Guglie”, lavoro del fotografo locale Alberto Locatelli venerdì sera prima del concerto. La piazza sarà anche punto di riferimento per il cibo garantito per tutta la durata dell’evento dalle associazioni volontarie G.A.L. (Gruppo Amici di Luzzeno) e G.A.M.A.G. (Gruppo Amici di Maggiana), questi ultimi prepareranno anche le frittelle tipiche del posto, i paradell. Nella piazza del comune invece opereranno i membri del Moto Guzzi Vintage Club GP che tra le altre moto storiche porteranno anche la mitica Moto Guzzi 8 cilindri che avevamo già  sentito cantare nel 2013. A proposito di frastuono, non perdetevi lo spettacolo pirotecnico di sabato sera, anch’esso organizzato dal Moto Club Carlo Guzzi grazie ai fondi raccolti dagli esercenti di Mandello.

 

Non solo moto, cosa visitare e dove dormire

Se pensate di fermarvi più di un giorno vi interesserà sapere che si potrà campeggiare gratuitamente nel parco vicino al lago grazie alla sospensione straordinaria del divieto di campeggio in quella zona per tutto il weekend. Saranno inoltre messi a disposizione i servizi del campo sportivo adiacente. Se poi volete visitare i dintorni non perdetevi la visita guidata alla Torre di Maggiora, eretta nel tardo 1100 e parte di un complesso di osservazione un tempo formato da diverse torri lungo il lago, costruite durante il regno di Federico Barbarossa. Oggi la gestione è affidata all’associazione G.A.M.A.G. (Gruppo Amici di Maggiana) che ne organizza le visita guidate.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA