Miller: “Non è vero, non ero l’unico a voler correre”

Il pilota Alma Pramac Ducati alimenta la polemica sulla cancellazione del GP di Silverstone. “Potevamo aspettare ancora, invece che annullare la gara”
Jack Miller era uno fra i piloti presenti alla riunione con la Safety Commission per decidere il da farsi al GP di Silverstone. L’australiano (indicato come unico pilota a voler correre malgrado le condizioni del tracciato) ha rilasciato un’intervista alla TV inglese BT Sport, rivelando di aver chiesto un rinvio fino alle 19,30. Secondo Miller, infatti, il limite naturale del livello di luce avrebbe permesso un’attesa maggiore per cercare di evitare l'annullamento gara. Ecco le sue parole:

“Molto piloti non volevano correre per via della sicurezza. Naturalmente, anche io non sono felice di scendere in pista in certe condizioni e l’incidente di Rabat ha messo in luce che il drenaggio dell’asfalto non era buono. Però è un peccato che la gara sia stata cancellata. Si stava parlando di attendere ulteriormente per vedere se c’era la possibilità di un miglioramento delle condizioni. Annullare così la gara è anomalo e chi ne risente è anche il pubblico. Non è vero che ero l’unico a voler correre, c’era anche Johann Zarco”.

Di seguito trovate tutti gli articoli necessari ad approfondire l’argomento:
1/32 Maverick Viñales - Yamaha

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA