Lorenzo: "Per adattarmi alla Ducati ho cambiato il mio stile di guida"

Dopo la vittoria al Red Bull Ring Lorenzo si dice felicissimo del risultato, racconta che il duello con Marquez gli ha tolto mesi di vita, ci svela qual'è stata la sua tecnica per conquistare il gradino più alto del podio e ci parla del suo futuro. Ecco le parole di Jorge
1/18 MotoGP 2018, Red Bull Ring: Alvaro Bautista - Ducati
Che spettacolo al Red Bull Ring! Marc Marquez è partito alla grande, ha tenuto il comando della gara per la maggior parte della corsa, ma nei giri finali uno scatenato Jorge Lorenzo lo ha attaccato in continuazione, fino a mettere a punto il sorpasso decisivo che gli ha regalato la vittoria del GP d'Austria. Al termine della gara Jorge si dice felicissimo della sua vittoria, racconta che il duello con Marc gli ha tolto mesi di vita e ci parla del suo futuro. Ecco le parole di Lorenzo.

"Non mi aspettavo che Marc potesse essere così veloce fin dall'inizio. Lui ha cercato di spingere per creare un buco, ma io ho dato il massimo per non farlo scappare, cercando di risparmiare sia le gomme che la benzina. A dieci giri dalla fine ho deciso di attaccare, ma Marc era lì, sapevo che voleva provarci. Io ero più veloce in alcuni settori della pista, soprattutto in salita, in quinta marcia, però lui era molto più forte alla seconda curva e in frenata, quindi mi passava sempre lì. Però all'ultimo giro non mi aspettava all'esterno in accelerazione e quindi è stata una sorpresa per lui. Poi quando l'ho passato ho spinto al limite, rischiando tantissimo in frenata. E' stata una gara spettacolare. Non ho perso anni ma mesi di vita sì, la tensione che si accumula quando si lotta con Marquez è pazzesca. Lui è un lottatore vero, che non molla fino alla fine. Sono davvero contento di aver ottenuto questa vittoria, una delle mie migliori in MotoGP" .

"Una delle cose più difficili per uno sportivo è quella di reinventarsi, e questo sono stato quasi obbligato a farlo in Ducati. Per adattarmi alla moto ho dovuto capire piano piano molte cose, cambiare il mio stile di guida. Quando molti non ci credevano più l'ho fatto e adesso siamo molto forti. Penso che questo verrà ricordato come un matrimonio molto forte, soprattutto nel suo secondo anno. Abbiamo vissuto alti e bassi, ma di sicuro una parte del mio cuore resterà per sempre ducatista".

Guardando al futuro in Honda Lorenzo aggiunge: "Sono molto contento di questa nuova sfida molto importante per me, sia dal punto di vista personale sia da quello strettamente sportivo. Ma ora sono concentrato sulla seconda metà della stagione. Abbiamo perso molti punti nella prima parte ma non dobbiamo pensare al passato, è importante sfruttare questo grande momento Ducati e guardare avanti"

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA