27 May 2013

La nuova Suzuki MotoGP in pista con Randy De Puniet

Ecco le immagini del test che il pilota francese ha svolto a Motegi con la moto che segna il ritorno della Casa di Hamamatsu nel circus del Motomondiale

La nuova suzuki motogp in pista con randy de puniet

Il 2014 si annuncia come un anno cruciale per la MotoGP. Ci sono infatti parecchie novità tecniche che cambieranno il volto della griglia di partenza. Non tanto per il numero di moto schierate, che più o meno rimarrà lo stesso, quanto per i mezzi che vedremo. Partirà infatti ufficialmente la fornitura di Honda “Production GP” (cliccate qui per le ultime news) e quella dei motori Yamaha “M1” alle squadre private (CRT e non). A tutto questo si aggiunge l’importante novità del ritorno di Suzuki, con una moto prototipo completo praticamente ufficiale (cliccate qui per le foto). Si tratterà di una MotoGP motorizzata con un 4 in linea (addio al V4 della vecchia GSV-R) che avrà i cilindri inclinati in avanti, cosa che sgombra il campo da congetture sulla sua derivazione da motori GSX-R stradali. Non ci sono altre notizie certe sulla tecnica, ma presumibilmente le sospensioni saranno Öhlins, mentre i freni sono sicuramente Brembo.

 

FACCIAMO FINTA DI NON SAPERE…

Teoricamente non si sa nulla di chi sarà il pilota né tantomeno si conosce il team manager. Però, dai, è un segreto di Pulcinella… Il team manager sarà con tutta probabilità Davide Brivio, mentre il pilota sembra proprio che sarà Randy De Puniet. Proprio il pilota francese è stato a Motegi settimana scorsa per testare la moto, come dimostrano le foto che lo ritraggono in sella sul circuito di proprietà della Honda. I test continuano con il collaudatore Nobuatsu Aoki. L’intento è di rendere la moto il più performante possibile (ovvio) ma anche affidabile, in accordo all’intenzione di proporre una MotoGP orientata all’idea del “low cost” più che del prototipo estremo a tutti i costi.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA