Kawasaki-Meguro rinasce con la nuova K3

Kawasaki riporta in vita un marchio storico, Meguro. La nuova K3 è sviluppata sulla base della W800, ma si differenzia per alcuni particolari più curati

1/14

Kawasaki Meguro K3 2021

1 di 2

Per Kawasaki il brand Meguro ha avuto una parte importante nella sua storia motociclistica. Meguro Manufacturing Company è stata, infatti, una delle prime aziende motociclistiche giapponesi. Fondata nel 1937 da Hobuji Murato e dall'ufficiale di alto livello Takaji Suzuki prende il suo nome da un quartiere di Tokyo. L'azienda inizia investendo in Harley-Davidson dopo il crollo di Wall Street, acquisendo il controllo di alcune delle tecnologie della casa di Milwaukee. Negli anni a venire Meguro inizia a produrre parti meccaniche, cambi e infine le proprie motociclette. Negli anni '50 l'Azienda realizza una copia della BSA A7 (Meguro K), spinta da un motore bicilindrico parallelo di 651 cc. Per anni Meguro è rimasto il secondo produttore di moto in Giappone, dietro solo a Honda.

Nel 1960, Kawasaki Heavy Industries si interessa a Meguro e pochi anni dopo ne assume il pieno controllo. Kawasaki continua a costruire cloni della BSA, come ad esempio la Meguro K1 e la Kawasaki K2, e nel 1965 da vita alla W1, ispiratrice della moderna W800. Con gli anni, poi, il brand è stato abbandonato.

Fino allo scorso gennaio, quando Kawasaki ha depositato nuovamente il nome “Meguro”. Questo ci lasciava pensare all’arrivo di una nuova moto. E infatti, eccola, la nuova Kawasaki Meguro K3, la prima moto di quella che probabilmente diventerà una nuova gamma.

1/14

Kawasaki Meguro K3 2021

Sotto al “vestito” della nuova Kawasaki Meguro K3 troviamo di fatto una W800. Il motore è dunque il super collaudato motore bicilindrico, monoalbero quattro tempi, raffreddato ad aria da 773 cc, con distribuzione a coppie coniche. Propulsore in grado di erogare una potenza di 48 CV a 6.000 giri/min. e una coppia massima di 60 Nm a 2.500 giri/min. Troviamo poi telaio a doppia culla, ruote a raggi, sella piatta, scarico a tromboncino… insomma, tutto ciò di cui è equipaggiata la W800.

Le differenze stanno quindi in piccoli dettagli, come una finizione ancora più curata, il serbatoio con una particolare verniciatura autoriparante color argento e il logo originale Meguro in rilievo.

La nuova Kawasaki Meguro K3 sarà in vendita in Giappone a partire da febbraio 2021, a un prezzo di circa 10.000 euro. Al momento non ci sono informazioni in merito ad un possibile arrivo in Europa.

1/14

Kawasaki Meguro K3 2021

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA