di Beppe Cucco - 08 luglio 2019

Kawasaki al lavoro su una moto ibrida

Una nuova domanda di brevetto depositata da Kawasaki mostra una moto che combina un tradizionale motore monocilindrico ad un motore elettrico
1/5 Le immagini ci mostrano il brevetto Kawasaki per i radar "anti-incidenti"
Dopo il radar anti-incidenti (trovate le foto del progetto qui sopra) un nuovo disegno ci mostra cosa potremmo vedere nel futuro di Kawasaki. La Casa di Akashi ha infatti presentato una nuova domanda di brevetto per una moto ibrida.

Il disegno del brevetto (che trovate qui sotto) mostra una moto che combina un semplice motore monocilindrico con un motore elettrico. Nell'immagine, il motore elettrico è l'unità circolare montata sopra la trasmissione (contrassegnata con il numero 4). La batteria (42) è montata dove normalmente dovrebbe trovarsi il serbatoio del carburante, mentre il serbatoio stesso viene riposizionato sotto il sedile (43).

Nel settore delle due ruote, però, i sistemi ibridi non hanno mai preso piede, per via anche degli ingombri necessari per il loro funzionamento. Se lasciamo da parte gli esperimenti “casalinghi”, in passato solo Piaggio ha lanciato sul mercato una versione dell’MP3 ibrida (ma poi ritirata poco dopo); ora Honda sta sviluppando un PCX Ibrido e sembrerebbe che anche BMW stia lavorando in questa direzione.

È palese che la domanda di brevetto Kawasaki è ancora ben lontana da quella che potrà essere una moto di serie, ma ci dimostra l’intenzione della Casa di Akashi di lanciarsi in questo segmento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli