Harley-Davidson University: la scuola dei meccanici

La Casa di Milwaukee ha trasferito da pochi mesi a Milano la propria accademia dedicata alla formazione e all’aggiornamento dei meccanici delle concessionarie. Noi l’abbiamo visitata e abbiamo scoperto che…

Harley-davidson university: la scuola dei meccanici

Il progetto Harley-Davidson University nasce ufficialmente nel 1917 ed è presente sul territorio europeo dal 2001. Sono numerose le scuole in Europa: Spagna, Francia, Germania e, ovviamente, Italia. La sede storica italiana di H-D University si trova ad Arese (MI), ma da settembre dello scorso anno la scuola di formazione della Casa di Milwaukee si è trasferita a Milano, nel quartiere industriale dell’automotive. Lunedì 10 gennaio, l’inviato di Motociclismo è stato chiamato a visitare la nuova struttura che ospita l’accademia, e ha potuto seguire in prima persona come si svolgono le lezioni, partendo dalla teoria dei banchi di scuola fino ai risultati pratici di un test al banco prova. Sfogliate la gallery per vedere con i vostri occhi ambienti e particolari.

 

DI COSA SI TRATTA?

Harley-Davidson University (HDU) è un sistema formativo istituito dalla Casa di Milwaukee, riservato esclusivamente al personale delle concessionarie, e offre corsi teorici e pratici per garantire una nuova formazione e costanti aggiornamenti. HDU è strutturata su due diversi settori:  quello dedicato a temi tecnici (corsi specifici per moto, manutenzione, parti speciali, ecc), e quello che approfondisce le tematiche del mercato (tecniche di vendita, consulenza in servizi assicurativi e finanziari, allestimento del negozio, ecc).

I corsi offerti dalla Casa americana sono tenuti da istruttori qualificati e sono strutturati su più livelli: si parte da quello base, lo Staff, per poi salire a Technician, Advance Technician, Expert e infine il più alto, il Master. I partecipanti devono seguire le lezioni, che possono avere una durata da 1 a 4 giorni, e al termine del corso dovranno superare un esame per poter accedere alle fasi successive. Inoltre, i detentori del titolo di Master devono aggiornare il proprio “Service Passport Technical Training” (rilasciato e timbrato dalla HDU) con una frequenza massima di 3 anni, altrimenti il titolo decade.

L’obiettivo di questo progetto? Garantire al cliente che presso le concessionarie Harley-Davidson la propria moto sarà affidata nelle mani di meccanici con competenze tecniche adeguate e sempre aggiornate rispetto ai nuovi modelli in commercio.

 

LA NOSTRA ESPERIENZA

Seduti ognuno al proprio banco, nel corso della mattinata ci è stata offerta un’infarinatura sulla gamma Harley-Davidson, con specifici riferimenti tecnici a ogni modello e in particolare al progetto Rushmore (cliccate qui per maggiori informazioni).

Nel pomeriggio ci siamo trasferiti nella “zona lavoro”: dopo aver visionato lo spazioso ambiente con gli attrezzi  e gli elevatori necessari ad operare sulle bicilindriche di Milwaukee, ci siamo concentrati sul reparto più tecnico della scuola, quello del banco prova. Qui i meccanici affrontano lo Screamin’Eagle Super Tuner Advanced, corso riservato a coloro che hanno raggiunto i massimi livelli del programma HDU e che approfondisce le potenzialità del propulsore Screamin’Eagle. La sala prove è composta da una camera insonorizzata e da un banco prova sul quale vengono analizzate e migliorate le prestazioni della moto. I trainer hanno esposto  a noi partecipanti come gestire il software della centralina e come lavora tale sistema; come leggere i grafici, modificare i parametri della centralina, e in ultimo luogo, cioè, come soddisfare le richieste del cliente. Sembra più facile a dirsi che a farsi: di fronte a così tanti dati, ci si rende conto di quanto ogni singola cifra sia importante nel momento in cui si modifica la curva di erogazione della potenza e della coppia delle moto. E naturalmente, senza le giuste competenze, la modifica non è sempre positiva…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA