di Nicolas Patrini - 18 settembre 2019

La GP Commission introduce alcune modifiche ai regolamenti

Dal 1 gennaio 2020 entreranno in vigore alcune modifiche che riguardano il regolamento sportivo e quello tecnico del Motomondiale. Tutte e tre le classi interessate dai cambiamenti decisi dalla Grand Prix Commission

1/41

La Grand Prix Commission pensa già al 2020 e introduce alcune modifiche al regolamento tecnico e a quello sportivo che riguardano MotoGP, Moto2 e Moto3. Per quanto concerne la Classe Regina verrà installato su tutte le moto un nuovo dispositivo elettronico (X2 Racelink Pro); la modifica porterà con sé anche una rinnovata piattaforma di gestione dei dati e la necessità di installare sulle moto nuove antenne di rilevamento. La nuova configurazione migliorerà anche l'ottenimento dei dati GPS. In Moto3, nel 2020, non sarà consentito l’uso di forcelloni in carbonio (attualmente nessuno li utilizza) e per le classi minori arriveranno alcuni cambiamenti che riguardano i test. Per rispondere alle richieste avanzate dalle squadre, i test seguiranno i seguenti criteri:

- Due test ufficiali, da tre giorni ciascuno, tra il 1 febbraio e il primo evento della stagione.
- Un test privato di due giorni durante la stagione nel circuito accordato con le squadre.
- Sei giorni di test privati per i piloti in uno dei circuiti europei o in altri paesi accordati con le squadre.
- Ogni pilota avrà a disposizione sei giorni di test privati tra l’ultimo evento della stagione 2020 e il 30 novembre (in passato, i test in questo periodo erano illimitati).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli