FMI e Vigili del Fuoco insieme durante le emergenze

Siglato il Protocollo d’intesa tra la Federazione Motociclistica Italiana e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. L’accordo ha l'obiettivo di fornire un valore aggiunto al soccorso attraverso l’impiego di moto fuoristrada, quad e motoslitte. I due Enti si impegnano a svolgere incontri e seminari finalizzati all’approfondimento delle linee guida sulla sicurezza

L'importanza delle moto durante le emergenze

A pochi giorni dall’ingresso della FMI nell’elenco delle Organizzazioni di volontariato della Protezione Civile, è stato siglato il Protocollo d’intesa tra la Federazione Motociclistica Italiana e il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. L’accordo, sottoscritto dal Dott. Ing. Gioacchino Giomi (Capo del C.N.VV.F.) e da Paolo Sesti (ancora Presidente FMI al momento dell'acccordo, poi gli è subentrato Giovanni Copioli), ha come obiettivo quello di poter fornire un valore aggiunto al soccorso attraverso l’impiego di moto fuoristrada, quad e motoslitte. Questi mezzi consentono infatti di poter raggiungere zone impervie in tempi brevi, permettendo al motociclista volontario di fornire informazioni utili agli operatori ancor prima che gli stessi siano giunti sul luogo dell’intervento.
Nello specifico, i possibili scenari operativi per i quali potrebbe essere utile il supporto del motociclista volontario sono:
  • Ricognizione ambientale
  • Pattugliamento antincendio e segnalazione incendi boschivi
  • Controllo dei territori rurali e degli argini dei corsi d’acqua in caso di pericolo esondazione
  • Servizio di mappatura GPS
  • Ricerca dispersi
  • Trasporto medicinali/beni di prima necessità in zone disagiate
Oltre agli aspetti legati al soccorso, l’accordo prevede che i due Enti, ciascuno nell’ambito delle rispettive competenze e conoscenze, si impegnino a svolgere congiuntamente incontri e seminari finalizzati all’approfondimento delle linee guida sulla sicurezza, da applicare in caso di manifestazioni motociclistiche e in materia di pubblico spettacolo.

Di seguito le parole di Paolo Sesti, Presidente FMI a fine mandato, e di Tony Mori, Coordinatore del Dipartimento Politiche Istituzionali FMI.

Paolo Sesti: “Una soddisfazione che arriva a pochi giorni dalla scadenza del mio mandato e che mi rende ancora più entusiasta e orgoglioso per l’importanza di questo progetto”.

Tony Mori: “Abbiamo ottenuto un altro fondamentale risultato, tramite il quale il Dipartimento Politiche Istituzionali punta ad ampliare e sviluppare la propria Struttura di Volontariato Motociclistico, riconosciuta nei giorni scorsi anche dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Protezione Civile”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA