di Beppe Cucco
- 11 September 2020

La Ducati Monster mette il turbo, ecco “The Strontium”

Al motore di 996 cc di 113 CV della Monster S4R è stato aggiunto un enorme turbo Garrett GT35. La versione con il turbo della naked di Borgo Panigale è un’opera dei customizzatori russi di “Balamutti Workshop”

1/12

Ducati Monster turbo "The Strontium" - special by Balamutti 

Balamutti Workshop è un customizzatore russo appassionato di moto italiane. Le sue opere nascono infatti sulla base di Aprilia, Bimota, Ducati, Cagiva, Moto Guzzi, Moto Morini, MV Agusta… e alle volte sono a dir poco folli! Sfogliando il suo sito web vediamo ad esempio una Ducati Hypermotard a tre ruote e con il turbo nata per correre sul ghiaccio! Quella di cui vi parliamo oggi, invece, è “The Strontium”, è sempre una special su base Ducati, ma questa volta nasce da una Monster S4R della prima metà degli anni 2000.

Al motore di 996 cc di 113 CV della naked italiana è stato aggiunto un enorme turbo Garrett GT35, oltre a tutto il necessario per farlo funzionare correttamente, vale da dire impianto idraulico, collettori, una nuova aspirazione e un impianto di scarico dedicato. La frizione a secco è stata potenziata e la centralina Magneti Marelli ha ricevuto un set up dedicato. Troviamo poi sospensioni Showa completamente regolabili e un nuovo impianto frenante, con dischi anteriori a margherita e nuove pinze.

A completare la Monster turbo ci sono nuovi parafanghi, il puntale sottopancia, il paracatena e il coperchio della frizione aperto, tutti questi componenti sono in fibra di carbonio. Le sovrastrutture di serie lasciano ora il posto ad un nuovo kit dell’italiano Paolo Tesio (Tex Design), che è stato rivestito da una livrea turchese e blu con dettagli bianchi e il “numero di gara”. Ben lontana dai classico stile Ducati...

1/11

Ducati Monster turbo "The Strontium" - special by Balamutti 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli