19 novembre 2016

La BMW G 310 GS sta arrivando: eccola in azione in un video

Della BMW G 310 GS 2017 conosciamo il look, ripreso dalla 1200, e la tecnica, simile a quella della G 310 (ma le sospensioni hanno un’escursione maggiorata). Tra pochi giorni guideremo la crossover monocilindrica bavarese, ma intanto ecco un video che ce la mostra in azione e ce ne racconta la filosofia

Conosciamola meglio!

Adventure senza complessi

Lo scorso anno BMW fece il suo ingresso nel segmento delle moto di piccola cilindrata con la G 310 R (qui il nostro test); successivamente vi avevamo mostrato le prime foto spia di quella che poteva essere una piccola GS realizzata sulla sua base. la conferma a Eicma 2016, dove è stata presentata ufficialmente la G 310 GS, una vera e propria “giesse in miniatura” che condivide con la maxi 1200 il look da avventuriera macinachiometri e con la piccola G 310 R la parte tecnica, con qualche modifica...
Ora siamo arrivati al momento che tanto attendevamo, quello in cui possiamo provarla in anteprima (ma la moto è già nel listino BMW, pur senza ancora un prezzo ufficiale...): tra pochi giorni la guideremo nell'accogliente Catalunya, a Barcellona e dintorni, ma intanto ripassiamo l'argomento.
A inizio articolo potete vedere il video pubblicato da BMW, un filmato che mostra la moto in azione, raccontandone la filosofia. Poi sfogliate le immagini della gallery, poi andate ad approfondire i dettagli tecnici di un modello molto atteso, che andrà a confrontarsi con avversarie quali la Honda CRF250 Rally, la Kawasaki Versys-X 300, la Suzuki V-Strom 250, la Royal Enfield Himalayan, la Overbikes Tourer 250...

Design da grande

La nuova "piccola" entra a far parte a pieno titolo della famiglia GS, sia per quanto riguarda la parte tecnica, dove troviamo ruota anteriore da 19”, un interasse compatto (1.420 mm) e ammortizzatori con dall’escursione generosa (180 mm) sia per l’estetica, dove balza subito all’occhio la netta somiglianza con la R 1200 GS, data dal becco e dai convogliatori laterali. Sulla 310 abbiamo però un faro anteriore singolo, sormontato da un piccolo plexiglas.
Rispetto alla stradale “R”, la parte bassa della moto è tutta in nero, comprese le piastre laterali e i supporti delle pedane (in origine in grigio), e il puntale inferiore della nuda diventa invece un paramotore sulla enduro.

Motore e telaio

Come detto, la nuova piccola GS condivide motore e telaio con la nuda R. Troviamo quindi un compatto monociclindrico raffreddato a liquido, inclinato all’indietro e con la testa ruotata di 180° (aspirazione davanti, scarico dietro). Questa soluzione ha permesso di montare l’airbox subito dietro il cannotto di sterzo. Il propulsore ha una cilindrata di 313 cc (alesaggio x corsa: 80 x 62,1 mm), quattro valvole per cilindro, due alberi a camme in testa e alimentazione iniezione elettronica ed è in grado di erogare una potenza massima di 34 CV (25 kW) a 9.500 giri/minuto e una coppia di 28 Nm a 7.500 giri/minuto. Il rapporto di compressione è di 10,6:1. Grazie al catalizzatore a tre vie, alla gestione motore BMW BMS-E2 e al sistema d’aria secondaria la piccola crossover di Monaco rispetta la norma sulle emissioni Euro 4. La frizione è a bagno d’olio e il cambio a 6 marce; la trasmissione finale è a catena. La distribuzione a dua alberi a camme è basata su quella della S 1000 RR, con bilancieri rivestiti in DLC (Diamond Like Carbon). Le valvole di aspirazione hanno un diametro di 33,5 mm e un angolo tra di loro di 11,2°, quelle di scarico un diametro di 27,2 mm con un angolo di 13,3°; il diametro della valvola a farfalla è di 42 mm.
Anche il monocilindrico della G 310 GS, come quello della R, è sostenuto da un telaio tubolare in acciaio, ma a differenza della naked troviamo ora nuovi punti di attacco per le sovrastrutture. L’interasse è di 1.420 mm, l’avancorsa di 98 mm e l’inclinazione del cannotto di sterzo di 63,3°. Il forcellone posteriore è in alluminio pressofuso.

Sospensioni pensate per l'uso in fuoristrada

Rispetto alla nuda cambiano le sospensioni: restano la forcella rovesciata e il mono posteriore, ma l’escursione è più ampia. La forcella è un’unità a steli rovesciati da 41 mm, e per un maggior comfort in off road ha un’escurisone di 180 mm (ben 49 mm in più rispetto alla R). 180 mm anche l’escursione del monoammortizzatore posteriore, che risulta quindi di 40 mm superiore a quella della naked.
La nuova G 310 GS è equipaggiata con cerchi a 5 razze in alluminio, l’anteriore da 19”, il posteriore da 17”; le misure dei pneumatici sono 110/80 R 19 ant. e 150/70 R 17 post. A frenare la moto ci pensa un disco singolo anteriore da 300 mm morso da una pinza radiale a 4 pistoncini; al posteriore un disco singolo da 240 mm con una pinza flottante a due pistoncini. L’ABS a due canali è di serie e può essere disinserito per la guida in offroad.
Anche il manubrio si differenzia da quello della R, essendo leggermente più largo ed angolato; come sulla grande “GS”, le pedane del pilota zigrinate sono montate direttamente sul telaio. La sella è a 835 mm dal suolo, come optional è disponibile una sella più bassa (820 mm) o più alta (850 mm).

Strumentazione e livree

La strumentazione della crossover monocilindrica bavarese è composta da un display a cristalli liquidi che dà numerose informazioni: numero di giri, velocità, marcia inserita, chilometri totali, temperatura del motore, livello del serbatoio, autonomia residua, consumo medio, velocità media e ora.
La nuova G 310 GS sarà disponibile in tre livree (qui le foto): nero, rosso e bianco-blu, a partire dalla primavera 2017. La Casa non ha ancora reso noto il prezzo della moto.

Optional e accessori

  • Sella bassa (820 mm)
  • Sella alta (850 mm)
  • Topcase “base” da 29 litri
  • Topcase da 30 litri
  • Cavallettto centrale
  • Indicatori di direzione a LED
  • Presa 12V
  • Manopole riscaldate
  • Borsa da serbatoio
  • Leve regolabili
  • Navigatore satellitare
  • Supporto per il navigatore
  • Supporto per lo smarphone

Scheda tecnica BMW G 310 GS

Motore
Cilindrata 313 cc
Alesaggio / corsa 80/62.1 mm
Potenza 34 CV a 9.000 giri/minuto
Coppia 28 Nm a 7.500 giri/minuto
Tipo Monocilindrico raffreddato a liquido
Rapporto di compressione 10.6:1
Distribuzione DOHC
Valvole per cilindro 4
Diametro valvole Aspirazione 33.5 mm / scarico 27.2 mm
Corpo farfallato 42 mm
Controllo emissioni Catalizzatore a tre vie
Impianto elettrico
Alternatore 330 W
Batteria 12/8 V/Ah
Luce anteriore H4 12 V 60/55 W
Starter 0,5 Kw
Trasmissione – cambio
Frizione Multidisco a bagno d’olio
Cambio 6 marce sempre in presa
Rapporto trasmissione primaria 3.083
I 3.000
II 2.063
III 1.588
IV 1.286
V 1.095
VI 0.955
Trasmissione finale Catena
Sospensioni
Telaio Struttura tubulare in acciaio con telaietto posteriore imbullonato
Sospensione anteriore Forcella a steli rovesciati da 41 mm
Sospensione posteriore Forcellone in alluminio pressofuso, monoammortizzatore a molla
Escursione ant. / post. 180 mm / 180 mm
Avancorsa 98 mm
Interasse 1.420 mm
Inclinazione cannotto di sterzo 63,3 °
Freno anteriore Disco singolo da 330 mm
Freno posteriore Disco singolo da 240 mm
ABS BMW Motorrad
Cerchi Alluminio
Cerchio anteriore 2,50 x 17”
Cerchio posteriore 4,0 x 17”
Pneumatico anteriore 110/80 R 19
Pneumatico posteriore 150/70 R 17
Dimensioni e peso
Lunghezza 2.075 mm
Larghezza (alle leve) 880 mm
Altezza sella 835 mm
Peso DIN in odm 169,5 kg
Peso complessivo ammesso 345 kg
Capacità serbatoio 11 litri
Performance
Consumo (WMTC) 3,33 l x 100 km
Velocità massima 143 km/h

© RIPRODUZIONE RISERVATA