di Nicolas Patrini - 30 novembre 2018

“La Panigale V4 R va guidata come una 250”

Alvaro Bautista tira le somme dopo le giornate di test in pista a Jerez, nelle quali ha dimostrato di poter essere competitivo anche se con uno stile di guida diverso rispetto a quello usato in MotoGP

Dopo la prima presa di contatto, Alvaro Bautista racconta ai microfoni di Sky Sport le sensazioni provate in sella alla Panigale V4 R con cui correrà nel Mondiale Superbike 2019. Ecco un estratto delle parole dello spagnolo:

“Penso che il lavoro svolto durante i test sia buono. Cominciare in questo modo è meglio che farlo da ultimo, avendo anche problemi con la moto. Sicuramente siamo partiti bene, ma è solo l’inizio e abbiamo un grosso margine di miglioramento. La V4 R ha lo stesso carattere ma nel complesso è diversa da una MotoGP: con le gomme rain sembra di essere su un budino! Anche con le gomme da asciutto la moto si muove parecchio! Ma devo abituarmi al movimento, normale in Superbike e con queste gomme. Non mi aspettavo tutta questa potenza in frenata. Con i freni in carbonio hai più potenza ma con quelli in acciaio, ne hai abbastanza per fermare la moto. Ero molto sorpreso.

Questa moto va guidata come una 250. Se fai come in MotoGP la moto comincia a muoversi e non si ferma più. Quindi bisogna stare attenti con il gas per mantenere la moto stabile. È un po’ diverso, ma mi sono divertito perché mi ha ricordato una 250 con più potenza. Ho dovuto cambiare il mio stile di guida. Ho provato una gomma da qualifica, perché è nuova per me e volevo provarla. Si sente quell’extra… non è proprio extra grip. Era solo come se la moto fosse più stabile, permettendoti di essere più veloce in uscita di curva”.

Qui sotto le foto dei test WSBK a Jerez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news