SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Alex Lowes in MotoGP a Silverstone al posto dell'infortunato Smith

MotoGP 2016: Bradley Smith salta due gare, al suo posto arriva Alex Lowes. Il britannico del Team Tech3 si è infortunato a Oschersleben nelle prove dell'ultima tappa del mondiale endurance e mancherà a Silverstone e Misano. Lo sostituisce il connazionale proveniente dalla SBK. Smith ci aggiorna sul crash e sulle sue condizioni

I fratelli lowes si troveranno nello stesso paddock per due Gran Premi

Bradley Smith si è infortunato lo scorso giovedì durante le prove libere della 8 Ore di Oschersleben (cliccate qui per sapere come si è concluso il Mondiale Endurance 2016): la caduta gli ha procurato un grave infortunio alla gamba destra. Inizialmente si era pensato ad una frattura del femore, ma successivi esami hanno evidenziato "solo" una lacerazione profonda e danni ai legamenti del ginocchio, conseguenze che comunque terranno Bradley lontano dai paddock sicuramente per il Gran Premio di casa, in programma questo fine settimana, ma molto probabilmente anche per il Gran Premio di Misano. Al posto del 25enne di Oxford arriva un altro britannico, nato a Lincoln nel 1990 ed attualmente impegnato con il Team Crescent Yamaha in WorldSBK: è Alex Lowes, fratello gemello di quel Sam Lowes che corre nel Mondiale Moto2, che ha vinto il titolo iridato Supersport nel 2013 e che settimana scorsa ha testato l’Aprilia RS-GP che userà nel 2017 nel Mondiale MotoGP. Per Alex si tratta del primo Gran Premio nella Classe Regina del Motomondiale, ma non di un debutto vero e proprio su una moto da GP: lo scorso 22 agosto ha infatti avuto modo di provare a Brno la Yamaha YZR-M1 del Team Tech3 in compagnia di Bradley Smith e di Pol Espargaro, suo compagno d’avventura nella vittoria all’ultima 8 Ore di Suzuka.

Il test è stato in effetti un premio per la vittoria, anche se alla fine si è rivelato provvidenziale). Poi si può avanzare qualche perplessità sul gettare nella mischia del campionato motociclistico più importante del Mondo un pilota che con una MotoGP ci ha fatto solo 15 giri "premio" e che è pure caduto. Ma questo è un altro discorso...

Smith: "Mi sono ritrovato la moto sulla gamba"

Bradley Smith è dispiaciuto di non correre di fronte al suo pubblico, ma l’inglese pensa positivo: “A breve spero di sapere bene i tempi del mio recupero. Ad essere onesti il mio infortunio avrebbe potuto essere peggiore, sono stato vittima di una brutta caduta e ora recuperare è la priorità. Naturalmente sono molto deluso di non correre davanti ai miei tifosi ma spero di essere nei box ugualmente nel corso del GP”.

Riguardo alla dinamica dell’incidente, Smith racconta di essere “entrato in contatto con un pilota più lento davanti a me che ha allargato la traiettoria mentre lo stavo sorpassando. Sono scivolato sull’erba come in una banale caduta quando l’altra moto mi ha preso appena sopra il ginocchio con la ruota davanti”.

Infine ecco gli ultimi aggiornamenti sulle sue condizioni fisiche: “Ho fatto una risonanza magnetica al ginocchio, che ha mostrato alcuni danni al legamento. Ora stiamo aspettando il parere di uno specialista che dovrebbe darci ulteriori informazioni, si tratta del Dottor Mir di Barcellona. È preoccupato per il mio infortunio, è stato informato e gli abbiamo anche mandato le foto delle risonanze. Da quanto abbiamo sentito da lui, saremo in grado di mettere insieme la giusta procedura. L’operazione che ho fatto è servita solo a sistemare il buco nella mia gamba causato dall’impatto della moto. Non ci sono fratture e stiamo usando le risonanze per trovare altri eventuali problemi. Quando si sarà assestato saremo in grado di pianificare la mia riabilitazione e, sicuramente, farò tutto il necessario per tornare con il mio team il prima possibile”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA