Comparativa Sport-Tourer 2016: il viaggio e i perché delle scelte

Nel primo giorno di prova un lungo trasferimento autostradale ci permette di valutare la protezione aerodinamica ed il comfort di marcia che le 8 sfidanti hanno da offrirci (vi spieghiamo come le abbiamo selezionate). Due in particolare hanno coccolato i membri del Test Team...

DA UNA COMPARATIVA ALL’ALTRA

Rientrati da poco dalla Comparativa Globetrotter in Albania (il test completo su Motociclismo di maggio, in edicola), eccoci di nuovo pronti (macché pronti, già operativi) con un'altra super comparativa. Questa volta tocca alle sport-tourer (a proposito: meglio con manubrio alto o basso? Partecipate al sondaggio), e il teatro saranno le curve e i paesaggi delle Marche. Ma iniziamo dalle moto: perché loro? Innanzitutto vale la pena dire che quando si organizza una prova come questa, in un modo o nell'altro si possono includere o escludere decine di modelli. Cilindrate, prezzi, dimensioni dei cerchi, novità, frazionamenti, attitudini...
La nostra idea, in questo caso, parte dall'aver constatato un fatto: ci sono parecchie nuove proposte dedicate a chi vuole viaggiare e avere tra le mani una moto efficace (davvero efficace) tra le curve. Curiosamente queste nuove sport-tourer... non sono più sport-tourer! Ci sono da un lato le naked sportive trasformate in viaggiatrici, dall'altro le crossover più "arrabbiate". Sono poche le Case che continuano a credere nelle "vecchie" - per meglio dire classiche - turistiche sportive che, anche guardando i numeri di vendita, sembrano una specie in via di estinzione o, quantomeno, a rischio. Ecco comunque l'idea dietro questa prova. Mettiamo a confronto le nuove, interessanti proposte di questi due vivaci mondi con un duplice obiettivo: capire quale fazione offra le moto più interessanti (le crossover sono davvero così sportive?), e incoronare la migliore sport-tourer... di nuova generazione. Abbiamo selezionato quattro sfidanti per parte: tra le crossover, la nuovissima Triumph Tiger Sport, la veloce BMW S 1000 XR, la tecnologica Ducati Multistrada 1200 e la leggera e raffinata MV Agusta Turismo Veloce. Tra le naked declinate al viaggio, la mostruosa KTM 1290 Super Duke GT, l'apprezzata Kawasaki Z1000SX, l'estrema Suzuki GSX-S1000F (ricordiamo che per Suzuki è una sportiva pura) e la comoda ma efficace BMW R 1200 RS.

LE PRIME SENSAZIONI

Lo scontro, di fatto è già iniziato, e il primo capitolo è stato scritto tra Milano e Gabicce Mare (PU), dove ci troviamo ora (la sera del primo giorno, quindi ieri, ndr). Inutile dire che la sfida odierna ha riguardato perlopiù l'autostrada, quindi temi quali protezione aerodinamica, posizione di guida... comfort di marcia, in generale. E qui le crossover l'hanno fatta da padrone: Ducati e BMW (XR) su tutte, seguite da Triumph e dalla piccola eppur valida MV Agusta. Sulle "naked da viaggio" bisogna un po' stringere i denti. Soprattutto con Suzuki. BMW è in realtà piuttosto protettiva, ma ha una posizione di guida un po' strana, coi manubri molto lontani; non così comoda. Bella la posizione in sella di Kawa e Kappa, ma migliorabile la protezione dall'aria. Abbiamo anche fatto un salto al Valentino Rossi Fan Club, dove abbiamo parlato moltissimo di moto; MotoGP, però. Persone fantastiche, i soci fondatori. A Tavullia si respira aria così densa di passione per il motociclismo - e prima di tutto per Valentino - che chiunque sia minimamente appassionato a questo mondo si sentirà rapito, da questo bel paese comodamente appoggiato sulle colline. Modo migliore per iniziare la nostra conoscenza delle Marche, non c'era; e ci aspettano altri 1.500 km di curve tra mare e monti per farci un quadro completo, delle moto e di questa invitante regione. Appuntamento ai prossimi giorni, ciao!

Nel frattempo gustatevi le foto della prima giornata: qui la gallery.

SEGUITE IL TEST TEAM “LIVE”

Oggi (3 maggio) partiremo da Gabicce Mare (PU), attraverseremo i comuni di Monte San Bartolo, Pesaro, Macerata Feltria, Carpegna e Urbino per terminare poi la giornata a Mercatello su Metauro (PU). Per restare aggiornati in tempo reale tenete d’occhio la nostra pagina Facebook, dove troverete aggiornamenti “live” nel corso del test, e il nostro sito internet, dove troverete il resoconto di ogni giornata e le foto.
Questa sera (3 maggio) il Test Team di Motociclismo alloggerà a Mercatello sul Metauro (PU) presso l’Hotel Le Querce del Metauro, località Fosso Porcari, statale 73 bis. Passate a trovarci per un saluto o se volete percorrere qualche chilometro con noi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli