di Nicolas Patrini - 07 febbraio 2019

Aprilia: Espargaro e Iannone al lavoro per affinare la RS-GP

I piloti ufficiali Aprilia Racing Team Gresini sono alle prese con l’affinamento della RS-GP 19. Tuttavia, Aleix Espargaro e Andrea Iannone si sono dedicati a due programmi diversi: il primo ha provato il passo di gara, il secondo è alle prese con la ricerca del feeling in sella
1/35 Test MotoGP 2019, Sepang: Valentino Rossi
Al termine della seconda giornata di test ufficiali MotoGP a Sepang, i piloti Aprilia Racing hanno messo in serie complessivamente 93 tornate. Aleix Espargaro ha chiuso al 13° posto, mentre il miglior tempo di Andrea Iannone gli ha permesso di terminare la sessione in 18esima piazza. Tuttavia, c’è da dire che i due non hanno condiviso il medesimo metodo di lavoro, con lo spagnolo impegnato nella ricerca del passo di gara e The Maniac impegnato a familiarizzare e affinare il feeling con la RS-GP 2019. Di seguito trovate le parole dei due piloti.

Aleix Espargaro: “Oggi ho fatto una simulazione di gara da 20 giri e sono molto soddisfatto, sia della mia tenuta fisica sia del comportamento della RS-GP. Sono riuscito a girare nella prima metà del long-run in 2'00 e nella seconda in 2'01 basso, un buon ritmo che conferma la nostra competitività con gomme usate. Devo essere realista e considerare anche che la pista è in condizioni migliori rispetto a quelle della gara ma rimane comunque una prestazione che mi soddisfa. Ci manca ancora incisività quando, con gomme nuove, abbiamo più grip a disposizione, sembra che gli altri lo riescano a sfruttare meglio nel giro secco”.
Andrea Iannone: “Abbiamo iniziato a conoscere meglio la moto, parte del nostro percorso di crescita. Si trovano modifiche positive e altre meno, procediamo con tranquillità senza stravolgere la moto ma con il chiaro obiettivo di migliorare costantemente, giro dopo giro. Siamo riusciti a trovare dei benefici nel comportamento con gomme usate, ho fatto il mio best lap proprio in queste condizioni e utilizzando la media. Di questo sono soddisfatto e confermo il nostro potenziale, considerando questo come il nostro primo, vero test”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli